ZURIGO E’ CARISSIMA. CLASSIFICA DELLE 10 CITTA’ PIU’ CARE AL MONDO

di REDAZIONE

Quanto è cara la vita a Milano. Molto più che a Roma, ma meno che a Parigi.

Ogni sei mesi l’Economist Intelligence Unit confronta 400 prezzi di 160 prodotti e servizi in 140 città in 93 nazioni. Lo scopo è quello di fornire uno strumento alle aziende con il quale calcolare i pacchetti di retribuzione per expat e per chi viaggia per lavoro. Il costo della vita nelle città viene espresso come un indice relativo al costo della vita di New York al quale corrisponde un indice di 100.

I prezzi raccolti vengono convertiti in dollari statunitensi, che continuano ad essere la moneta di riferimento. Ai vari prodotti e servizi viene dato un peso “internazionale” indipendente dalle abitudini di spesa nelle varie nazioni. Ad esempio il peso delle varie categorie è come segue:

trasporti 19,5%; intrattenimento 18%; aiuto domestico 3,5%; abiti 13%; bollette 6,5%; sigarette 2,5%; beni per la cura personale 4%; prodotti per la casa 4,5%; alcolici 3,5%; cibo e bevande al supermercato 25%.

Per quel che riguarda l’ultima edizione della classifica, Zurigo (Svizzera) si trova al primo posto per la prima volta nelle ultime due decadi.

A causa del rafforzamento del franco svizzero, l’indice del costo della vita a Zurigo è cresciuto del 34% (rispetto a New York) spingendo così in su la città svizzera di quattro posti. Zurigo ha così superato Tokio rimane al secondo posto. Ginevra, l’altra città svizzera nel sondaggio, ha visto anche lei un incremento di 30 punti percentuali nel costo della vita e sale così di sei posti in classifica per piazzarsi al terzo posto a pari merito di Osaka. Sia il Giappone che la Svizzera hanno visto un rafforzamento della propria moneta rendendole così relativamente più costose.

Nonostante entrambe le nazioni siano sempre state presenti nella classifica delle città più costose al mondo, la più grossa influenza sulla loro prestazione è dettata dal comportamento della loro moneta.

Il discorso vale anche per la presenza di città australiane come Sydney e Melbourne, dovuta al rafforzamento l’anno scorso del dollaro australiano rispetto al dollaro statunitense. Il primo adesso vale circa il doppio rispetto a 10 anni fa. Le città tedesche e francesi rimangono ancora relativamente costose con Parigi e Francoforte presenti nella top 10. Oslo in Norvegia, la più costosa fino ad alcuni anni fa, si piazza comunque al quinto posto. 24 delle 50 città più costose al mondo si trovano in Europa mentre 14 si trovano in Asia.

Ecco la classifica delle 10 città più costose al mondo:

Zurigo 170; Tokio 166; Ginevra 157; Osaka 157; Oslo 156; Parigi 150; Sydney 147; Melbourne 145; Singapore 142; Francoforte 137;

Per quello che riguarda le città meno costose, le città asiatiche e medio orientali la fanno da padrone:

Muscat 63; Dhaka 61; Algeri 59; Kathmandu 58; Panama 58; Jeddah 57; Nuova Delhi 56; Tehran 54; Mumbai 52; Karachi 46

Un appunto finale: la classifica non tiene in considerazione il potere d’acquisto bensì solamente il costo della vita di un paniere di beni e servizi.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment