Avevamo l’unica idea vera dal dopoguerra. Federare i territori con la virtù

secondaguerramondiale_dresdaR439
Dai social di Riccardo Pozzi – Com’e successo? Avevamo una idea, balzana, chimerica, impossibile, ma autentica e nostra. Forse l’unica vera idea di nazione dall’interminabile dopoguerra che ha sfinito ogni velleità di diventare uno stato moderno. L’unica idea percorribile era federare i territori vincolandoli ad un uso virtuoso e trasparente del denaro pubblico. Niente da fare. A distanza...

Tre macroregioni per uscire dalla schiavitù fiscale

LENTE-MACROREGIONE-ALPI-OK2-piccola
di SERGIO BIANCHINI – Sebbene la problematica federalista sia stata oscurata la realtà quotidiana inconfutabile della esistenza di tre Italie si presenta ogni giorno innanzi a noi. E allo stesso modo si evidenzia la totale inettitudine dello stato, della giustizia e delle istituzioni pubbliche che non riescono a sostenere non dico il progresso ed il futuro ma nemmeno il passato i cui frutti,...

In Padania evoluzione politica in corso…

WhatsApp Image 2019-12-01 at 09.31.26
di Mario di Maio – La trasformazione della Lega da partito settentrionalista in partito nazionale ( e nazionalista) sicuramente aumenterà i consensi nelle regioni meridionali. Ma contemporaneamente dovrebbero crescere al Nord le prospettive dei partiti indipendentisti perché l’operazione effettuata da Salvini, in Padania non sembra gradita come nel Mezzogiorno. Mi riferisco in particolare...

Lega tricolore, il 21 dicembre si cancella del tutto il Nord per andare a conquistare Roma

salvini bossi verona
di Marcello Campo  – Lega a Congresso il 21 dicembre per sancire, anche formalmente, la svolta ‘nazionale’ del partito verde, gia’ ampiamente digerita da anni dai propri elettori. Lo ha stabilito un Consiglio nazionale di lunedi’ durante il quale il segretario federale, Matteo Salvini ha annunciato una riforma statutaria in tal senso. “Faremo il congresso...

Crolla un altro ponte, al Nord. Ma i politici – del Nord – sono più preoccupati per le sardine

sardine
di DAVIDE BONI – Come dire…. “Poscia, più che ‘l dolor poté ‘l digiuno” Amici, è il verso 75 del XXXIII canto dell’Inferno di Dante Alighieri. E’ il conte Ugolino con la sua tragedia. E tragedia poteva essere quella del viadotto di Savona. Potenzialmente una strage peggio del ponte Morandi. Vedete, queste sono le priorità del paese: avere le competenze,...

Qualità della vita: 5 Italie, altro che una e indivisibile

due italie
di MASSIMO VIDORI – Belluno è la quinta Provincia in Italia nel 2019 per qualità di vita secondo la ricerca commissionata all’università “la Sapienza” di Roma dal quotidiano Italia Oggi. L’eccellenza per gli affari e il lavoro, l’ambiente, l’istruzione e la formazione, il tempo libero e il turismo, la dimensione demografica e la sicurezza i principali aspetti confrontati. Quest’anno...

Il Nord ha paura del cambiamento?

nord_strangolato
di CHIARA BATTISTONI – Il Nord ha paura di guardarsi allo specchio? Guardiamoci attorno oppure pensiamo alla nostra vita, cosa ci accompagna sempre? Ma certo, il cambiamento. Già perché il mondo cambia, si trasforma, così come ci trasformiamo noi, grazie agli eventi della vita, alle persone che amiamo, a quelle con le quali condividiamo percorsi più o meno lunghi. C’è un filosofo, sir...

Cosa scriveva Giorgia, compagna di Matteo sui catalani: Madrid difende la libertà della patria!

cata
La memoria è una delle armi migliori per fare politica. Rileggiamo allora le dichiarazioni di Giorgia Meloni, la più grande alleate di Matteo Salvini, sulle vicende catalane. Era l’ottobre 2017 e la Catalogna aveva detto con chiarezza cosa volesse fare del proprio destino. Ecco la democratica Giorgia… “Vedo quello che sta succedendo in Spagna e penso: “divide et impera”....

Quella destra che vota contro la Commissione Segre contro l’odio razziale

segre
“Sono rimasta delusa e stupita che davanti a una mozione che proponeva l’istituzione di una commissione contro l’odio ci potessero essere dei distinguo”. Così la senatrice Liliana Segre intervistata da Ilaria Sotis nel corso del programma di Rai Radio1 “In viva Voce” all’indomani della approvazione della mozione che porta il suo nome per monitorare...

Tra sovranismo vincente e governo perdente, la questione settentrionale che fine fa?

colonialismo sud
di Stefania Piazzo – Hanno forse vinto per il programma? Certo che no. La campagna elettorale non l’ha fatta in Umbria la governatrice Tesei ma solo Salvini in prima persona. La sinistra sbiadita ha replicato a sua volta con i suoi leader nazionali. Del territorio, fidatevi, non frega nulla a nessuno. La disputa era ed è tra il sovranismo nazionalista, e un’idea di società che...