Lega sopra il 30%. Salvini padrone a casa nostra. Vince la paura

nord macro
di STEFANIA PIAZZO – I sovranisti vincono ma non sfondano in Europa. Ma questo conta ben poco nei ragionamenti di casa nostra. Perché il risultato storico della Lega in Italia che va oltre il 30% è la notizia che tiene banco. E se l’incasso elettorale del Carroccio è di fatto speso come un voto politico, che sottomette gli alleati e sfida l’opposizione, da domani i cittadini non...

Germania, trionfo Cdu, calo Afd

Schermata 2019-05-27 alle 06.04.10
  Cdu al 27,5%, crollo  Spd al 15,%, mentre i Verdi  diventano il secondo partito, volando al 20,5%. E’ quanto emerge dagli exit poll per le  europee in  Germania diffusi dalla tv Zdf. L’Afd è quarto partito con il 10,5%, in calo rispetto al 12,6% delle politiche del 2017, la Linke si ferma al 5,5%, come i liberali dell’Fdp. Secondo una prima analisi condotta dai sondaggisti...

Europee: Austria, vince Kurz (Oevp), calano liberali (Fpoe) ‘ex Strache’

Schermata 2019-05-27 alle 05.55.56
“Wir haben gewonnen” (“noi abbiamo vinto”). E’ questo il grido vittorioso che si ode nelle sedi della OeVP. La Oesterreichische Volkspartei (OeVP), il partito  popolare austriaco del ‘Kaiser’ Sebastian Kurz, ha vinto le elezioni europee in Austria con il 34,9% (e’ gia’ compreso il volo per corrispondenza) facendo cosi’ segnare un incremento del...

Europee: Olanda, nessun seggio per partito destra di Wilder

Schermata 2019-05-27 alle 05.50.08
Crolla il partito di estrema destra di Geert Wilders in Olanda. Il Partito per la Liberta’, alleato con la Lega di Matteo Salvini, c non raggiunge la soglia di sbarramento del 3,85% prevista dalla legge elettorale olandese e non ottiene nessun seggio al prossimo Parlamento europeo.

Ma il populismo non sfonda in Europa

bandiereue
Alle elezioni Europee trionfano Marine Le Pen e Viktor Orban. Ed è anche boom dell’affluenza, mentre arrivano i dati dei primi exit poll. “E’ la vittoria del popolo” che oggi ha “ripreso il potere”, ha detto Marine Le Pen commentando la vittoria del Rassemblement National. La Le Pen ha chiesto “lo scioglimento dell’Assemblea Nazionale” dopo...

C’erano una volta le euroregioni. Insabbiate da chi preferisce gli staterelli nazionali

macroregione
di MARIO DI MAIO – È veramente vergognoso, per non dire grottesco, che da diversi anni nella Comunità Europea siano state introdotte le euroregioni , ormai finite nel dimenticatoio dei vecchi elettori , e totalmente sconosciute ai giovani. A suo tempo ho chiesto a Maroni (che formalmente ha presieduto quella padano-alpina in quanto presidente effettivo di Regione Lombardia) i motivi del mancato...

Il fronte sovranista si è già rotto? Assenti Orban e Le Pen

lepen
Il premier ungherese Viktor Orban e la leader del Rassemblement National francese Marine Le Pen non parteciperanno all‘incontro dei partiti sovranisti in programma lunedì prossimo a Milano, convocato dal leader della Lega, Matteo Salvini. Non ci sarà neppure alcun rappresentante del partito Fidesz di Orban. Orban (nella foto) non vuole rompere con il Partito popolare europeo e spera di...

Europeisti contro nazionalisti? Il finto tormentone tra partiti

europa-impero-carlo-magno_258
di SERGIO BIANCHINI – Leggendo il dibattito proposto dai media che usano le notizie solo per far circolare i loro schemi mentali incollati gigantescamente come commenti sulle notizie ridotte al minimo, si vede chiaramente che secondo gli intelligentoni la contraddizione sarebbe tra europeismo e nazionalismo. Secondo me non è vero. Non credo ci sia un solo italiano o francese contrario alla...

Cara Bruxelles, con 6mila euro a migrante non si salva l’Occidente

Bruxelles
di GIUSEPPE LONGHIN – Ci risiamo, la Comunità Europea torna a trattarci da utili idioti. Bruxelles offrirà ai governi europei seimila euro per ogni migrante salvato nel Mediterraneo e accolto nel proprio Paese. Non riesco ad immaginare Norvegesi e Svedesi veleggiare caritatevolmente verso le coste libiche ad imbarcare migranti per portarli a Oslo o Stoccolma. Come sempre, per l’ennesima volta,...

Il nazionalismo è la guerra. Parola di Mitterand

guerra
di SERGIO BIANCHINI – Le domande di Sergio Romano e Alberto Alesina sul   Corriere della sera. Il 24 gennaio 2017 in un editoriale del Corriere, dopo aver sostenuto che la gioia dei populisti europei per l’elezione di Trump sia perfettamente comprensibile e logica, Romano ribadisce il teorema mondialista secondo cui “Il bilancio finale di un mondo protezionista è sempre complessivamente...