DAL CANADA: NON TORNEREMO IN ITALIA PER NULLA AL MONDO

di REDAZIONE

Valentina Carretta Monaco ed il marito Enrico vivono in Canada dove è nata di recente la loro figlia.  La questione legata al visto e alla residenza si è protratta a lungo ma non si sono demoralizzati ed oggi sostengono di non voler tornare indietro perché le opportunità in Canada per la figlia sono troppo allettanti.

Cosa facevate in Italia?

In Italia Enrico lavorava per una azienda metallurgica e Valentina come operatore socio sanitario pagata co.co e senza prospettive migliori.

Come si è presentata l’opportunità di andare in Canada?

La nostra storia inizia nel 2003 quando Enrico lavorava in italia con un collega nato in Canada ma che aveva sempre vissuto in Italia. Ci ha incuriosito e ci siamo documentati come cambiare la nostra vita. Nel 2006 ci siamo sposati e siamo venuti in viaggio di nozze e i dubbi sono svaniti. Il posto meraviglioso, gente gentile, ospitale e possibilità di un futuro. Certo la richiesta per l’immigrazione è stata lunga e faticosa. Una attesa di 36 mesi per la residenza ma non ci siamo scoraggiati. Abbiamo ottenuto permessi di lavoro rinnovabili finché nel 2009 è arrivata la residenza.

Cosa fate adesso?

Ora Enrico lavora in una azienda metallurgica e io lavoro per una struttura per anziani autosufficienti a 5 stelle con tutti i contratti in regola. Io ora sono in maternità per 1 anno, pagata dal governo. La nostra vita non è cambiata molto ma ci siamo potuti comprare una casa senza problemi. Abbiamo avuto una bellissima bambina che è ufficialmente cittadina canadese.

Aspetti negativi del Canada?

Aspetti negativi non ne abbiamo trovati molti. Forse il fatto che essendoci tante nazionalità di immigrati ognuno ha la propria comunità relativamente separata. Non passeggerai mai stile mercatino e incontrerai la vicina di casa, fai la spesa piuttosto in grandi centri commerciali un po’ dispersivi ma quando si sta bene non ci fai caso!

Pensate di rimanere in Canada?

Non torneremo indietro per nulla al mondo. Per lei qui ci sarà un grande futuro.

FONTE ORIGINALE: http://www.italiansinfuga.com/2012/02/03/non-torneremo-indietro-per-nulla-al-mondo/?awt_l=4tK1k&awt_m=IqdHZD0PZPH3bG

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

3 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Ho proprio scritto ieri, veramente questa mattina verso le 2:00, dando loro dei link per via della LENGOEA VENETA.
    Quando la sentono parlare lacrimano…

    Ma anche la’ l’itaglia li ha plagiati e lavati per bene.

    I programmi TV erano molto KASTI.

    Bon, saluti
    Ah, l’itaglia e’ stata peggio di Adolfo nei nostri confronti.

    E’ il nostro nemico.

  2. luigi bandiera says:

    Beh, ocio.

    Io ho tanti parenti li’ in Canada… quando sono partiti da qua erano anni 50 per cui.
    Pero’ le sofferenze c’erano anche la’. Solo che durarono relativamente poco.
    Se avevi un diritto te lo tiravano dietro.
    Dovevi prenderlo e basta. Se sgarravi le punizioni erano dure.

    Pero’ si comprarono tutti una casa e tutti erano felici perche’ sebbene pagassero le tasse ne avevano per fare vacanze e compere.

    Il potere d’acquisto (non il caramba) era ed e’ molto alto.

    Noi al loro confronto siamo dei PEZZI DI MERRRDDDD…
    Dei MISERABILI..!

    E tutto perche’, qui in italia di merrrddd, il reddito e’ MAL DISTRIBUITO..!

    Un’ora di lavoro per un impiegato vale meno di quella di un operaio.

    Il segnale c’e’ o no..??

    Qua si pagano tanto i proff specie se al comando…

    Quelli che producono e che li mantengono si devono accontentare della buona volonta’ di cui la generosita’ del suo padrone.

    Tutto da rifare cari italiani. Chiameremo in causa Gino Bartali..?

    Inutile far finta di non capire…
    In altri stati e’ il VICEVERSA dello stato amministrativo (non patria) italiano.

    A volte mi chiedo se e’ meglio essere governati dalla mafia piuttosto che dagli eletti dal popolllo..!!

    Vedete voi… l’andazzo e’ da SUICIDIO..!!

    Sin salabinladen

  3. Giovanni says:

    Bravi anzi bravissimi! Ci sto lavorando anch’io e per lo stesso motivo: assicurare alla mia Emma un po’ di futuro.
    Spero di invitarvi a Cena in Canada:)

Leave a Comment