La Milano che cambia, Giovani & imprenditori, evento il 9 maggio. Nelson Valentino: fare politica è necessario

IMG-20190421-WA0057
  Ambiente, gestione d’impresa, quella che oggi si chiama all’inglese governance ma che in realtà si deve tradurre in arte della sopravvivenza: alle leggi, alla burocrazia, alle tasse, e al ritardo soprattutto sulla questione settentrionale, sparita dal tavolo della politica. Un’occasione per parlarne e mettere più generazioni ed esperienze a confronto arriva dall’evento...

Quota 100 e reddito cittadinanza, Bernardelli: come riuscire a creare meno posti di lavoro. Ma Confindustria che fa?

sole24ore
di ROBERTO BERNARDELLI – Non lo scrivo io ma il Sole 24 Ore. Il Def approvato martedì riporta le lancette della finanza pubblica a ottobre, quando è scoppiato lo scontro con Bruxelles. Con due incognite in più. Il percorso di discesa del deficit, dal 2,4% di quest’anno all’1,8% del 2021, è identico alla strada tracciata in autunno. Il punto di partenza del debito è più...

Callegari: 25 aprile, fuori le nostre bandiere di San Marco. Altri al potere si vestono solo di tricolore

san marco
di CORRADO CALLEGARI – Il 25 aprile per i veneti è un giorno speciale. E’ san Marco. E’ il simbolo, l’emblema di una storia. Lo è stato fino al 1797 con la repubblica veneta. Guai, appena dopo, osare gridare viva san Marco. Si poteva finire al patibolo. Oggi è più o meno così, finisci al confino politico se gridi viva il Veneto, o viva il Nord. Ti confinano subito. Ma...

Bernardelli: Italia paese troppo corrotto. Non si esce da crisi. Fotografia della TV svizzera …

via Roma

L’Europa di Salvini senza il Nord. A volerlo per primi sono i leghisti

lega-poltrona
di BENEDETTA BAIOCCHI – Cita papa Giovanni Paolo II come santo dell’Europa dei diritti dei popoli, cita il trattato di Maastricht dove si parla di lavoro, di benessere per tutti. E indica questo come percorso di santità per emancipare la politica dalla schiavitù dell’Europa delle banche. Matteo Salvini a Milano ha presentato il suo cammino per l’Europa del buon senso… l’European...

Allarme strapotere Lega-5Stelle sui TG Rai

rai nn
rassegna stampa   871 presenze contro 62. Sono i dati, abnormi, che riassumono quella che sta diventando una vera e propria emergenza democratica, e che nello specifico si riferiscono alle presenze di Matteo Salvini nelle edizioni di prime time dei Tg delle sette rete generaliste tra ottobre 2018 e marzo 2019, paragonati a quelle conquistate nello stesso periodo da Nicola Zingaretti, con il...

L’autonomia non si farà. Ma il cittadino vuol sentire parlare di lavoro

LAVORO
di STEFANIA PIAZZO – E’ chiaro, ma lo era già dal principio, che il referendum sull’autonomia di Lombardia e Veneto sarebbe finito così. Niente. Idem lo slogan maroniano del 2013 “Il 75% delle tasse a casa nostra”. Sì, vabbè… Oggi, nonostante il flop, la Lega ha triplicato i consensi. Matteo Salvini ha semplicemente spostato il nemico fuori casa. Non è Roma, è...

Bernardelli: basta Statuto Albertino, tutto sacro e inviolabile. Vogliamo la macroregione

CONFEDERAZIONE
di ROBERTO BERNARDELLI –  Vietato parlare di autonomia. Fatto un referendum, trovato l’inganno. Il sistema Italia è fermo allo Statuto Albertino. Ripassiamo la storia. Art. 4. – La persona del Re è Sacra ed Inviolabile Art. 5. – Al Re solo appartiene il potere esecutivo. Egli è il Capo Supremo dello Stato: comanda tutte le forze di terra e di mare; dichiara la...

Se potessimo decidere sulle tasse come in Svizzera…

chiuso-serrata-tasse
Mentre ascoltiamo ormai con noia e disaffezione il dibattito sull’autonomia, che già sentiamo come cosa superata e ancora una volta usata come richiamo elettorale, torniamo a riflettere sul vero significato di referendum. Lo facciamo proprio parlando di soldi, di tasse. Dopo anni di esami, corsi e ricorsi ai massimi livelli giurisprudenziali per avere il via libera su un referendum solo consultivo,...

Ma quali rimpatri…

rimpatri
Dai Social di ALESSIA ROTTA – A gennaio 2018 Matteo Salvini in campagna elettorale promette: «Non vedo l’ora di vincere le elezioni per riempire gli aerei e riportare gli immigrati a casa loro. Ce ne sono troppi». Le elezioni le ha vinte. Nei primi sei mesi da ministro dell’Interno (giugno-dicembre 2018) ha rimpatriato 3.851 irregolari. Nello stesso periodo di tempo, l’anno prima, l’allora...