Caro Babbo Natale, me la porti tu la Padania? Quando Bobo scriveva: “Torniamo a bandiera indipendenza”

di BRUNO DETASSISbobo4

Caro Babbo Natale, è vero che in politica un mese, e forse anche dei giorni, corrispondono a un’era geologica. E’ anche vero che… c’era una volta il Nord e adesso è un tutt’uno con l’Italia. Ma io ricordo una letterina scritta da Bobo Maroni segretario per incitare la sua base a riprendere in mano la bandiera dell’indipendenza.

 

Diceva che la Lega difende le ragioni del Nord e che da lì non si sposterà mai. Prima veniva il Nord, poi tutto il resto. Prima si doveva difendere la questione settentrionale, al resto ci pensino gli altri a casa loro. Perché è come se un partito del Sud venisse a casa nostra e ci dicesse: adesso ci pensiamo noi a voi. Insomma, non ci capiamo più niente.bobo5

Io leggo: “La questione settentrionale è più attuale che mai…. continuerà ad essere il punto di riferimento della Lega”. E adesso? Babbo, spiegamelo tu. bobo1

 

 

 

 

 

 

 

E vado avanti e leggo ancora: “Voglio aprire un confronto che traduca “Prima il Nord” in atti concreti di obiezione fiscale”. Babbo, non capisco. Ne sai qualcosa? bobo2

 

 

 

 

 

Infine, apprendo che occorre far ripartire una Lega di lotta, “tornando a sventolare con forza le bandiere dell’indipendenza, della Padania e della nuova Europa dei popoli”. Caro Babbo Natale, siccome non ci sono più né le bandiere né la Padania, io provo a chiederle a te queste cose. Se ci crediamo, le cose si avverano?bobo3

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. michele says:

    purtroppo su certe poltrone ci si siede troppo comodamente………..

Leave a Comment