Dall’icona russa alla Madonna nera, chi ha interesse ad “avvisare” la Lega?

russia
di STEFANIA PIAZZO- La vicenda dei presunti fondi russi alla Lega, fa riflettere in parte sul senso dell’azione politica dell’attuale primo partito d’Italia. A dirla tutta, ciò che più solleva domande non è tanto se la Lega abbia o meno avuto dei fondi, è una questione giudiziaria, questione che ha già toccato Marin Le Pen in Francia, il partito di destra in Austria (ecc…),...

Anche l’impero romano si considerava uno e indivisibile. Come lo Stato italiano oggi

naveromana
di RICCARDO POZZI – La legalità viene spesso brandita come una sciabola da chi si erge paladino della sua difesa. Sbarchi illegali, navi illegali, illegalità di varia natura e specie. Più raramente si ricorda che quello della legalità, e gli avvocati lo sanno bene, è un concetto relativo. Una azione è illegale perché una legge ne determina il requisito. Tuttavia in una società complessa...

Un terzo degli studenti non capisce un testo scritto in italiano. A breve dei somari sovrani voteranno dei sovrani somari

elezioni
di Stefania Piazzo – La povertà educativa, la chiamano così, è con il debito pubblico e la burocrazia, il vero cancro del Paese. L’ultimo test Invalsi rileva che appena il 66% degli studenti dell’ultimo anno di scuola media ha raggiunto il livello minimo previsto dalle linee guida nazionali nel test d’Italiano. E gli altri? Gli altri in parole povere, non capiscono il senso...

Autonomia, Fontana: farà bene anche al Sud. Scusi presidente, ma non occorre trovare giustificazioni…

referendum lombardia
di CASSANDRA - Le ultime parole del governatore lombardo Fontana sull'autonomia sembrano quasi una ricerca di giustificazione. Uno "scusate, non vi faremo del male". Leggiamo insieme:"Non bisogna temere la riforma sull'autonomia, ma la cialtronaggine con cui e' presentata da alcuni. Invece e' una grande opportunita' per il Paese, che vuole rendere gli amministratori responsabili delle loro capacita'...

Cottarelli: Non i barconi ma la burocrazia è la vera emergenza. I pidocchi di Miglio…

miglio
di Roberto Bernardelli – In un evento culturale estivo ospitato a Cortina d’Ampezzo, Carlo Cottarelli, l’ex responsabile della spending review, ha sostenuto che il male da estirpare prima di tutto è la burocrazia. Cioè l’apparato che governa in silenzio. Ha ragioni da vendere, ma soprattutto questo passaggio è stato accolto da un applauso liberatorio. Cottarelli ha indubbiamente...

I treni per Reggio Calabria, tanto la questione settentrionale non esiste più

trenitalia 2
di RICCARDO POZZI – “Andavano col treno giù nel Meridione per fare una grande manifestazione il ventidue d’ottobre del ‘Settantadue…” Attaccava così una ballata di Giovanna Marini, fiera cantora del comunismo sanguigno e militante degli anni settanta. Il sindacato d’allora puntava il dito, il braccio e altri attrezzi verso la politica per il mezzogiorno, vuota e predatoria...

Perché non lasciate i diversi popoli, costretti a vivere da italiani, liberi di decidere il loro futuro?

democraziaitalia
di VALTER ROVERATO – Piaccia o non piaccia, in questo periodo storico sono al governo due forze politiche che il 4 marzo del 2018 hanno avuto più voti di tutte le altre: Movimento 5 stelle e Lega Salvini (meglio chiamarla così). Queste 2 forze sono state quasi obbligate a formare un governo dal capo dello stato sotto minaccia di ricorrere ad un altro governo tecnico che, dati i “fasti”...

W LA CAPITANA

Schermata 2019-06-26 alle 18.24.38
di STEFANIA PIAZZO –  Il Mediterraneo è diventato il Colosseo di Salvini. E la Meloni cerca di rubargli la scena anticipando il pollice verso. Come a dire “Fateli mangiare dai leoni”.”Affondate quella nave”, urla infatti la segretaria di Fratelli d’Italia. “Sbruffoncella”, battezza Salvini il comandante della nave. Anzi, la capitana. La Sea Watch 3...

State attenti a non combattere il populismo col populismo

finanziamento-pubblico-ai-partiti
di STEFANIA PIAZZO E LUIGI NEGRI – Abbasso…. Viva… Dopo Tangentopoli, dopo la decapitazione di una intera generazione di politici e partiti in nome del cambiamento, per via giudiziaria – quella via che decide la priorità dei processi, che abbina le nomine dei giudici secondo la convenienza politica, come sta emergendo tragicamente in questo ultimo scorcio di cronaca – la società...

Rizzi: Ma non avevano abolito la povertà?

famiglie povere
di MONICA RIZZI – Poveri come e peggio di prima. Ma non avevano abolito la povertà? L’Istat ci ricorda che nel 2018 si stima siano oltre 1,8 milioni le famiglie in condizioni di poverta’ assoluta, con un’incidenza pari al 7,0%, per un numero complessivo di 5 milioni di individui (8,4% del totale). Il rapporto sulla Poverta’ – Anno 2018 ci dice anche che le famiglie...