Ciao, Roberto Mosele! Grande Nord in lutto per la perdita di un uomo libero

IMG-20181122-WA0011IMG-20181122-WA0014IMG-20181122-WA0019

 

 

 

 

 

 

E’ improvvisamente e drammaticamente venuto a mancare Roberto Mosele, amico e attivista instancabile della confederazione di Grande Nord in Veneto. A soli 57 anni un infarto ha fermato il tempo della sua vita lasciando la moglie Luisa Carollo, anche lei impegnata nella battaglia politica del movimento.

“Un pilastro organizzativo nel vicentino e non solo – ricorda Corrado Callegari, responsabile veneto di Grande Nord – seguiva la nostra attività sul web e in particolare quella del movimento Prima il Veneto a noi confederato. Era il nostro insostituibile punto di riferimento perché Roberto era generoso nell’impegnare il suo tempo per un ideale che lo appassionava, la libertà del Veneto, la sua autonomia spinta rispetto a qualsiasi altra priorità politica. Non sono parole di circostanza, perché siamo una grande e unita famiglia. Ciascuno di noi ha un ruolo, Roberto ad esempio si impegnava sempre anche nel divulgare tutti i giorni i servizi del quotidiano l’indipendenzanuova, credeva nella cultura politica, e lo faceva perché ciascuno di noi ha un ruolo, una posizione da occupare per il bene comune”.

“Ci uniamo all’amico Callegari nell’esprimere il nostro affetto e la nostra vicinanza alla famiglia e a chi ha vissuto accanto a Mosele, nella sua comunità vicentina e nella sua Arcugnano – aggiungono il presidente di Grande Nord, Roberto Bernardelli e Monica Rizzi, segretario organizzativo della confederazione -. Ancora più di ieri la nostra bandiera va portata con orgoglio e con riconoscenza per ricordare chi ha tenuto alto l’ideale della libertà, a qualunque costo e a qualunque prezzo”.

Alla signora Carollo vanno le sentite condoglianze del nostro quotidiano.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment