Ex Provincia Belluno-Dolomiti, le valanghe partono dall’alto…

Belluno-Schiara
di MASSIMO VIDORI – La situazione dell’area vasta (ex-provincia) Belluno-Dolomiti è al collasso. Il tracollo economico e funzionale di vaste fette dei servizi pubblici è imminente, dove non già conclamato. L’azione politica del movimento che rappresento da anni evidenzia come la distanza tra le parole ed il disastro sia  in termini di tempo: si tratta solo di definire il quando! Il catastrofismo...

Regioni: Governo impugna legge Veneto ‘minoranza nazionale’

veneto2
Stop del Governo alla legge della Regione Veneto che definiva il popolo Veneto una “minoranza nazionale”, prevedendo che ad esso spettassero i diritti per le ‘minoranze’ stabiliti dalla convenzione quadro del Consiglio d’Europa. Il Consiglio dei ministri, su proposta del responsabile degli affari regionali, Raffaele Costa, ha impugnato il provvedimento – n.28 del...

Zaia: ha ragione Salvini, non ha senso ricandidare Bossi. E poi i panni sporchi si lavano in casa

zaia refe
  Salvini “è assolutamente coerente e battagliero e posso garantire che quello che dice fa”. Cosi il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, durante la registrazione di Faccia a Faccia di Giovanni Minoli in onda su La7. Quanto a Bossi, secondo Zaia “è il fondatore, il padre nobile di questo movimento. Non ha senso candidarlo”. “Bossi – ha aggiunto –...

L’Italia, frittata scaduta dal 1861

gazzetta ufficiale veneto plebiscito
di MARIO DI MAIO – La storia ha dimostrato senza ombra di dubbio che l’Italia è strutturalmente impossibilitata a risolvere efficacemente le sue emergenze di base per il semplice motivo che le crea essa stessa. Se ne era accorto fin dall’inizio Massimo d’Azeglio che aveva avvertito Cavour con il celebre “fatta l’ Italia ora dobbiamo “fabbricare” gli...

La virtù civica e l’indipendentismo veneto

BandieraVenezia
di ENZO TRENTIN È interessante notare che dopo circa 200 anni dalla nascita delle prime democrazie moderne periodicamente si ritorni a questo argomento di discussione: il popolo non sa o non saprebbe governarsi. Il popolo non ha la competenza necessaria a governarsi. E alla parola popolo si può dare l’estensione che si vuole. Infatti, ricordiamo, che per “popolo” non si è mai inteso...

Ma l’indipendentismo è compatibile con la sinistra di oggi?

indipendencia
di GIUSEPPE ISIDORO VIO Nel suo ventennale excursus politico la Lega è passata dal federalismo alla secessione, al federalismo fiscale, dopo il referendum del 2006, e all’autonomia del nord con la macroregione, dopo la caduta di Bossi e del cerchio magico. Da partito di protesta di duri e puri è passata a partito di governo, contaminatosi al contatto del malcostume politico della casta romana ed...

L’indipendenza dei popoli è la sola alternativa

Catalani
di MARIO DI MAIO – L’ autodeterminazione va prospettandosi sempre di piu’ come la chiave l’asse portante su cui “appoggiare” la convivenza tra i popoli. Il fatto che sia stata riconosciuta in sede ONU permette alle cosiddette “nazioni senza Stato” di porre la questione della propria esistenza legittima all’ attenzione di tutte le istituzioni internazionali,...

Zaia: prossime politiche, programma centrodestra dovrà avere autonomia del Veneto, “perché sarò io a chiederlo”

zaia
Alle prossime politiche, nel programma della coalizione di centrodestra dovra’ essere prevista l’autonomia del Veneto, “perche’ saro’ io a chiederlo”. Lo afferma il governatore del Veneto Luca Zaia, parlando ai microfoni di Rete Veneta. Sulla partita dell’autonomia “il centrodestra si gioca il futuro in Veneto”, continua Zaia, secondo cui anche...

Gli auguri di Natale di Bossi: inno alla Terra, “Auguri padano-alpini”! Di certo non in stile nuovo corso Lega

bossi
Per gli auguri di Natale 2016, Umberto BOSSI sceglie una strofa della sua poesia ‘Tera’, tratta dalla collezione di versi in lombardo da lui scritti nei primi anni ’80. E’ un omaggio al poeta e soldato Teodoro Koerner, lo stesso eroe al quale Alessandro Manzoni dedicò ‘Marzo 1821’. Così il testo scelto dal Senatur, reso noto con traduzione a fianco dall’ufficio...

Sabato 17 al Cavalieri a Milano, convegno e cena: 1946-2016, i due referendum. Ma il 2017 sarà l’anno dell’autonomia per Lombardia e Veneto!

gli-incontri-culturali-del-cavalieri_miniatura
L’Italia nel 1946 di fatto si divise, chi stava con la monarchia, chi con la Repubblica. Fu una “secessione”… Il paese nel 2016 manda un altro netto segnale al governo Renzi: la Costituzione non si dà in mano ai poteri forti. E boccia la legge di revisione costituzionale. Ma altro ci attende, i referendum consultivi per l’autonomia di Veneto e Lombardia. Sono alle porte...