Gli stipendi improduttivi, tassa che fanno pagare al Nord

Burocrazia-italiana
di AGILULFO Ci scrive un lettore: «Ma l’Italia, secondo voi, è la casa degli italiani o è semplicemente un ostello della nuova umanità migrante? Perché io dovrei essere più contento di questa Entità nazionale rispetto ad un Francese o ad un europeo dell’est o ad un extracomunitario che in qualunque modo decida di arrivare ed arrivi, con o senza il mio consenso, in questa terra? Personalmente...

A tirar troppo la corda, cade la Bastiglia

parigi_presa_bastiglia.jpg
di ROMANO BRACALINI Riforme? Andrebbe per esempio sfoltito il Quirinale che ha 1.800 dipendenti e spende ogni anno 228 milioni; andrebbe sfoltito il Parlamento, andrebbe sfoltita la Consulta, sinedrio di barbogi in ermellino e tocco. Ma la Costituzione, la più farragginosa del mondo occidentale, non lo permette perché ogni intervento inteso a ridurne le spese lederebbe la loro autonomia istituzionale....

I tiranni si abbattono, non si tornano a votare…

ercoletiranni
    Il meglio de lindipendenza di ENZO TRENTIN Il nome di Giovanni Althusius è oggi del tutto dimenticato. E ciò quantunque fosse un tedesco a portarlo – o forse proprio per questa ragione. Nel 1603 l’Althllsius pubblicò a Herborn un compendio di Politica ordinato secondo il metodo sistematico: sotto quel nome egli comprendeva la parte generale del diritto pubblico. Quest’opera...

Le origini della corruzione italiana? Vedi alla voce Risorgimento…

monarchia
di GIORGIO FILOGRANA Vittorio Emanuele II rivolgendosi al plenipotenziario inglese August Paget dichiarò esplicitamente: “Ci sono due modi per governare gli italiani: con le baionette o con la corruzione”. Fece usare le une e l’altra con spregiudicata brutalità e così nacque l’Italia: una monarchia poco democratica fondata sulle tangenti. Il nuovo stato fu travagliato da molti scandali, dal...

La tirannide dei partiti affossa le riforme

game over
Il meglio dell’Indipendenza di ENZO TRENTIN È diffuso un notevole scetticismo circa la possibilità di significative riforme in Italia, e non solo tra i ben pensanti. Alcuni, per esempio, hanno recentemente fornito un’analisi della crisi della società italiana che potrebbe quasi essere letta come un appello alla rivolta, nonostante che volesse indubbiamente essere un’espressione...

L’Ue dei Trattati crea solo disastri

ue spine
Il meglio dell’Indipendenza di ENZO TRENTIN Gli errori commessi nel 1919-20, l’incapacità della Società delle Nazioni di correggerli, il tracciato spesso arbitrario delle frontiere e le tensioni che ne conseguono, la creazione di Stati in cui nazionalità con differenti tradizioni e culture devono vivere insieme, costituiscono elementi sufficienti a individuare il “brodo di coltura” che...

Lo Stato è il ladro da chi difenderci

ladro
Il meglio dell’Indipendenza di ROBERTO GORINI Qual è la funzione fondamentale di uno Stato ?  Thomas Hobbes, il filosofo britannico che nel 1651 scrisse il libro “Leviatano” parlando appunto di Stato, ne dà un’idea piuttosto precisa che andrebbe riletta. Sostanzialmente sostiene che i cittadini rinunciano a una parte della propria libertà per delegare autorità a un soggetto comune...

La dittatura delle rendite di posizione, la regola del Made in Italy

europarlamento
Il meglio dell’Indipendenza           di CLAUDIO MARTINOTTI DORIA Murray Newton Rothbard era convinto che le persone ricche e potenti dietro le quinte tendano ad accordarsi, a trovare intese, a tramare per usare i poteri politici e lo Stato al fine di interferire con il libero mercato in modo da consolidare le posizioni dominanti acquisite. Fu anche questa chiave...

Immigrati, l’Italia non ha mai amato gli italiani

emigranti-partono-da-Genova
Il Meglio dell’Indipendenza di ENZO TRENTIN Guardando alla storia dell’unità d’Italia possiamo dire come i vari governanti che si sono succeduti sino ad oggi non hanno mai difeso gli interessi dei propri cittadini. Prendiamo, ad esempio, l’emigrazione moderna. Incomincia in Europa nel 1840. Nella Penisola inizia con vent’anni di ritardo, in coincidenza con la nascita...

Lo Stato che usò le ossa dei caduti per la Patria per farne fosfati è ancora lo stesso: potere camuffato da “ideali”

guerra2
di ENZO TRENTIN «L‘idealismo è la nobile toga con cui i signori della politica avvolgono la propria ansia di potere.» Lo scrisse Aldous Leonard Huxley che è stato uno scrittore britannico (scomparso nel 1963) famoso per i suoi romanzi, saggi, poesie e racconti di viaggio. «Grazie a Matteo Renzi si stanno creando le condizioni per la crescita economica, la fiducia nel futuro e l’Italia...