Comparse di governo. Un due Tria. Il ministro che sa contare ma che deve tacere

patria oro
di CORRADO CALLEGARI – Per la prima volta un ministro dell’Economia viene di fatto stalkerizzato dalla politica. E’ Giovanni Tria, reggente dell’economia. Quando stava parlando di cose che contavano, il presidente della Commissione Bilancio, in audizione, gli toglieva microfono e audio. Ora che la manovra è ma mesi a ferri corti con l’Europa, non lo si sente fiatare....

Grandi opere, paralisi totale. 27 milioni di lavori fermi per la burocrazia cazzara

autostrade
di ANGELO VALENTINO – L’Associazione nazionale costruttori edili, dice, papale papale, che se non si adotta il modello spagnolo del 2008, l’Italia muore. Stiamo parlando di cantieri edili, di grandi opere. Tutto è fermo. Altro che ripartenza… Con la legge di Bilancio, sottolinea l’Ance, c’è una fortissima spinta sugli investimenti pubblici, ma l’approccio...

Che succede se il sovranismo ci tocca il conto in banca?

rosario salvini
di ROBERTO BERNARDELLI – Abbiamo riportato la notizia che agli italiani l’euro piace più di prima.  Più 17% in dodici mesi, dal 40% al 57% di gradimento. Non siamo allora un paese di euroscettici. Vogliono farcelo credere ora che l’Italia sfora con la manovra il rapporto deficit pil e l’Europa ci punisce. Com’è cattiva allora l’Europa… Ma i nodi della...

E nessuno compra i Btp di Salvini

btp
di ROBERTO BERNARDELLI – Avevano fatto un appello, i parlamentari leghisti: acquistate titoli di Stato. Sono lontani ormai i vagiti di Ponbtida quando si invitata invece a non acquistarne più e, semmai, a comperare i Buoni del Sindaco. Ricordi vaghi? Mica tanto… Il punto è che adesso l’Italia non piace agli investitori. Il trend da maggio resta preoccupante. Il Sole24Ore ci ricorda...

Il governo del cambiamento: spread 336, pensioni meno 30 per cento

italia in mutande
                        di ANGELO VALENTINO – Spread a 336 tra Btp e Bund. Tanto paghiamo noi. La procedura d’infrazione, la manovra del debito… Le borse non si sentono troppo bene a investire in un paese che viene declassato, in preda ad un premier fantasma, Conte, e al leader di fatto, Salvini, che sta cannibalizzando...

Tornano ad aumentare gli immigrati in Veneto. Nonostante Salvini. E fanno Pil

stranieri veneto
Dopo 3 anni di calo, la presenza immigrata torna a crescere. Record a Mansuè, San Bonifacio e Lonigo. Il contributo economico vale un decimo del PIL regionale. Le dinamiche sull’immigrazione in Veneto all’interno del Rapporto annuale sull’economia dell’immigrazione della FONDAZIONE LEONE MORESSA, pubblicato con il contributo della CGIA di Mestre e con il patrocinio di OIM e MAECI[1] e presentato...

BRUNETTA, “MENTRE LEGA-M5S LITIGANO SU TUTTO, IN EUROPA FRANCIA E GERMANIA STANNO DECIDENDO (MALE) FUTURO NOSTRA ECONOMIA”

brunetta
“Mentre in Italia Lega e Movimento Cinque Stelle litigano ormai su tutto, a Bruxelles si discute oggi del destino dell’Unione Europea – denuncia Renato Brunetta, esponente di spicco di Forza Italia -. Alla riunione dell’Eurogruppo prevista in mattinata, infatti, Francia e Germania presenteranno ufficialmente agli altri Paesi dell’Eurozona i contenuti del loro “accordo di Meseberg”,...

Reddito cittadinanza. Tutto al Sud, ecco la classifica del voto di scambio

IMG-20181111-WA0066
di ROBERTO BERNARDELLI – Per fortuna lo dice il quotidiano di Confindustria. La classifica del reddito di cittadinanza vede al primo posto il Sud. Che strano.  Ci sono 34 province del Sud e delle isole in testa alla classifica dei potenziali beneficiari del reddito di cittadinanza così come lo immagina la manovra gialloverde per il 2019. A Crotone quasi una famiglia su quattro ha un Isee sotto...

Se il Nord abbandona il bordello. Suggeriva anche l’Fmi: per non farsi tirar giù dall’Italia

sud
di ROMANO BRACALINI Il 5 maggio 2010 il settimanale britannico The Economist, che a differenza delle nostre gazzette, ha fama di non tacere le verità scomode e impopolari, ridisegnò la cartina d’Europa per riunire i vari paesi, o parte di essi, in un ordine più omogeneo e coerente. In questa nuova mappa, l’Italia settentrionale avrebbe dovuto far parte di una Confederazione del Nord, insieme...

Italia deserto del Sahara. Il governo dimentica che chiudono 20mila negozi in 8 mesi?

deserto
di ROBERTO BERNARDELLI – Dall’inzio dell’anno e fino a settembre sono andati gambe all’aria 20mila negozi di quartiere. Ma la prioprità che salva il paese dalla crisi e dalla recessione, per il governo, è chiudere i porti, fermare la Tav, bloccare le auto diesel, dare una paga agli sfaccendati del sud. Lo dicono i dati. Tasse, iva, troppo Stato ammazzano. Nei primi nove...