Castelli: non mi ricandido e non invidio Maroni che rischia di brutto

di REDAZIONE

Dopo sei legislature afferma di aver deciso di non ricandidarsi e magari ha anticipato una decisione che avrebbero preso altri. Comunque uno dei personaggi storici della Lega, l’ex ministro Roberto Castelli, esce dal Parlamento. Lo annuncia in una intervista dalle colonne del Corriere della Sera, dove afferma anche che, tornando a fare l’ingegnere, gli piacerebbe occuparsi di Expo. E poi, riferendosi al segretario federale Roberto Maroni, afferma: non lo invidio, nel rapporto col Pdl, rischia di fare la fine del pescatore siberiano, che cade nell’acqua ghiacciate e, qualsiasi cosa faccia, finisce per perdere la vita.

Clicca qui per leggere l’articolo: Intervista Castelli

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

7 Comments

  1. Roberto Porcù says:

    Mi piaceva Castelli, lo consideravo anomalo nella Lega, o forse mi piaceva perché, come si suo dire, “l’orbo tra i orbi xe re” e nella Lega di orbi Bossi ne ha sempre voluti tanti segando i vari Miglio, Palmerini, …

  2. Domenico Galluzzo says:

    Capisco Castelli, ma è un’altra persona per bene che lascia la lega 02…

  3. elisa says:

    speriamo che TUTTA la classe dirigente leghista ne segua l’esempio!!

  4. Teresa says:

    Stoma alla persona, anche se non mi sembra che abbia mai fatto qualisa per l’indipendenza della padania, come il 99% deisuoi colleghi leghisti che saranno pure dei bravi ragazzi che han lavorato bene, ma che per l’indipendenza nulla.
    Ad ogni modo FINALMENTE ance la Lega si ripulisce in po’ (per davvero) e speriamo che la prossima vomta si facciano le primarie, come ha fatto invidiabilmente il PD. Quella è la strada da seguire!

  5. Vittore Vantini says:

    In tanti nella Lega dovrebbero seguire il suo esempio. Ritrovare gli ideali perduti in brume lontanissime, lasciar perdere Roma, fare una buona volta pulizia e dichiarare un indipendentismo senza se e senza ma. Solo così la Lega potrebbe ritornare alle origini e avere un senso. Seno, vuol dire che si tiene alle poltrone e basta.

  6. Tere says:

    Sono veramente dispiaciuta di questa Sua scelta.
    Stimo e ho stimato moltissimo il guardasigilli della Lega che ha avuto, tra l’altro, il merito di aver portato lo sport nelle carceri ben testimoniato anche in una fiction televisiva di qualche hanno fa.
    Auguri a Castelli per la sua prossima attività privata da una brianzola che ci crede ancora in quella idea nata tanti anni fa.

Leave a Comment