Washington Post: Italia incosciente, ventre molle immigrazione. E il papa ci mette del suo

african-immigrants_998807c
di IRENE FRANCESCONI GALLI “Italy opens a back door”, scriveva il il Washington Post. In altre parole, Italia stato aperto e svaccato verso l’immigrazione, con il beneplacito vaticano. Ricordate questa uscita del noto quotidiano oltreoceano? Sono passi tre anni e mezzo circa e tutto è confermato. Il papa infatti sprona una delle politiche più solidaristiche d’accoglienza...

Le vie d’Europa in nome di Allah

parigi islam
Sette anni esatti  fa il quotidiano la Padania pubblicava in prima pagina questa sequenza di immagini. Perché la strada spianata, l’islam che vuole prevalere sull’Occidente, è da anni che la sta preparando, con il placet dell’Occidente e dei politici del politicamente corretto. Ecco il testo che venne pubblicato a commento di questo sconvolgente collage. “Via della poligamia…...

Da Salvini che toglie e la parola Nord al vincolo con Berlusconi… Le trappole elettorali

poltrona
di MARIO DI MAIO – Nonostante le novita’ in avvio di campagna elettorale, non accenna a placarsi la polemica per il cambiamento di nome e simbolo della Lega da parte di Salvini che ha cancellato la parola Nord . Francamente sarei piu’ preoccupato se avesse modificato l’articolo 1 dello statuto. Inoltre non credo che nella pratica si possano far scomparire facilmente la lega...

REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO: LA CHIESA È L’UNICA A LEVARE LA VOCE MENTRE IL MONDO SI RIFUGIA IN UN SILENZIO COMPLICE

AFRICA
«I parrocchiani assistevano alla Santa Messa, quando i soldati hanno aperto il fuoco», così padre Apollinaire Cibaka Cikongo, docente presso il seminario maggiore del Cristo Re a Malole, racconta ad Aiuto alla Chiesa che Soffre quanto accaduto nella Repubblica Democratica del Congo lo scorso 31 dicembre. «I fedeli stavano per partecipare ad una manifestazione pacifica organizzata dal Comitato...

Elezioni politiche 2018, i bookmaker votano centrodestra: flop Renzi, M5S al secondo posto

scommesse
I bookmaker scommettono sulla vittoria del centrodestra alle prossime elezioni politiche del 4 marzo: la coalizione di Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, riporta Agipronews, è data vincente a 1,95 da SoftBet24. Secondo posto in lavagna per il Movimento 5 Stelle, che candida a premier Luigi Di Maio e che si gioca a 2,30. Flop per Matteo Renzi e il PD: la coalizione di centrosinistra...

Autostrade, accanimento sugli automobilisti da spennare fino al più 53%. La politica tace

autostrade
 di ANGELO VALENTINO – E’ stato il Sole24Ore a tracciare la mappa dello spolpamento. Una vergogna che tocca il suo apice in Val d’Aosta con il 52,69% e che coinvolge tutti i pedaggi del Nord. Da quest’anno gli incrementi toccano anche la Salerno-Reggio ma qualcuno potrà dire che era ora che anche al Sud qualcuno pagasse l’autostrada. Non c’è niente di più da...

L’Africa è il tuo futuro, dice la pubblicità…

Corsera 2 gennaio 2018 1 paginone
di SERGIO BIANCHINI – Sul corsera del 2 gennaio ci sono tre fotografie, di cui una ripetuta, che allego. Occupano ciascuna un’intera pagina. Immagino che siano a pagamento. Colpisce che le prospettive, sia vetero romantica che neo futurista convergano, senza esitazioni e misteri, sull’africa nera. Sei un giovane senza squallidi pregiudizi sessuali? l’Africa nera è il tuo...

L’Italia ripudia la guerra..ma la fa!

PACE
di SERGIO BIANCHINI – Un paese allo sbando che non sa ridurre un debito abnorme e soffocante e litiga su ogni questione. Ecco, l’Italia così ridotta invece di concentrarsi per qualche anno nella risoluzione dei suoi problemi urgenti si propone al mondo intero come la paladina, ARMATA, dell’armonia nel mondo intero. Fa specie leggere l’articolo di Andrea Riccardi, che wikipedia descrive...

Per l’Istat c’è un Nord e un Sud. Per Salvini no

costo lavoro
di ANGELOVALENTINO – Vivere nelle grandi città costa alle famiglie quasi 500 euro al mese di più, secondo i dati dell’Annuario dell’Istat. Inutile dire dove costi di più vivere. E le famiglie in un caso su tre sono composte da una sola persona, mentre il numero medio dei componenti scende a 2,4. Anche qui inutile dire perché. E in vista del prossimo voto si apprende che c’è...

Salvini vuole fare il cancelliere Kohl. Unificare Nord e Sud. Come se fossimo la Germania

di STEFANIA PIAZZO La Germania dell’Est e quella dell’Ovest come termine di paragone per dire che loro ce l’hanno fatta in pochi anni a superare l’abisso economico.  Cosa che non è per nulla riuscita invece al Nord e al Sud dell’Italia. Ci vuole però provare Salvini, ponendosi sulla stessa lunghezza storica dello statista Kohl, cancelliere tedesco ai tempi della riunificazione....