Al potere le supertalpe. Così hanno conquistato le istituzioni

casta politica
di RICCARDO POZZI – Diario del capitano, data astrale  20 marzo 2059. La Confederazione Europea ha eletto il suo 3° presidente: è il leader della razza di supertalpidi che rappresentano, ormai, la genìa prevalente del vecchio continente. Le supertalpe hanno lentamente conquistato le istituzioni, dopo aver occupato  la società civile e le strutture produttive. Ma le comunità umane, anche...

Dalla Scozia a Rugova… Quando la notizia diventa un “giallo”

Schermata 2019-03-26 alle 14.39.20
Nel giornalismo a volte accade di essere, nostro malgrado, attori e spettatori di episodi fatti di smentite, di documenti nero su bianco poi strappati da una parte, di dichiarazioni dichiarate come equivocate. Insomma, si fa e si smentisce, si tira il sasso e poi si tira indietro la mano. Questo mestiere bistrattato, elogiato, esaltato o deriso all’occorrenza, deve dare spazio a tutti. Se il...

I combattenti per la libertà? Boni: Bernardelli eroe dell’indipendenza del Nord

bernardelli
        di DAVIDE BONI -Chissà se ha ragione chi sostiene che l’utopia non è l’irrealizzabile bensì il non ancora realizzato. Ecco, il Nord c’è, è un già, ma è anche un non ancora. Esiste, ma non è libero né liberato. Tentativi ne abbiamo visti nel corso di questo quarto ultimo di secolo ma poi qualcosa e qualcuno si è perso per strada. Eppure in Europa...

Cattaneo preferì esilio a Milano. Oggi dove andrebbe?

cattaneo4
di Franco Masoni * – La Svizzera Italiana irrompe nella vita di Carlo Cattaneo fin dal 1815, quando il giovane leventinese Stefano Franscini (di quasi cinque anni maggiore) lo raggiunge al Seminario Arcivescovile di Milano: compagni di studi, si legano di profonda amicizia (che il Cattaneo rievoca nel luglio 1857, nel Ricordo milanese di Stefano Franscini del luglio 1857). Gettate...

Cattaneo? Troppo onesto per essere citato dalla politica di oggi

cattaneo
di Franco Masoni * – Anche a Lugano, che dopo i moti milanesi subisce angherie e blocchi dal Lombardo-Veneto, il Cattaneo è attivissimo per la causa d’Italia. Nella stamperia dei Ciani, la Tipografia della Svizzera Italiana, pubblica L’Insurrezione di Milano. Entra poi in collaborazione con la Tipografia Elvetica di Capolago, fondata nel 1830 da Moderati, passata a Radicali e...

Europa salva da populismo se diventa una grande confederazione

svizzeraimmi
di BENEDETTA BAIOCCHI Il punto è questo: “Gli ultimi sviluppi del fallimento europeo, con l’assurdo e inqualificabile rifiuto da parte francese di assumersi la sua parte di responsabilità nella gestione della crisi mediterranea, rende improcrastinabile una risposta. Dobbiamo arrenderci all’evidenza? Parrebbe proprio di sì. Ma allora è necessario trarne le conseguenze. L’Unione Europea...

Altro che Tav, ponti e trafori li fece Cattaneo

Rescuers at work amid the rubble after a highway bridge collapsed in Genoa, Italy, 14 August 2018. A large section of the Morandi viaduct upon which the A10 motorway runs collapsed in Genoa on Tuesday. Several people have died, rescue sources said. Several vehicles were crushed under the rubble with dead people inside, the sources said. ANSA/ LUCA ZENNARO
di Franco Masoni * – Filippo Ciani, Consigliere di Stato, affida a Cattaneo il progetto di riforma dell’insegnamento superiore nel Cantone. Le sue idee animano la legge del 1852 sul riordinamento degli studi (…). Per oltre dodici anni tiene la cattedra di filosofia. Da Vico, Locke, Romagnosi, sviluppa la sua filosofia come somma delle scoperte di tutte le scienze, scienza...

Per Cattaneo il Nord non è ancora la casa delle libertà

cattaneo2
di Franco Masoni * – Nel 1834 Cattaneo pubblica e appoggia, negli Annali, il fransciniano Appello per una generale sottoscrizione a favore delle scuole pubbliche del Cantone Ticino: segue le involuzioni che minacciano le conquiste della riforma del 1830 e muovono la rivoluzione liberale del 1839, che non sarà l’ultima. Certo il Franscini scopre al Cattaneo le radici profonde dell’amore...

Frontalieri, vietato guidare auto straniera in Italia. Caos in SudTirol con decreto Salvini

brennero
Il nuovo decreto Salvini, secondo il quale le persone che hanno una residenza in Italia non possono più guidare un’auto “straniera”, sta causando sempre più problemi in Alto Adige. Nelle ultime settimane sono già state comminate sanzioni molto pesanti e persino dei veicoli sono stati confiscati. La Süd-Tiroler Freiheit invita gli interessati a rivolgersi  alla Commissione...

E’ sparita l’Europa cristiana?

eu puzzle
di Mario DI MAIO – In un’Europa sempre più sfilacciata le forze politiche guardano con forte preoccupazione l’avvicinarsi della prossima scadenza elettorale continentale. Sempre più spesso invocano il ritorno ai valori fondanti della Comunità ma non sanno dove e come andarli a “ripescare”.  Ed è penoso che nessuno o quasi si preoccupi di invocare il ritorno alle...