Storia veneta in Serbia. E da noi?

sanca
Dai social Ecco la riflessione dell’associazione Sanca veneta. In alcuni asili in Serbia hanno deciso di studiare la storia della nostra terra poiché la Repubblica Serenissima ebbe un’influenza su tutti i territori balcani(e viceversa) mentre da noi viene considerato una cosa retrograda e inutile. Sanca non solo appoggia questa idea ma rilancia proponendo alla regione di lanciare delle...

Il disastro della scuola, l’OCSE e la svista di Ricolfi

Alternanza_scuola_lavoro_Trieste_2
di Sergio Bianchini – Nella nostra scuola c’è il declino, e per di più si diffonde la turbolenza e l’ingovernabilità degli alunni. Lo dice l’OCSE ma tutti gli insegnanti e i genitori lo sanno da anni. Il guaio è che i politici e gli intellettuali di rango non comprendono la situazione e non hanno idee risolutive. Nel suo ultimo libro, molto bello e pieno di dati significativi che svelano...

Lettura, studenti italiani inferiori a media Ocse. Divario anche tra Nord e Sud

libri_scuola1
di Cassandra – Leggere poco, scorrere velocemente le pagine di facebook, al massimo sentire qualche titolo di tg. Oltre ad avere l’abitudine di disprezzare in genere la lettura dei quotidiani, gli italiani leggono pochissimo. E gli studenti a ruota copiano. Ora emerge un report agghiacciante. Gli studenti italiani in lettura infatti ottengono un punteggio di 476, inferiore alla media OCSE...

Vacanze scolastiche, orario e il solito caos in classe. Ministero assente ingiustificato

vacanze-in-salute
di Sergio Bianchini – In Italia le vacanze sono concentrate da giugno ai primi di settembre, 13 settimane circa, con l’aggiunta di circa 2 settimane nel periodo natalizio e di una settimana in quello pasquale. In totale 16 settimane. Se guardiamo all’Europa il totale è analogo, ma vediamo che la vacanza centrale è più corta, da 6 a 8 settimane. Esistono però pause sostanziose dislocate...

Scuola, docenti assenteisti al Nord, il duromollismo non è la cura del male

libri_scuola1
di Sergio Bianchini – I controlli sull’assenteismo eseguiti dalla Guardia di finanza sono scattati al “Gioberti” di Torino mercoledì 16 mattina, quando le Fiamme gialle sono entrate nel liceo di via Sant’Ottavio. Ai docenti, sconcertati e indignati, è stato chiesto di mostrare un documento che attestasse la propria identità e di apporre un’ulteriore firma di presenza su un apposito...

Scuola, perché conveniente copiare la Svizzera e uscire dai pasticci di (ex) ministri e sindacati

Scuola
di Sergio Bianchini – A Zurigo la scuola elementare comincia a 7 anni e dura 6 anni. Dopo tre anni le classi, mediamente di 20 alunni, vengono rimischiate e rifatte e quindi gli alunni cambiano maestri. Le ore di lezione sono 25,5 alla settimana con distribuzione variabile da giorno a giorno e sabato libero. Ci sono cinque periodi di vacanza, così dislocati: vacanza autunnale, 2 settimane in...

Bianchini: vi spiego perché nessuno vuole eliminare la “supplentite” e il precariato

banchi_scuola
di Sergio Bianchini  – Tutta la stampa annuncia con grande evidenza l’ennesimo inizio disastroso dell’anno scolastico. E dopo decenni di “riforme epocali” quest’anno l’inizio sarà più disastroso che mai. Dilaga una malattia storica, la “supplentite”, cioè l’incapacità di assicurare tempestivamente la copertura in ruolo dei posti di docenza vuoti e quindi il necessario...

Scuola, non è cambiato nulla

libri_scuola1
di Angelo Valentino – La scuola leghista non ha lasciato il segno. Ininfluente e sindacale, ha gestito lo status quo e ha perso l’occasione per seminare il cambiamento. La prova del nove arriva a settembre… “Anche quest’anno le scuole italiane riapriranno le porte a meta’ settembre, una data che mette in grande difficolta’ i genitori, specie quelli che lavorano...

Boni, residuo fiscale e salari differenziati. Pensiero nordista? Sì, di Grande Nord

Scuola, Esami di Maturità
di Davide Boni – Leggo con interesse questo fondo di Fabio Rubini e lo condivido, pur non essendo d’accordo su tutto. Mi piace la presa di posizione di Fontana, forse tardiva ora cambierà il governo e il precedente non si è mosso. Sono un tantinello, se mi permette, critico sulla questione del costo 0, visto che la matematica non è un opinione, un contratto integrativo versato dalle Regioni...

Avevano in mano la scuola, non hanno fatto nulla. Anzi, peggio. Torna la supplentite

Studenti_corteo_scuola--400x300
di Angelo Valentino – Il ministero della pubblica istruzione è un posto chiave per i politici. Non solo perché gestisce un esercito di persone, ma anche perché determina e non poco la vita quotidiana di milioni di famiglie oltre che costruire la classe dirigente e manifatturiera del Paese. Ma cosa sta accadendo? Italpress ci offre una carrellata incredibile di fatti e misfatti alla vigilia...