Catalogna, Bossi: è come la Lombardia per l’Italia

bossi10

“L’indipendenza e’ sempre l’indipendenza. La Catalogna e’ la locomotiva della Spagna. E’ come la Lombardia per l’Italia. Ci sono molte analogie”. Lo dice Umberto Bossi in un’intervista a Radio Radicale.

“La Spagna e’ come l’Italia. Infatti, la Spagna ha reagito in malo modo inventando che il Presidente della Catalogna ha rubato fondi allo Stato. Questa vicenda – aggiunge – assomiglia al caso di quel magistrato di Milano che mi ha portato in tribunale dicendo che avevo rubato dei soldi allo Stato italiano. In realta’ io ho lasciato la Lega con un bilancio attivo di 41 milioni di euro. Queste iniziative – prosegue il fondatore della Lega – non riescono mai ad ottenere il loro scopo. Portano solo maggiore determinazione per ottenere l’obiettivo della Catalogna di vincere in bellezza”.

In merito alle relazioni della Catalogna e della Scozia che, diversamente dalla Lega di Salvini, hanno manifestato simpatie verso le istituzioni europee, Bossi puntualizza: “Salvini non e’ indipendentista. Gli indipendentisti vogliono la liberta’”. In merito alle difficolta’ della trattativa post-referendaria sul voto del 22 ottobre in Lombardia e in Veneto, il padre della Lega dice: “Se la Lombardia e il Veneto hanno delle buone proposte Roma le accettera’. Non ha alternative”.

Sui possibili sbocchi violenti del referendum Catalano, Bossi afferma: “L’indipendenza e’ troppo forte. Ci troviamo di fronte ad una crisi dello Stato-Nazione, che ha tradito le aspettative. Lo stato centrale – afferma Bossi – ha trasformato la democrazia di fatto in una monarchia. Tutti pensano che il problema sia l’Europa. In realta’ il problema e’ lo stato centrale”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment