Berlusconi: si dimettono anche i leghisti. Pini: qualcuno beve troppo

di REDAZIONE

Anche i leghisti sarebbero pronti a dimettersi se la Giunta per le elezioni voterà la decadenza di Silvio Berlusconi da senatore. Fonti del Pdl ieri sera riferivano che erano in corso contatti tra la Lega e il Pdl in tal senso, dopo che i parlamentari pidiellini si erano espressi su questa linea. La notizia e’ stata riferita anche a Berlusconi nel corso dell’assemblea dei gruppi. L’obiettivo della Lega, veniva spiegato, sarebbe di far cadere il governo quanto prima e tornare al voto e le dimissioni di due gruppi parlamentari, sia alla Camera che al Senato, non potrebbero non essere tenuta in giusta considerazione dal Capo dello Stato.

Ma a stretto giro di posta è poi arrivata la replica del Carroccio. “Forse durante la riunione del Pdl qualcuno ha bevuto troppo. C’e’ solo una persona che puo’ chiedere ai parlamentari della Lega di rimettere il mandato e questo di certo non e’ Berlusconi. E nemmeno Bossi. Caso chiuso”. Cosi’ il vice capogruppo della Lega Nord alla Camera, Gianluca Pini, interpellato al riguardo. Altre fonti parlamentari del Carroccio hanno spiegato che l’ipotesi “non corrisponde alla linea prevalente” nel partito di Roberto Maroni.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

8 Comments

  1. Giancarlo says:

    Dovreste essere più comprensivi con la povera Lega Merd. Sono disperati. Il Banana è inesorabilmente avviato verso l’affidamento ai servizi sociali, e questo per un motivo molto semplice: il PD non può assolutamente permettersi un altro scherzetto come con i 101 che non hanno votato Prodi, hanno il 50% di tesserati in meno e la base superincazzata, sanno che ne va della loro sopravvivenza politica e anche poltronara e di conseguenza voteranno per la decadenza. Quindi, a meno che i 5stelle non organizzino qualche manovra italico-machiavellica coperti dal voto segreto o che Santanché e compari non tentino un colpo di stato, il Banana decadrà da parlamentare. Ergo, la Lega Merd per l’indipendenza della Panzania non può fare altro che seguire il Pdl nelle dimissioni. Altrimenti non saprà con chi allearsi alle prossime elezioni ma soprattutto a che santo votarsi per non sparire. Farebbe segretario anche Scilipoti se le garantisse la sopravvivenza.

  2. Marta says:

    Che l’Italia abbia bisogno di un governo stabile siamo d’accordo, ma che questa sia stabilità di governo, con gli avvoltoi del PDL che ricattano in continuazione e minacciano le dimissioni e la caduta del governo, un giorno sì e l’altro pure, non so se tutto questo possa chiamarsi stabilità, e pensare che sono stati loro pidiellini a portare l’Italia a diventare un paese da terzo mondo.
    Io ho la speranza che invece di minacciare le dimissioni, abbiano il coraggio finalmente di dimettersi tutti veramente.
    Come sarebbe bello accendere la televisione e guardarsi un TG, senza dover sentir parlare di Berlusconi, di PDL o meglio (anzi peggio), di Forza Italia, (mamma mia, a volte ritornano), senza sentire, né vedere i proclami insulsi alla Brunetta e company.
    PDL, non fateci solo sognare e sperare le dimissioni, DIMETTETEVI VERAMENTE CHE L’ITALIA FINALMENTE RINASCERA’, SPERIAMO DIVERSA , MA INDUBBIAMENTE MIGLIORE.

  3. Marta says:

    L’Italia ha bisogno di stabilità di governo!
    Appunto, ma questo governo si può dire stabile?
    Con una parte politica che , più che essere divisa tra falchi e colombe è un ammasso di avvoltoi, che un giorno sì e uno no fanno casino e che sembrano non ricordare che a PORTARE L’ITALIA A DIVENTARE UN PAESE DA TERZO MONDO SONO STATI LORO.
    PIDIELLINI, FATE UN FAVORE ALLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI CHE NON VI HANNO VOTATO, INVECE DI RICATTARE E DI ANNUNCIARE LE DIMISSIONI, DATELE UNA VOLTA PER TUTTE, CHE A ONOR DEL VERO, SE ANCHE ANDATE FUORI DAI COGLIONI DEFINITIVAMENTE LA STRAGRANDE MAGGIORANZA TIRA UN RESPIRO DI SOLLIEVO.
    INFATTI NON AVREMO PIU’ LE VOSTRE FACCE DAVANTI OGNI GIORNO E NON SAREMMO PIU’ COSTRETTI A SENTIRE I PROCLAMI CON ENFASI DA PIRLA ALLA BRUNETTA.
    NON FATECELE SONO SOGNARE E SPERARE LE VOSTRE DIMISSIONI, FATELE ANCHE DIVENTARE UNA SPLENDIDA REALTA’
    L’ITALIA PUO’ ANCHE USCIRE DALL’EURO, GLI ITALIANI POTRANNO ANCHE TORNARE A GIRARE COL CAVALO E COL BIROCIO, O IN BICICLETTA, MA PIUTTOSTO CHE AMMALARSI AL FEGATO PER AVERVI SEMPRE SOTTO GLI OCCHI SAREBBE SOLO TUTTA SALUTE.
    E FINALMENTE L’ITALIA RINASCERA’, SARA’ DIVERSA MA RINASCERA’ MIGLIORE.
    AH, UN’ULTIMA COSA, DIMETTETEVI ORA, PERCHE’ ABBIAMO FRETTA

  4. Gianni says:

    forse tra quelli che han alzato il gomito prima cè proprio
    Pini:
    (ANSA) – TORINO, 26 SET – “Anche noi siamo assolutamente favorevoli alla caduta del governo Letta. Se la posizione annunciata ieri sera dal Pdl sarà seguita dai fatti, sosterremo questa azione”. Lo afferma il segretario della Lega Nord, Roberto Maroni, questa mattina a Torino con il governatore del Piemonte, Roberto Cota.

  5. Giuseppe says:

    Troveranno il modo di non mettersi contro i desiderata del “personaggio” di Arcore, statene certi. Sono romani a tutto tondo, mica niente. Il popolo leghista? Serve soltanto per garantire soldi e potere a questi incapaci fancazzisti, per di più dannosi perché generalmente ignoranti, quando non “poco corretti”, diciamo così.

  6. Gianni says:

    sono l unico a sperare che il governo salti quanto prima?

    è ora di smetterla con questa lento accanimento terapeutico all italia che giorno per giorno non ha limite al peggio.
    che scoppi tutto, tutto in malora.e ripartire da zero.

Leave a Comment