Caro mons. Galantino, che coincidenza il funerale del Padrino nella chiesa dove negaste l’addio a Welby ma si celebrò per il boss De Pedis

di ROBERTO BERNARDELLIcasamonica

Un funerale come il Padrino, per il boss Casamonica E’ accaduto a Roma e tutti ne parlano. Nessuno ne sapeva nulla. Nessuno sapeva per chi avrebbe sorvolato l’elicottero che ha sparso petali sulla chiesa di don Bosco, a Cinecittà. Nessuno sapeva delle gigantografie del defunto davanti alla chiesa, vestito di bianco come il papa. Nessuno sapeva.

Carrozze con 6 cavalli, pennacchio nero, 12 Suv e limousine, il tutto coronato da una cascata di petali di rosa piovuti dal cielo (con la partecipazione straordinaria di un elicottero privato). Un set cinematografico a tutti gli effetti e il parroco che non era stato informato.

Nessuno sapeva. Neanche il prefetto, neanche i vigili. Era la stessa chiesa, caro mons. Galantino,   che nel 2006 negò i funerali a Piergiorgio Welby. Malato di Sla, in fase terminale, Welby chiese ai sanitari di staccare la spina (fu eretto a simbolo dell’eutanasia) e gli furono vietati i funerali religiosi. Tutti sapevano, in quel caso.

Ed è la stessa chiesa che  nel ’90 celebrò il rito funebre del boss della Magliana Renato De Pedis (poi sepolto nella Chiesa di S. Apollinare.

 

Print Friendly

Articoli Collegati

Lascia un Commento