Vittoria! Però Mas adesso tiri fuori le palle

di ROBERTO BERNARDELLI

 CatalognaLombardiaVerticalePiù di due milioni di persone hanno votato, un terzo di chi poteva recarsi alle urne, ovvero un dato di poco inferiore all’affluenza per il referendum sullo statuto di autonomia del 2006. Insomma, c’è chi dice sia un bicchiere mezzo pieno e chi mezzo vuoto, considerando comunque che non si trattava di un referendum vero e proprio.

Poi va considerato che alle regionali del 2012 i quattro principali partiti nazionalisti o indipendentisti che governano la Catalogna avevano vinto con  due milioni di preferenze. Insomma, il bicchiere è più che mezzo pieno. Il fronte indipendentista non ha perso quindi smalto, si può tentare di negoziare. In caso di voto,   il fronte indipendentista di Erc sarebbe più forte, meglio insomma evitare lo scontro.

 

Partito popolare post franchista

Che il governo centrale abbia voglia di ascoltare il messaggio, è un altro discorso anche perché nel Partido Popular ci sono ancora residuati franchisti, alla faccia della Costituzione con lo “Stato delle Autonomie”.

Ma le incrostazioni centraliste sono ovunque. Quando venne approvato lo statuto di autonomia catalano  dalle Cortes col socialista Zapatero e anche dopo il referendum, la Corte Costituzionale accolse i ricorsi dell’estrema destra spagnola e anche dal partito popolare. Ci sono insomma precedenti che non agevoleranno un processo di trattativa ad un anno dalle politiche. La sinistra poteva essere in qualche modo ancora interlocutore ma è spartita dalla scena, e lo statuto delle autonomie è un bel pezzo di carta e niente di più, le competenze fiscali sono ancora di là da essere distribuite, e allo stato attuale solo i Paesi Baschi hanno ottenuto qualche autonomia finanziaria.

 

Cosa farà Mas?

Devolution? Indipendenza? Che strada prenderà Mas? Che cosa deciderà Rajoy in calo di consensi? La soluzione è tutt’altro che a portata d i mano.  A meno che la Catalogna invochi elezioni anticipate e apra la strada ad una accelerazione del percorso di autodeterminazione.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment