Quando il Corriere scriveva di macroregioni possibili future…

confederazione europa
FONTE ORIGINALE: archiviostorico.corriere.it   Lettera pubblicata il 21 aprile 2012 Mi riferisco all’ intervista di Aldo Cazzullo a Roberto Maroni (Corriere, 15 aprile 2012) e in particolare al passo riguardante la (futuribile) Europa delle Regioni. Per contrastare le richieste della Lega di «indipendenza della Padania», in genere si usano principalmente due concetti: le differenze presenti...

Confederazione di Stati, meglio che le regioni sprecone a carico nostro

CONFEDERAZIONI ITALICHE
di ALBERTO LEMBO In una comunità internazionale formata da Stati sovrani che si sono reciprocamente riconosciuti per tali la secessione da un soggetto preesistente rappresenta la sola possibilità offerta ad un popolo per costituirsi in Stato sovrano, salvo il caso di smembramenti dovuti alle più varie vicende o al venir meno di vincoli unificanti? Quale via appare accettabile  in dottrina e praticabile...

Gli Stati nazionali non sono l’Europa. L’Europa sono le macroregioni

europa 3
di ETTORE BEGGIATO – Nel 2015 moriva a Padova il prestigioso sociologo Sabino Acquaviva, docente universitario, già preside di Scienze politiche all’Ateneo patavino; dopo tre anni continuo a rilevare l’assordante silenzio delle istituzioni, dal Comune all’Università, sulla sua straordinaria figura … troppo schivo, troppo mite, troppo rivoluzionario, troppo avanti ? Mah … E così,...

MINISTRO BUSSETTI 2 / Promosso ma poi ricorretto… Scusi ministro Bussetti, ma il suo esame da preside come era andato?

bussetti
Rileggiamo un documento unico. Nel 2012 venne tenuto in Lombardia il concorso per dirigenti scolastici. Lo scritto venne impugnato e l’esame venne ricorretto. Nel secondo giro di correzioni Marco Bussetti, l’attuale illuminato ministro scolastico, passò le prime due prove con 30/30, il massimo dei voti. Ma alla ricorrezione dopo che venne contestata la trasparenza delle buste, prese 21/30...

C’era una volta la Lega / Pensioni del Nord, già a rischio dal 1997

sud diviso
C’era una volta la Lega… di GIANCARLO PAGLIARINI – (PUBBLICATO su LaPadania – 11/03/1997) –  Prodi ha nominato una  commissione per studiare i tagli da fare allo stato sociale. Il presidente si chiama Onofri e il nome della commissione è di quelli che impressionano. Infatti si chiama “commissione per l’analisi delle compatibilità macroeconomiche della spesa sociale”....

Siamo nel tempo della paura e la politica populista fa man bassa

webseries tv
di GIOVANNI COMINELLI* – Distopie e utopie si incrociano o si alternano secondo cicli storici imprevedibili. Perciò, niente paura, se la gente ha paura! E nessuno scandalo, se qualche politico investe sulla paura. È da sempre successo così. Ma accade anche sul versante opposto. La gente ha speranze, talora enfiate, e qualche politico o partito investe sulla speranza. Tuttavia, questo che...

Carlo Porta contro la casta dei politici lombardi

porta
Il meglio de lindipendenza di GIUSEPPE REGUZZONI -Non ha fatto bene la rilettura risorgimentale e unitaria delle nostre tradizioni letterarie alla conoscenza e alla diffusione di grandissimi autori come Carlo Porta, milanese, o Gioacchino Belli, romano. Quasi che, per voler “sciacquare i cenci in Arno”, sul modello di Alessandro Manzoni, bisognasse dimenticare un pezzo della nostra storia culturale...

Di Milano spagnola resta poco. Per fortuna. Ma quella Mitteleuropea non si vede…

mitteleuropa
di ROMANO BRACALINI – Porta Romana venne fatta costruire dal governatore spagnolo don Ferdinando Velasco nel 1598 per celebrare le nozze tra Margherita d’Austria con Filippo II di Spagna, duca di Milano. Eravamo in piena controriforma. Cosa resta del lungo dominio spagnolo a Milano? Per fortuna ben poca cosa. Dove sorgevano le mura che collegavano le porte venivano sepolti i giustiziati....

C’è indipendentismo e… indipendentismo

Il Meglio de lindipendenza di ENZO TRENTIN –  Lo psichiatra, psicoanalista e antropologo svizzero Carl Gustav Jung, diceva: «Non rimpiango le persone che ho perso col tempo, ma rimpiango il tempo che ho perso con certe persone, perché le persone non mi appartenevano gli anni sì.» E prima di affrontare le nostre constatazioni, ricordiamo anche Giordano Bruno, che il 17 febbraio 1600 moriva...

Le profezie della TV Svizzera sulle proposte economiche del governo: “Salvinocomics”

salvini premier
Il meglio de lindipendenza di Francesco Daveri (lavoce.info, ripresa su http://www.tvsvizzera.it/radio-monteceneri/)  Quali sarebbero le implicazioni per il bilancio pubblico delle proposte economiche del centro-destra e di chi oggi si pone come il suo candidato leader in pectore, cioè Matteo Salvini? Dopo le manifestazioni pubbliche dello scorso week end si può dare qualche risposta. Prima di...