Vacilla la salute di Chavez. A Cuba per un altro intervento?

di JORGE GOMEZ

Continuano a preoccupare le condizioni di salute del neo-rieletto presidente del Venezuela. Hugo Chavez potrebbe essere sottoposto a un nuovo intervento chirurgico nella zona pelvica  dove è già stato operato mesi fa: lo rende noto Nelson Bocaranda, il giornalista di Caracas che ormai da tempo segue le condizioni di salute del presidente venezuelano.

Chavez si trova da qualche giorno all’Avana, dove è ricoverato presso il “Centro de Investigacion Medico Quirurgicas” (Cimeq). ‘‘Ora la decisione piu’ importante per i medici è verificare – precisa Bocaranda – se è necessario un intervento esplorativo nella zona pelvica”al fine di poter capire le condizioni delle ossa che arrecano incessanti dolori” al ‘leader’ bolivariano.

Non e’ comunque da scartare, aggiunge il cronista, che nei prossimi giorni Chavez si faccia vedere in pubblico, ”forse nel luogo dove si svolgono le trattative di pace tra il governo della Colombia e i guerriglieri delle Farc, oppure durante una riunione tra il presidente di quest’ultimo paese, Juan Manuel Santos, e il collega cubano, Raul Castro. Oppure ancora – conclude Bocaranda – nei giardini del Cimeq”. Fonti del governo venezuelano hanno nei giorni scorsi detto che Chavez potrebbe rientrare a Caracas il 10 gennaio, dichiarazione alla quale il leader dell’ opposizione che lo ha sfidato lo scorso ottobre nelle elezioni presidenziali, Henrique Capriles, ha risposto chiedendo ”trasparenza” sullo stato di salute del presidente.

Hernano Lugo – Galicia, notista del quotidiano “El Nacional” sostiene che la vicenda della salute del presidente viene usata strumentalmente per tenere unite le forze “oficialiste”, tra le quali, soprattutto nel PSUV vi sono divisioni interne spiccate. Gli uomini più vicini a Chavez sono convinti che il presidente tornerà super-potenziato e pronto a proseguire la “revoluciòn bolivariana”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. Unione Cisalpina says:

    kuesto komunista kastro_dipendente, ke esalta nel suo statalismo espropriatore di diritti e livellatore di miseria, mimetizzando nel bolivarismo (evockando il massone liberale e libertario … in sfregio xò alla dottrina illuminista, agli antipodi) il suo socialnazionalismo rosso (socialismo_nazionalista; Dio, Patria … e patriottismo)
    è un dittatore della specie ke tu konstati kon l’aggiunta mistika dell’esaltato ke si krede reinkarnazione del Libertador …

    possibile un suo peggioramento di salute; sembra ke la metastasi abbia intakkato le ossa … ma lui, spiritualista, si konsegna anke a pratike ciarlatane della santeria kubana… kùi rikorre x le kure…senza disdegnare mirakoli, supplikandoli pubblikamente, al Kristo ke evoka pure 😀

    speriamo bene !…

  2. Albert Nextein says:

    Mi meraviglio che sia ancora vivo, a prescindere dalla malattia come causa di exitus.

  3. Giorgio Fidenato says:

    La vicenda di salute di questo dittatore mi richiama la mente le vicende di salute dei dittatori dell’Urss. Sempre mistero, non si sapeva mai niente, raccontavano solo balle, negavano la verità. Le similitudini sono impressionanti, in tutti i sensi!!!

Leave a Comment