Una tassa, due Italie

Milano, 6 set. (askanews) - "La Lombardia è la regione che versa più tasse allo Stato ricevendo, in cambio, meno trasferimenti in termini di spesa pubblica. In questi anni, infatti, il residuo fiscale della Lombardia ha raggiunto la cifra record di 54 miliardi (fonte: Eupolis Lombardia). Si tratta del valore in assoluto più alto tra tutte le regioni italiane. Un'immensita'
anche a livello europeo se si pensa che due regioni tra le piu'
industrializzate d'Europa come la Catalogna e la Baviera hanno rispettivamente un residuo fiscale di 8 miliardi e 1,5 miliardi". Lo scrive una Nota pubblicata oggi dal sito www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it


RESIDUO FISCALE - "Con il termine residuo fiscale - spiega la Nota - s'intende la differenza tra quanto un territorio verso allo Stato sotto forma di imposte e quanto riceve sotto forma di spesa pubblica. Se il residuo fiscale abbia segno positivo, il territorio versa piu' di quanto riceve; se c'e' un residuo negativo il territorio riceve piu' di quanto versa. Secondo James McGill Buchanan Jr, premio Nobel per l'Economia nel 1986, cui si attribuisce la paternita' della definizione, il trattamento che lo Stato riserva ai cittadini puo' considerarsi equo se determina residui fiscali minimi in capo a individui, a prescindere dal territorio nel quale risiedono. Differenze marcate denotano una violazione dei principi di equita' basilari". 


I DATI PER REGIONE - "Dopo la Lombardia - appunta il teso - si colloca l'Emilia Romagna, con un residuo fiscale di 18.861 milioni di euro. Seguono Veneto (15.458 mln), Piemonte (8.606 mln), Toscana (5.422 mln), Lazio (3.775 mln), Marche (2.027 mln), Bolzano (1.100 mln), Liguria (610 mln), Friuli Venezia Giulia (526 mln), Valle d'Aosta (65 mln). 
In coda alla classifica: Umbria (-82 mln), Molise (-614 mln), Trento (-249 mln), Basilicata (-1.261 mln), Abruzzo (-1.301 mln), Sardegna (-5.262 mln), Campania (-5.705 mln), Calabria
(-5.871 mln), Puglia (-6.419 mln) e Sicilia (-10.617 mln)".

IL DATO PRO CAPITE - Anche per quanto riguarda il residuo fiscale pro capite, la Lombardia presenta i valori piu' alti d'Italia, con 5.217 euro. Seguono Emilia Romagna (4.239), Veneto (3.141), Provincia Autonoma di Bolzano (2.117), Piemonte (1.950), Toscana (1.447), Marche (1.310), Lazio (641), Valle d'Aosta (508), Friuli Venezia Giulia (430), Liguria (386), Umbria (-92), Provincia Autonoma di Trento (-464), Campania (-974), Abruzzo (-979), Puglia (-1.572), Molise (-1.963), Sicilia (-2.089), Basilicata (-2.192), Calabria (-2.975) e Sardegna (-3.169)", spiega la Nota pubblicata
di ANGELO VALENTINO – Dalla lettura della graduatoria sul peso delle tasse che gli italiani versano all’erario e agli enti locali, emerge un Paese spaccato a metà. Se al Nord le entrate tributarie pro capite ammontano a un valore medio annuo di 10.229 euro, nel Mezzogiorno, invece,  il peso scende a 5.841 euro. In altre parole, il gettito che grava su ciascun cittadino del settentrione...

Olimpiadi To-Mi-Ve, l’ennesima macroregione silurata dal Governo

SPORTS
di ROBERTO BERNARDELLI – Hanno gettato i soldi dalla finestra per Alitalia, nella Cassa del Mezzogiorno, hanno salvato le banche degli amici,  ma… sia chiaro, per far partire il progetto delle Olimpiadi con protagoniste Piemonte, Lombardia e Veneto, il governo ha affermato che lo Stato non ci deve mettere una lira. Strana l’Italia, strano che al Nord sia stato detto “arrangiati”....

Il Consiglio per gli studenti: I titoli di studio austriaci validi in futuro anche in Sudtirolo

tirolo
Landtag für Studenten:Österreichische Studientitel zukünftig auch in Süd-Tirol gültig. Il Consiglio per gli studenti: I titoli di studio austriaci validi in futuro anche in Sudtirolo. Die Süd-Tiroler Freiheit hat im Landtag heute einen großen Erfolg für Süd-Tiroler Studenten erzielt. Mit einem Beschlussantrag wurde erreicht, dass die an den österreichischen Universitäten erworbenen Studientitel...

Cittadinanza austriaca: L’ex Presidente Durnwalder appoggia in Austria il doppio passaporto

Bolzano - Passaporto italiano ed austriaco.
Bolzano – Passaporto italiano ed austriaco. Österreichische Staatsbürgerschaft:Alt-LH Durnwalder wirbt in Österreich für Doppelpass. Cittadinanza austriaca: L’ex Presidente Durnwalder appoggia in Austria il doppio passaporto.   Alt-LH Durnwalder hat in der österreichischen „Presse“ heute ein großartiges Plädoyer für die Wiedererlangung der österreichischen Staatsbürgerschaft...

Venezia 15 settembre, Rizzi: il Nord che alza la testa non si ferma

Rinasce_la_Speranza_Padania_Venezia_15-settembre-2018_miniatura
(fonte Dire) – “Popoli padani” chiamati a raccolta, domani a Venezia, per ricordare “il giorno della secessione della Padania, il 15 settembre 1996”, e “rivendicare le ragioni inascoltate del Nord”. La manifestazione, che prevede il concentramento alle 11.30 in piazzale Roma per poi spostarsi in campo San Giacomo dell’Orio alle 12, è organizzata dal...

SIAMO TUTTI CATALANI!

di DAVIDE CONSONNI – Eh  sì. quello che è successo a Barcellona fa sorridere. Mi spiego meglio, dei giovani della  lega nazionalista si presentano  a  Barcellona convinti che fare i nazionalisti  sia la stessa cosa di essere indipendentisti. Eh sì.  fa  sorridere questa cosa…. Tralasciando la parte comica e introduttiva passiamo alla parte di cronaca e pensiero. Molti indipendentisti...

Morta è l’Italia, non l’idea del Nord, imbavagliato dallo Stato

euro senza stato
di ANGELO VALENTINO Chi fa sport sa bene che quando arrivi primo, ti fanno i complimenti. Poi ti chiedono: e in quanti eravate? Perché un conto è correre con tre gatti, altra cosa è misurarsi con centinaia di potenziali rivali. Quando vinci alle amministrative, devi vedere anche quanti voti avevi preso la volta prima.  Perché il trionfo non sia solo sulla carta, visto che l’astensione...

SudTirol: così l’Italia schiaccia le minoranze linguistiche

Kollmann
Kampagne mitge  Schönheitsfehler:Mehrsprachigkeit ist keine Einbahnstraße! Campagna con un neo: il plurilinguismo non è un senso unico! Die Südtiroler Handelskammer, der Südtiroler Wirtschaftsring und das Land Südtirol haben eine neue Kampagne für die Mehrsprachigkeit lanciert. Von der Süd-Tiroler Freiheit kommt dafür Lob, doch insbesondere Kritik. La Camera di commercio sudtirolese, l’Associazione...

Bernardelli: Un quarto dello stipendio va in bollette, tre quarti delle bollette sono tasse.

tasse
di ROBERTO BERNARDELLI – Prendete una bolletta. Tre quarti dell’importo sono tasse, imposte, addizionali. Il consumo reale è meno della metà dell’importo finale della fattura. E adesso aggiungete che l’ultimo studio di Confcommercio che qui fedelmente di seguito proponiamo (giusto perché non ci inventiamo nulla, non è demagogia ma Stato italiano), certifica che almeno...

L’apparenza inganna: La permanenza del Sudtirolo in Italia

bandiera tirolo
Der Schein trügt: Süd-Tirols Verbleib bei Italien. L’apparenza inganna: La permanenza del Sudtirolo all’Italia.   September 1946: Ein Tag, der in die Geschichte Süd-Tirols eingegangen ist. An jenem Tag wurde vom österreichischen Außenminister Gruber und vom italienischen Ministerpräsidenten Degasperi das Pariser Abkommen (Gruber-Degasperi-Abkommen) unterzeichnet. Aufgrund dieses...