Capua: commemorazione dei patrioti caduti del Volturno

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“Per la Memoria contro l’Oblio”, il motto che testimonia la volontà di opporsi all’oblio imposto ed alla retorica imperante, risuonerà ancora nei luoghi che videro l’ultima battaglia del “Reale Esercito di Sua Maestà il Re del Regno delle Due Sicilie”. Organizzato dall’ “Associazione Capt. G. de Mollot – eroe del Volturno” e dall’ “Istituto di ricerca storica delle due Sicilie”, con il patrocinio del “Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio”, della provincia di Caserta e del Comune di Capua, anche quest’anno i valorosi e sfortunati difensori della Patria, caduti nella battaglia del Volturno, saranno ricordati il giorno 6 ottobre prossimo a Capua nella commemorazione giunta, quest’anno, alla XV edizione, e che vedrà la partecipazione di SAR la principessa Beatrice di Borbone due Sicilie.

Ecco il programma:

Ore 16:00 – Deposizione di una corona d’alloro alla lapide commemorativa sita al corso Gran Priorato di Malta, 3 e allocuzione del Dottor Maurizio Di Giovine, esperto di Storia delle due Sicilie;

Ore 17:00 – Santa Messa in suffragio dei Caduti Duosiiciliani e delle LL. MM. Francesco II e Maria Sofia di Borbone, officiata da Don Francesco Pappadia nella Chiesa dei SS. Rufo e Carponio, corso Gran Priorato di Malta;

Ore 8:00 – Convegno di studio presso l’Aula Consiliare del Comune di Capua, piazza dei Giudici, 1

Qui gli interventi:

– dott. Giovanni Salemi, pres. Istituto ricerca storica delle due Sicilie e Ass. Cult. Capt. G. De Mollot, presidenza del convegno.

– dott. Carmine Antropoli, Sindaco di Capua, saluto ai partecipanti.

– dott. Giuseppe Catenacci e dott. Maurizio Di Giovine, presentazione pamphlet “La Reale Scuola di Applicazione di Capua per gli Alfieri di Artiglieria e del Genio, formati dal Real Colleggio Militare della Nunziatella”.

– prof. Aldo Morganti, pres. Ass. Identità Europea: “Uno sguardo europeo sullo pseudo risorgimento”.

– dott. Fernando Riccardi, giornalista: “Da Calatafimi a Gaeta”.

Ore 21:00 – Appuntamento conviviale presso il ristorante “Ex Libris” in Palazzo Lanza, corso Gran Priorato di Malta, 25.

Saranno presenti truppe del “Reale Esercito di S.M. il Re del Regno delle due Sicilie” agli ordini di Umberto Schioppa e dell’ “Armata di Mare di S.M. il Re del Regno delle Due Sicilie” di A-Storia Historical Re-enactments.

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. giovanni salemi says:

    I pezzi di artiglieria con relativi serventi in camicia rossa riportati nella figura allegata,sono in realtà cannoni e artiglieri “mascherati” perchè forniti dagli inglesi ,desiderosi di dare non una ma cento mani al Garibaldi,per aiutarlo a demolire uno stato “cattolico” e di ostacolo alla loro totale predominanza nel sud del Mediterraneo .La scena si colloca vicino ad alcuni archi di epoca romana adrianea tuttora esistenti a cavallo della via Appia : davanti a quegli archi,conducendo all’assalto i suoi “cacciatori” venne ucciso il Capitano Giuseppe De Mollot,di cui fu possibile riportare a Capua solo la sciabola .L’Ufficiale ,formato dalla Reale Accademia Militare della Nunziatella ,da il nome alla Associazione organizzatrice dell’evento . .

Leave a Comment