Nord: lavori senza sbocchi, precarietà. Pensioni da fame. Questo è il presente a casa nostra

lavoro pmi
di Riccardo Pozzi – Quando alla piccola Angela nacque il decimo figlio, il marito e il resto della famiglia non sorridevano più di tanto. Erano così poveri che il pasto era unico e Angela non riusciva nemmeno a vestire tutti in modo adeguato alla stagione. Qualche anno dopo rimase anche vedova e solo l’aiuto dei primi figli ormai grandi impedì la bancarotta. L’intera famiglia si sistemava,...

Sovranisti, i primi nemici dell’autonomia

POPOLO SOVRANO
di STEFANIA PIAZZO – Autonomia autonomia per piccina che tu sia…. Ma non si può neppure affermare questo. Non si sa cosa sarà concesso come spazio di autonomia prevista dalla Costituzione, nella trattativa tra Lombardia, Veneto e il governo. Gia un ano fa, nel vedere i filmati di leader del Carroccio parlare di grande regalo di Natale (dopo l’annuncio di Conte che qualcosa ci...

Taglio parlamentari, Negri: vogliono la democrazia del click e che a decidere sia l’ignoranza del “popolo sovrano”

ELEZIONI, ANNULLATE COMUNALI MESSINA 2005: SI TORNA A VOTARE
di LUIGI NEGRI – La legge approvata in via definitiva dalla Camera dei Deputati sulla diminuzione del numero dei parlamentari e volgarmente denominata taglio dei parlamentari, è un vero e proprio obbrobrio costituzionale e costituisce un grave attentato alla democrazia rapprensentativa vigente in Italia dal 1946 ad oggi. Dichiarare poi che la si realizzi in nome di un (irrisorio) risparmio...

Dopo Tangentopoli, l’antipolitica ci ha fatto tenere l’acqua sporca e buttato via il bambino

Tribunale di Genova
di Stefania Piazzo – Lo abbiamo scritto tempo fa, prima che l’Eurispes affermasse che “La politica ha subito un processo di delegittimazione, a partire da Tangentopoli ed e’ stato un errore generalizzare, far di tutta l’erba un fascio. Un’opera di delegittimazione, a piu’ livelli, che ha coinvolto non solo la politica ma anche le istituzioni in genere”. Eh...

Callegari: “Niente autonomia, il Sud ti fa perdere voti”. E Matteo fermò il referendum

Schermata 2019-10-03 alle 07.20.45
di CORRADO CALLEGARI – Al re hanno tolto la felpa. La nudità viene da un sondaggio che è stato coraggiosamente spifferato da uno studioso, il professor Paolo Feltrin, politologo che collabora con l’Osservatorio regionale della stessa Regione Veneto. Il prof ha illustrato ad alcuni organi di stampa che un sondaggio evidenziò come, se fosse passata l’autonomia richiesta a gran voce...

Boni: Pirellone, legge elettorale che fa comodo sì, macroregione no…

PIL MACROREGIONE
di Davide Boni – Riflessione: oggi nel Consiglio Regionale della Lombardia votano per promuovere un referendum, avente come oggetto l’abrogazione della quota proporzionale nella legge elettorale italiana. A parte che io sono per il proporzionale, perché questo garantisce l’espressione libera del pensiero, ma soprattutto amplifica la forza rappresentantiva dei territori. Ciò che mi fa sorridere...

Odio sociale e odio razziale, le macerie del Paese sovranista

euroscettici
di STEFANIA PIAZZO – Macerie. Un anno e poco più di governo gialloverde hanno lasciato uno sciame sismico fatto di povertà culturale, odio sociale, contrapposizione politica e ritorno della sinistra più a sinistra. L’agognata autonomia è un fantasma. Le riforme una barzelletta che confonde i soggetti, che ribalta la Costituzione. In politica le regole del mondo civile e sociale valgono...

E’ proprio vero che gli italiani non sono svizzeri

svizzeraimmi
di Mario di Maio – A Roma da sempre si fanno e si rifanno governi per tutti i gusti e per tutte le stagioni, circondati costantemente di scarsa credibilità, con le inevitabili conseguenze negative sulla governabilità del Paese. Un’infinità di volte si e’ cercato di assicurare una governabilità maggiore modificando le leggi elettorali, ma senza risultati apprezzabili. In sostanza...

Pontida, non pervenuta

pontida città
di Stefania Piazzo – E’ il Corriere della Sera e sono le 21,30. La prima notizia è Verona-Milan. La seconda è Accoltellato nel parchetto a Monza. La terza, Ezio Bosso che annuncia di non poter più suonare. La quarta, l’auto d’epoca in fiamme con padre e figlia che muoiono nell’incidente. La quinta, l’attrice Glora Cuminetti aggredita da un passante… Eccetera. Ma...

Noi senza Salvini

noi con salvini
di Cassandra- Da Noi con… a Noi senza Salvini. E non è solo per le defezioni che arrivano, a partire dalla Sicilia, quel Sud in cui Salvini aveva scommesso di raccogliere consensi. Non solo perché quel Sud ora avrà altri riferimenti e interessi politici da votare, quelli che ora hanno il potere e sono al governo… Sarà un Noi senza Salvini perché la casta postleghista dovrà fare...