/

Caos per commissariare Boni. Non sanno “amministrare un condominio” ma vogliono governare un Paese

Dai Social – Botta e risposta sul complicato iter della Lega seguito per mandare a casa il segretario provinciale di Milano, Davide Boni.

Prova a spiegare l’antefatto sui social, Massimiliano Bastoni, consigliere comunale a Milano. Ecco il suo post su Facebook.

Cerco di spiegare. Due settimane fa 8 membri del direttivo presentano una mozione di sfiducia pensando di fare cadere immediatamente Davide, in realtà sbagliano. Primo perché uno dei firmatari (Bonizzi) si è già dimesso, quindi la sua firma non è valida, secondo perché la mozione è un documento che comunque va votato dal direttivo, quindi non immediato. Il documento necessario per il commissariamento immediato sarebbero le dimissioni contestuali di 8 membri, in realtà sbagliano anche qui perché Abbiati non è stato ancora ratificato, quindi anche questo documento è sbagliato. Insomma totali incapaci. A questo punto Davide viene commissariato d’ufficio”.

boni

Print Friendly, PDF & Email

1 Comment

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Innalzamento pensioni fino a 70 anni. L'aumento per l'aspettativa di vita lo votò il governo della Lega

Articolo successivo

Da Napoli colera a no euro. Le giravolte di Matteo, la politica da n...euro.