Canarie, referendum popolare per permettere estrazione petrolio

di REDAZIONE

Le Canarie sottoporranno a referendum la richiesta della compagnia petrolifera Respol per compiere una serie di trivellazioni nelle acque vicino alle coste delle isole di Lanzarote e Fuerteventura. Lo ha annunciato oggi il presidente del Governo regionale, Paulino Rivero.

Il quesito posto ai cittadini sarà: “Accetta l’esplorazione di petrolio da parte della multinazionale Repsol al largo delle coste delle nostre isole?”. Prima del referendum, però, la proposta del Governo regionale dovrà essere sottoposta al Parlamento autonomo delle Isole, il quale dovrà decidere a maggioranza assoluta.

Rivero ha spiegato che la procedura è contemplata, per i casi di “particolare rilevanza”, dalla Costituzione e dallo Statuto sull’autonomia e che “non ha nulla a che vedere” con il referendum indetto per il 9 novembre dalla Catalogna per la sua indipendenza: “Stiamo lavorando per trovare una soluzione a un argomento che interessa tutti – ha affermato Rivero – e se dovesse emergere un indirizzo diverso da quello auspicato dal Governo centrale, non ci sarà alcun contraccolpo per gli ottimi rapporti istituzionali”.

Il presidente della Canarie ha anche escluso un'”alleanza” con il Governo delle Isole Baleri, anch’esso sollecitato per le trivellazioni: “Non abbiamo bisogno di avere come riferimento ciò che accade altrove”. (AnsaMed)

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

Leave a Comment