CASTELLI: I NOSTRI SOLDI SONO IN ITALIA. E SMENTISCE BOSSI

di REDAZIONE

”Vi dico una cosa: in Tanzania non c’e’ un euro della Lega. Nemmeno un euro. Ci abbiamo pensato, ma alla fine non e’ stato investito niente. Quei soldi sono tutti ben custoditi nelle banche italiane”.

Lo dice Roberto Castelli, senatore della Lega Nord, e componente del comitato di vigilanza sul bilancio leghista alla Zanzara su Radio 24. ”Sono stati i giornali a scriverlo ma non c’e’ niente di vero sostiene Castelli-. E poi la legge non prevede alcun obbligo. Con i nostri soldi possiamo fare quello che vogliamo senza comunicarlo a nessuno. Non c’e’ obbligo di trasparenza, lo dice la legge”. Ah ecco, c’ha messo un mese a parlare questo signore. E tra l’altro dice una cosa diversa da Bossi, che qualche sera fa a Sassuolo ha detto che i soldi stanno in Norvegia. Ma questi ormai pensano di prendere per i fondelli tutti e non si accorgono che si prendono per il culo da soli. E tra l’altro l’ex Guardasigilli parla con la sua solita arroganza. Ma intanto chissà chi gli crede ormai. Nessuno nella sua Lecco, visto che i suoi concittadini l’hanno trombato nella corsa a sindaco.

Sulla questione Tosi, che agita la Lega, Castelli ha detto: ”Tosi puo’ tranquillamente fare una lista autonoma, ma senza il suo nome. Tanto a Verona sanno tutti chi e’, non c’e’ bisogno di metterlo. Gli faccio un appello, rinunci. E’ piu’ importante il partito delle singole persone, questa e’ sempre stata la regola della Lega”.

Castelli parla poi del suo rapporto con la bandiera italiana: ”Mai avuta, mai sventolata, non e’ la mia bandiera e oggi salterei tranquillamente al coro ‘Chi non salta italiano e’…’; quando ero ministro mi accusarono di averlo fatto, ma non era vero. Oggi lo farei senza problemi”.

Quindi annuncia: ”Nel 2013 vorrei iniziare a dedicare piu’ tempo alle mie passioni, la vela e la montagna. Non mi ricandidero’, ci sto pensando molto seriamente”.

Infine: ”Roma? Citta’ bellissima, ma sporca. Escrementi di cani, cartacce e immondizia ovunque…”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment