Solo in Italia, paese che compra il nucleare dall’estero, i nemici totali dell’energia

scorie-nucleari1
di GIANLUIGI LOMBARDI CERRI – In Italia, paese quasi unico al mondo, allignano e prosperano i nemici totali dell’energia. Sono quelli che non vogliono alcun tipo di energia salvo quella prodotta dalle rinnovabili. Nelle quali comprendono , per barare sfacciatamente al gioco, l’energia prodotta da centrali idroelettriche che nessuno ha mai contestato e contesterà. E che, purtroppo,...

PRIMA DI ASSUMERE, LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE PAGHI I 34 MILIARDI DI DEBITI

stato centralista
“Prima di dar luogo a nuovi assunzioni – dichiara il coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA Paolo Zabeo –  la Pubblica amministrazione azzeri i debiti commerciali contratti con le aziende fornitrici che, secondo le stime della Banca d’Italia, ammontano a 64 miliardi di euro, di cui 34 ascrivibili ai ritardi nei pagamenti. Una piaga, quella dei mancati pagamenti, che, purtroppo, continua...

La Sanità Regionale che non paga i fornitori, 22 miliardi di sprechi. Cgia: Si salva solo il Nord

sanità lusso
La Sanità italiana ha accumulato un debito con i propri fornitori di 22,9 miliardi di euro. “Sebbene negli ultimi anni lo stock sia in calo – dichiara con una nota il coordinatore dell’Ufficio studi della Cgia, Paolo Zabeo – l’ammontare complessivo del debito commerciale del nostro servizio sanitario non è ancora stato ricondotto entro limiti fisiologici. Purtroppo,...

Se avessimo le tasse dell’Ue, risparmio da 557 euro l’anno a testa

tasse 5
di ANGELO VALENTINO – Con una tassazione a livello europeo, ciascun italiano risparmierebbe 557 euro all’anno, pari, in termini complessivi, a 34 mld di euro. Per la Cgia se in Italia fosse applicato lo stesso carico fiscale che grava tra i paesi che utilizzano l’euro, i vantaggi per le tasche di tutti noi sarebbero molto evidenti. Nell’eurozona, la pressione fiscale più elevata...

La Ragioneria dello Stato: Lombardia, Veneto, Emilia Romagna mantengono tutta Italia

tagli spesa
  di ANGELO VALENTINO – Tre Regioni del nord tengono in piedi un Paese intero. Lo dicono i dati della Ragioneria dello Stato sulla distribuzione geografica delle risorse del settore pubblico. Le cifre permettono di osservare lo Stato nel suo atteggiarsi dinanzi ai vari territori e quello che emerge è un quadro desolante, ma a ben guardare piuttosto edulcorato. Benché tutti abbiano riportato...

Vogliamo la previdenza del Nord, ma serve l’autonomia. Lo dice anche il Corriere!

soldi_caveau_555
di ROBERTO BERNARDELLI – In pensione a 70 anni. O su di lì. L’Inps dice poi che a salvarci saranno gli stranieri che lavorano, sfruttati, in Italia. Nessun politico che riprenda seriamente in mano la questione della giustizia sociale, che parte dalle pensioni. Il Nord le paga ma non le incassa. Allora, per non cadere nei soliti luoghi comuni del razzismo, dell’egoismo, noi lasciamo...

Inflazione su, il prezzo più alto lo paga il Nord

carovita
di ANGELO VALENTINO –  Nelle regioni del Centro-nord, che a parte la Liguria e il Lazio fanno registrare tutte un’accelerazione della crescita dei prezzi ad agosto, l’aumento maggiore su base annua si rileva in Trentino-Alto Adige (+2,7% da +2,0% di luglio, che segna l’accelerazione di maggiore ampiezza rispetto al mese precedente), seguito dalla Toscana (+1,6% da +1,5%),...

Ripresa? Solo nel Nord tartassato. Toh, esiste una questione settentrionale…!

costo lavoro
di ROBERTO BERNARDELLI – Successone? Pil in crescita, produzione in salita. Ah sì? Ma dove? Dove si lavora di più nonostante le tasse non tornino più indietro. E allora mi li lasci dire che esiste una questione settentrionale. Lo dicono i dati di Confcommercio. Nonostante la ripresa abbia coinvolto tutto il territorio italiano, restano ampi divari: al Sud il Pil pro capite del 2017 dovrebbe...

Ida Magli: il libero mercato è violenza, non premia i migliori

euro_magli
di IDA MAGLI* –   Il Presidente della Repubblica invita ad unire gli sforzi di tutti come si fece nel ’99. Prima l’economia, poi l’economia, poi ancora l’economia. «Quello che più di ogni altra cosa manca alla nostra Italia per rimettersi più rapidamente in cammino è la fiducia. Occorre più fiducia nei consumatori. Più fiducia nei risparmiatori, che esitano ad investire...

Pil Italia penultimo in Ocse, peggio solo la Grecia. E il Nord paga più tasse di tutti

tasse4
di ANGELO VALENTINO – Avete letto i dati della ripresa? Il pil italiano è cresciuto nei primi due trimestri 2017 ma il livello resta inferiore a quello del 2010 con un andamento negli ultimi sette anni che risulta il peggiore tra i paesi Ocse dopo la Grecia (e pari al Portogallo). Dunque, cosa c’è di esaltante? Dov’è il punto e mezzo di Pil che reclama Renzi? Non esiste. Lo si...