Sotto inchiesta

Coronavirus, pm Milano: “Indagine su case di riposo”

La procura di Milano indaga sulle case di riposo e sul numero dei morti tra i ricoverati, a cominciare da uno dei suoi simboli il Pio Albergo Trivulzio. “L’intero sesto dipartimento della procura, competente per la salute pubblica, sta lavorando alle varie segnalazioni: contestiamo reati di diffusione colposa di epidemie e omicidio colposo”, spiega all’Adnkronos…

CORONAVIRUS: LA SOVRASTIMA DEI CASI GUARITI

LA FONDAZIONE GIMBE, IN COLLABORAZIONE CON YOUTREND, HA ANALIZZATO DEFINIZIONI E DISCREPANZE SUI CASI “DIMESSI/GUARITI”, CATEGORIA MOLTO ETEROGENEA CHE NELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA VIENE FATTA COINCIDERE CON LE GUARIGIONI. EMBLEMATICO IL CASO LOMBARDIA: A IERI 11.415 PAZIENTI DIMESSI DA SETTING OSPEDALIERI DI CUI NON SI CONOSCE LO STATUS CLINICO CONFLUISCONO NEL DATO NAZIONALE “DIMESSI/GUARITI” DOVE COSTITUISCONO…

Case di riposo, chi tutela gli operatori sociosanitari?

di Massimiliano Malaspina – Le case di riposo sono gestite da personale interno e da cooperative che svolgono servizio di operatore sociosanitario. So da fonti certe che fino alla scorsa settimana queste operatrici dipendenti della cooperativa di una casa di riposo andavano ancora a lavare e nutrire i pazienti senza nessuna protezione fornita dai datori…

La Direzione Generale Welfare di Regione Lombardia: medico di famiglia non può più prescrivere la clorochina efficace per frenare virus. Darà solo ospedale, con malattia già in stadio avanzato

di Giuseppe Olivieri – Prima l’Agenzia italiana del farmaco, l’Aifa, ha autorizzato il 17  marzo scorso la prescrizione di farmaci antimalarici clorochina e idrossiclorochina,  risultati efficaci nel ridurre lo stato infiammatorio nei soggetti sintomatici. Poi improvvisamente, in Lombardia, è arrivata la Direzione generale del Welfare a vietare qualche giorno dopo la prescrizione da parte dei…

Emergenza: “Norme in deroga senza trasparenza”?

Openpolis butta il sasso nello stagno. E lo fa in un articolato dossier che ripercorre tutte le tappe dell’emergenza. Certo è che il titolo dice molto… Vediamolo.   “Il 31 gennaio del 2020 una delibera del consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza nel nostro paese. Da quel giorno è iniziata una delle…

“L’Istituto superiore di sanità si corregga subito: mascherine o sono a norma o diffondono contagio”

Secondo i dati diffusi dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), in Italia dall’inizio dell’epidemia sono 4.824 i professionisti sanitari che hanno contratto un’infezione da coronavirus, pari al 9% del totale delle persone contagiate, una percentuale più che doppia rispetto a quella della coorte cinese dello studio pubblicato su JAMA (3,8%). Peraltro, a giudicare dalle innumerevoli narrative…

L’inquinamento in Padania è stato veicolo del virus?

3

In Pianura padana – evidenziano i ricercatori – si sono osservate le curve di espansione dell’infezione che hanno mostrato accelerazioni anomale, in evidente coincidenza, a distanza di 2 settimane, con le più elevate concentrazioni di particolato atmosferico. “Le alte concentrazioni di polveri registrate nel mese di febbraio in Pianura padana hanno prodotto un ‘boost’, un’accelerazione…

I dati della Fondazione Gimbe sull’epidemia. Sui lombardi la croce più pesante

Ecco i dati e le tabelle dalla pagina di monitoraggio dell’epidemia da COVID-19 in Italia a cura della Fondazione GIMBE. La dataroom viene alimentata dal 21 febbraio 2020 con i dati diffusi quotidianamente dalla Protezione Civile e dal Ministero della Salute. Dati aggiornati al 17 marzo 2020 ore 18.00.…

Quando Lamorgese si fece Parlamento: fine dello Stato di Diritto in Italia?

1

A cura del gruppo legale Grande Nord In questo momento di grande confusione, è bene svolgere una breve premessa chiara e comprensibile da tutti. Di seguito parleremo di Stato di Diritto e non di medicina: non si discute in questa sede della correttezza o meno delle misure adottate, ma di COME sono state adottate, perché…

1 2 3 94