E’ nato GRANDE NORD con Bernardelli. Bossi: Se non serve più, la Lega può anche chiudere

IMG_1573
E’ nato Milano il movimento per difendere le ragioni per l’autonomia del Nord. Si chiama ‘Grande Nord’, e in prima fila al battesimo c’era anche Umberto Bossi. Il presidente-fondatore della Lega era un ospite esterno, ha detto che voleva “ascoltare e capire”, perche’ “per adesso” lui rimane nel suo partito. Ma ha mandato anche un messaggio,...

Di lotta, di governo… ma sempre con la testa a Roma.

frodo
di AGILULFO – Ci sono situazioni eccessive che si possono esprimere solo con delle metafore: la casta esiste e la casta è Roma. Non la Roma dei monumenti e dei papi, non la Roma delle fontane e del Lungo Tevere, ma la Roma del potere, quella con cui la Lega, a suo tempo, ai suoi primi tempi,  se l’è presa dando voce al profondo scontento popolare, quel potere che per definizione è il contrario...

BERNARDELLI LANCIA ‘GRANDE NORD’, BOSSI SARA’ CON NOI IL 27

bossi14
“Il mio movimento? Non sarà la ‘Lega 2: la vendetta’, questo è sicuro”. A Roberto BERNARDELLI, imprenditore del settore alberghiero classe 1949, i politici di professione non piacciono. E per questo non gradisce l’appellativo di onorevole, nonostante tra il ’94 e il ’96 sia stato un deputato del Carroccio. Il 27 maggio, all’Hotel dei Cavalieri di Milano...

27 MAGGIO AL CAVALIERI CON FARE TORNARE GRANDE IL NORD: RINASCE LA SPERANZA…!

FareTornareGrandeNord_small
      di ROBERTO BERNARDELLI E GIULIO ARRIGHINI – Sta accadendo qualcosa. Il 27 maggio l’Associazione Fare tornare grande il Nord sarà all’Hotel del Cavalieri a Milano, per far parlare chi non ha voce, in politica. Imprenditori, disabili, artigisani, insegnanti. Semplicemente chi lavora e non è più rappresentato! Sarà una grande officina del Nord, Perché al Nord...

E a Milano Matteo strappa la felpa: nel suo fortino 69 a 31 contro Fava. Le prime crepe del sisma…

salvini stampa
di STEFANIA PIAZZO –  Ci sono cose che i web master non possono raggiungere nel creare il consenso ad un leader politico. Statisti si nasce.  E infatti Il Giornale apriva così, ieri. “Bossi lascia la Lega”. E poi, pezzone in contemporanea, “Silvio contro i populisti”. Se non è chiaro il messaggio a Salvini, che dire? Berlusconi ha già iniziato a cannoneggiare. Ma...

I torti e le ragioni di Matteo

salvini
di MARIO DI MAIO – Salvini ha torto quando dice di occuparsi del futuro, perche’ il nostro futuro ” e’ indipendenza”. Ma ha ragione ad occuparsi del presente perche’ la situazione del nostro territorio si e’ grandemente deteriorata negli ultimissimi tempi fino a divenire infernale. Liberarsi da Roma non e’ più’ prioritario perche’ si decide...

Abolite monete da 1 e 2 centesimi. Ciuleranno i cittadini dando il resto in caramelle?

Dutch Euro Coins Readied for Distribution
di ROBERTO BERNARDELLI – La manovra finanziaria ha sancito:  dal 2018 addio alle monete da 1-2 centesimi. La proposta di arrotondamento, ovviamente al rialzo, arriva da quei rappresentanti del popolo e dei pensionati che sono i parlamentari del Pd. Nella manovra-bis (primo firmatario Boccadutri), si specifica infatti che il risparmio derivante dallo stop al conio è destinato al Fondo per l’ammortamento...

Landeshauptmann Kompatscher renoviert mit Süd-Tiroler Steuergeld das Mussolini-Relief. Il Presidente Kompatscher: Il bassorilievo di Mussolini è stato restaurato con il denaro dei Sudtirolesi

bolzano
  Der Landtagsabgeordnete der Süd-Tiroler Freiheit, Sven Knoll, hat sich im Landtag heute einen Schlagabtausch mit Landeshauptmann Kompatscher geliefert und diesem völliges Versagen vorgeworfen. In Beantwortung einer Anfrage der Süd-Tiroler Freiheit musste die Landesregierung nämlich kleinlaut zugegeben, dass das Mussolini-Relief auf Kosten der Süd-Tiroler Steuerzahler saniert wird, bevor...

Referendum, senza Nord non c’è futuro. Ma servono politici audaci

nord_strangolato
di CHIARA BATTISTONI – Lombardia e Veneto, oltre a essere i veri motori economici del paese, hanno dimostrato di essere le avanguardie di un profondo cambiamento che, come tutte le metamorfosi, ha bisogno di anni (speriamo non troppi) per dare i primi, tangibili frutti. Urlano al paese tutto il desiderio di cambiare, di aprirsi al nuovo, di tornare a rischiare per superare le logiche centraliste. Finalmente,...

IL DECLINO dell’ITALIA in poche righe

italia nel pozzo
di GIANLUIGI LOMBARDI CERRI – L’Italia è in declino. In spaventoso declino. Se va avanti di questo passo uscirà presto dalle nazioni industriali per entrare nel terzo mondo. Sopratutto perchè  guidata da politici  inetti, inconfrontabili perfino con I politici di trenta anni fa , che non erano certo il non plus ultra. Indipendentemente dal partito o dall’idea politica. Non esistono...