Ciambetti: grazie a Federica Pellegrini, memoria di un Veneto che nello sport ha conquistato il mondo

pellegriniHanno scritto su Facebook…

di ROBERTO CIAMBETTI – Grazie Federica Pellegrini. Le critiche a Federica Pellegrini sono ingiuste e sbagliate: che sia simpatica come no, nulla può mettere in dubbio quanto lei ha fatto per lo sport, i sacrifici che ha sostenuto, i risultati che ha ottenuto con la forza di volontà, lo stile e tanta e tanta fatica. Aggiungo che arrivare quarti in una finale Olimpica, essere tra i primi quattro al mondo, non è esattamente un disonore. Solo chi ha una visione distorta del gesto sportivo, può pensare che essere tra i primi dieci non significhi nulla. Così io, da presidente del Consiglio regionale del Veneto dico grazie a Federica Pellegrini e le faccio i miei complimenti con la speranza che tanti giovani atleti possano vedere in lei, anche in questo risultato che non è affatto deludente, un esempio di correttezza, di dedizione oltre che di longevità sportiva possibile solo grazie a tanta fatica, sacrifici, allenamento. Come tutte le persone di gran carattere, Federica Pellegrini suscita sentimenti contrapposti, anche invidie magari: ma come atleta non si discute. Era ed è una campionessa che rimarrà nella memoria, come per altre grandi venete passate alla storia dello sport, da Antonella Ragno, Novella Calligaris, Gabriella Dorio, Sara Simeoni solo per citare alcuni nomi noti, che dal Veneto hanno conquistato il mondo.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. RENZO says:

    Sportivamente buona e anche ottima…ultimamente l’età ovviamente le crea problemi…. ma una veneta avvolta nel tricolore… che vomito.
    WSM

Leave a Comment