Lezioni di geografia. Europee, eurodeputato 5Stelle: “Alleati con Partito Pirati islandesi”. Ma l’Islanda dei vichinghi non è in Europa

islanda carta
di STEFANIA PIAZZO – L’Islanda è lontana anni luce da Bruxelles. La capitale è  Reykjavík e la sua moneta è la corona islandese. I nipoti dei vichinghi non hanno lasciato l’euro per tornare a battere moneta. Semplicemente, non sono mai stati nella Comunità europea. Non è, l’Islanda, uno stato europeo.  Eppure in una ridistribuzione dei poli geografici, anzi, secondo...

Bracalini: Cattaneo, il mio campione. Federalismo, la mia speranza. Secessione, il mio sogno

The-Rise-of-Regional-Europe-Harvie-Christopher-EB9780203990483
di ROMANO BRACALINI – Dove eravamo rimasti?! Ma forse è meglio non andare troppo indietro, le nostalgie sono troppe, e quindi… andiamo avanti! Questo è un Paese che non si muove, figuriamoci se si muove con le parole! E’ un Paese rimasto indietro, arretrato, autoritario, e quindi se individua il nemico lo colpisce con l’arma medievale del vilipendio, che non esisteva nell’impero...

Voto Strasburgo e convegno al Cavalieri. Chi ci sta a costruire le euro regioni?

LENTE-MACROREGIONE-ALPI-OK2-piccola
        di MARIO DI MAIO – Di recente al “Cavalieri” di Milano ha avuto luogo un convegno sull’ Europa che ho apprezzato molto per il taglio pragmatico degli interventi e per l’assenza di stucchevoli richiami a Carlo Magno, Adenauer o Altiero Spinelli. Si è parlato del disastro attuale, come necessario perché a causa dei problemi “finanziari”...

Europa dei popoli: Grande Nord, Lega e Movimento Sociale europeo a confronto lunedì 15 a Milano

  Tre visioni di Europa, di giustizia sociale, di autonomia economica e politica a confronto lunedì 15 ottobre all’Hotel dei Cavalieri. Grande Nord con Roberto Bernardelli, Movimento sociale europeo con Gerardo Bigliardo e l’europarlamentare Angelo Ciocca della Lega dibattono insieme sul futuro del continente, a pochi mesi ormai dal voto che cambierà il volto al parlamento europeo.

LA CORSICA RIBELLE CHE VUOLE L’INDIPENDENZA

corsica
di ROMANO BRACALINI – Alle elezioni regionali nel 2015 ha vinto il partito indipendentista nato dalla fusione di “Femu a Corsica” autonomista, e di “Corsica libera” indipendentista con oltre il 35,5% dei voti contro la sinistra che ha ottenuto il 28,5%,la destra con il 27% e l’estrema destra di Marine Le Pen sotto il 10%. Il presidente eletto Talamoni ha fatto il suo discorso in lingua...

Macroregione, Rizzi: il futuro passa solo da qui, non dalla manovra del popolo…

NUMERI MACROREGIONE
                            di MONICA RIZZI – In politica la memoria è una brutta bestia. Se ce l’hai, è ingombrante. Ma ci sono atti politici che diventano storia e la storia non si rinnega, sta tutto scritto. Oggi il tema delle riforme istituzionali sa di vecchio, persino di bruciato. Hanno bruciato la devolution,...

Beggiato: magari il Veneto fosse come il Lussemburgo. Per dire “Vogliamo rimanere quello che siamo” …

2000px-Flag_of_Luxembourg.svg
di ETTORE BEGGIATO –  Egregio Direttore, le provocazioni e gli insulti del ministro lussemburghese Jean Asselborn nei confronti del ministro italiano Matteo Salvini  hanno riportato l’attenzione dell’opinione pubblica sul Lussemburgo, piccolo granducato di poco più di  mezzo milione di abitanti che ha come motto “Vogliamo rimanere quello che siamo” … Pochi...

Bernardelli: il tempo non è scaduto per ricostruire il Nord

di ROBERTO BERNARDELLI –  Quanto tempo serve per ricostruire il Nord? Di certo serve una classe dirigente più preparata e presente nelle istituzioni e nella società. Oggi chi ha potere contrattuale al Nord e sul Nord? Renzi? Berlusconi? Grillo? Salvini? Oggi forse la questione si pone più che per segmenti ideologici, per voti tematici. L’euro, gli immigrati, le pensioni… il lavoro....

LE CHIAVI DI CORFU’ ? VE LE SPEDIREMO CON LE PALLE DEI CANNONI. DISSERO I VENETI AL TURCO

CORFù
di MILLO BOZZOLAN so drio lèser la battaglia per Corfù del 1716..e me so imbatuo in sto passo… “4 agosto: ritenendo che gli assediati siano ormai allo stremo e manifestando d’esser pronti per l’assalto decisivo, i Turchi mandano a parlamentare un araldo con bandiera bianca che chiede la resa senza condizioni della piazzaforte, offrendo salva la vita agli occupanti. Loredan manda il dragomanno...

Quel federalista che scriveva in friulano, scomodo a sinistra. Pasolini.

pasolini
di ANDREA ROGNONI – Decenni dalla morte di Pasolini,  senza l’intellettuale più inquietante di Padania e Italia. L’aggettivo “inquietante” va letto qui nella sua accezione più costruttiva, nel senso cioè di qualcosa e qualcuno che mantiene l’animo inuno stato di ansia, permettendo così decisioni e scelte volte al rinnovamento e al cambiamento. Persecutore e martire,...