Passa a Sassoli la petizione per Puigdemont ed eurodeputati catalani. Lega non sottoscrive. Ecco i nomi di chi ha aderito

di MAX VIDORI – Un uomo con un importante ruolo di rappresentanza dovrebbe essere un grande uomo, uno di quelli dotati di grandi doti di intelligenza, cultura e, soprattutto umanità. Non solo nel più comune significato di bontà, ma anche di grandezza d’anima e coraggio. Uno di quelli in grado di cambiare la storia, se necessario. Ma essere uomo di rappresentanza (UdR) oggi , richiede la...

Bernardelli: non ci sono più occupati, sono gli over 50 che non vanno in pensione

lavoro
di ROBERTO BERNARDELLI – Avevamo ragione. Il calo dei disoccupati è il contrappeso statistico degli over 50 che aumentano la percentuale di lavoratori che restano attivi perché la riforma Fornero non consente loro di lasciare il posto. L’aumento di lavoratori a tempo indeterminato è dovuto alla legge Fornero. Non sono percezioni o impressioni ma a confermare quanto scrive lindipendenzanuova...

VareseNews: “Lo facciamo picchiare al comizio”. Rabbia ndranghetisti contro Verderio

verderio2
rassegna stampa «Andare contro la ‘Ndrangheta non è che porti voti, qui. Anzi». Lo confessava, con realismo ma comunque pronto alla battaglia, Modesto Verderio. Erano i giorni ancora freddi di fine inverno 2018 e aveva appena annunciato di volersi candidare sindaco. Qualche anno prima era il “leghista contro la ndrangheta”, quell’anno si candidò invece con Grande Nord contro il centrodestra...

Rizzi: Von der Leyen, la donna che vuole gli Stati Uniti d’Europa e non il populismo

Schermata 2019-07-03 alle 15.35.29
di MONICA RIZZI – Lasciatemi esprimere, come donna, la profonda soddisfazione per un’Europa al femminile. Qualificata, di alto profilo istituzionale, con cui potersi misurare. Non avremo economisti dell’ultima ora, propositori di fantasmagoriche uscite dall’euro o sostenitori di minibot, a guidare il vecchio continente. La nomina in particolare alla guida della Commissione Europea...

Dietro le quinte di uno sbarco negato. Mentre affonda la Padania

padania geografica
di MARCELLO RICCI –  Non viene da pensare che dietro questa storiaccia, ci sia qualcosa  di molto, molto maggior peso? Ovvìa, ma chi crede che qualcuno non dorma sonni tranquilli per gli africani che non hanno di che nutrirsi? Invero  a stare a quanto le immagini televisive mostrano, sembrano essere in buone condizioni di nutrizione e senza evidenti segni di tortura. Considerando che il...

Caro Fontana, l’autonomia costa 0, la flat tax un botto di miliardi

Milano, 6 set. (askanews) - "La Lombardia è la regione che versa più tasse allo Stato ricevendo, in cambio, meno trasferimenti in termini di spesa pubblica. In questi anni, infatti, il residuo fiscale della Lombardia ha raggiunto la cifra record di 54 miliardi (fonte: Eupolis Lombardia). Si tratta del valore in assoluto più alto tra tutte le regioni italiane. Un'immensita'
anche a livello europeo se si pensa che due regioni tra le piu'
industrializzate d'Europa come la Catalogna e la Baviera hanno rispettivamente un residuo fiscale di 8 miliardi e 1,5 miliardi". Lo scrive una Nota pubblicata oggi dal sito www.lombardiaspeciale.regione.lombardia.it


RESIDUO FISCALE - "Con il termine residuo fiscale - spiega la Nota - s'intende la differenza tra quanto un territorio verso allo Stato sotto forma di imposte e quanto riceve sotto forma di spesa pubblica. Se il residuo fiscale abbia segno positivo, il territorio versa piu' di quanto riceve; se c'e' un residuo negativo il territorio riceve piu' di quanto versa. Secondo James McGill Buchanan Jr, premio Nobel per l'Economia nel 1986, cui si attribuisce la paternita' della definizione, il trattamento che lo Stato riserva ai cittadini puo' considerarsi equo se determina residui fiscali minimi in capo a individui, a prescindere dal territorio nel quale risiedono. Differenze marcate denotano una violazione dei principi di equita' basilari". 


I DATI PER REGIONE - "Dopo la Lombardia - appunta il teso - si colloca l'Emilia Romagna, con un residuo fiscale di 18.861 milioni di euro. Seguono Veneto (15.458 mln), Piemonte (8.606 mln), Toscana (5.422 mln), Lazio (3.775 mln), Marche (2.027 mln), Bolzano (1.100 mln), Liguria (610 mln), Friuli Venezia Giulia (526 mln), Valle d'Aosta (65 mln). 
In coda alla classifica: Umbria (-82 mln), Molise (-614 mln), Trento (-249 mln), Basilicata (-1.261 mln), Abruzzo (-1.301 mln), Sardegna (-5.262 mln), Campania (-5.705 mln), Calabria
(-5.871 mln), Puglia (-6.419 mln) e Sicilia (-10.617 mln)".

IL DATO PRO CAPITE - Anche per quanto riguarda il residuo fiscale pro capite, la Lombardia presenta i valori piu' alti d'Italia, con 5.217 euro. Seguono Emilia Romagna (4.239), Veneto (3.141), Provincia Autonoma di Bolzano (2.117), Piemonte (1.950), Toscana (1.447), Marche (1.310), Lazio (641), Valle d'Aosta (508), Friuli Venezia Giulia (430), Liguria (386), Umbria (-92), Provincia Autonoma di Trento (-464), Campania (-974), Abruzzo (-979), Puglia (-1.572), Molise (-1.963), Sicilia (-2.089), Basilicata (-2.192), Calabria (-2.975) e Sardegna (-3.169)", spiega la Nota pubblicata
di GIANCARLO RODEGHER – Caro Fontana, a proposito del suo ritenere prioritaria la flat tax rispetto all’autonomia, non ne faccio una questione personale ma di partito LEGA. L’ autonomia è a costo O mentre la Flat tax costa un sacco di miliardi. Tutti la vogliono ma nessuno la spinge e le sue dichiarazioni sono illuminanti e nel contempo preoccupanti. C’è poi il problema dei pensionati....

Economia, ci attende il peggio. Peggio della Sea Watch

Economist-torre
di Roberto Bernardelli – Il Centro Studi Confindustria tira le somme su questa prima metà dell’anno. E sono somme amare. La variazione congiunturale nel secondo trimestre e’ di -0,7%. La produzione, al netto del diverso numero di giornate lavorative, arretra in giugno dell’1,2% rispetto allo stesso mese del 2018; in maggio e’ stimata scendere dell’1,4% annuo. Gli...

Il ministro del governo gialloverde: il Nord ha avuto più del dovuto

coreanord
di ANGELO VALENTINO – Ops. Ci siamo persi un pezzo di conti dello Stato. Sapete cosa sono le Zes? Sono le zone del Paese considerate aree di crisi. L’altro giorno il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, ha spiegato al Quotidiano del Sud che “La possibilita’ di istituire le Zes esiste da due anni. La Sardegna da due mesi deve mandarmi le correzioni al piano, idem l’Abruzzo....

Il Viminale ha abolito l’election day, da un anno ci tiene in campagna elettorale permanente

non-voto
di STEFANIA PIAZZO – Ve lo ricordate il refrain dell’election day? Votare insieme per risparmiare… Comunali con Regionali, Comunali con Politiche…. e via discorrendo. Abbinare un voto ad un altro per non perdere denaro, tempo, e non continuare a richiamare i cittadini alle urne, in tempi così difficili in cui l’astensione regna sovrana, dovrebbe essere una scelta facile. Di...

Grande Nord, Venezia 15 settembre 2019 manifestazione per l’indipendenza del Nord

Schermata 2019-06-25 alle 23.28.12
  Seconda edizione della manifestazione che Grande Nord organizza a Venezia il prossimo 15 settembre per rivendicare il diritto all’indipendenza e all’autonomia dei popoli del Nord. L’evento cade nella ricorrenza della dichiarazione di indipendenza della Padania, che per decenni si svolse nella laguna per ribadire un percorso politico attuale, moderno, al centro ancora oggi...