Crisi, è tornata la cambiale! Serve ad allontanare le scadenze di pagamento

di FRANCO POSSENTI

La cambiale, il “pagherò” che allontana la scadenza dei pagamenti è tornato, come fossimo capitati negli Anni Sessanta. Ma cos’è, si chiedono i più giovani? Tecnicamente, è un titolo di credito all’ordine, formale e astratto, che attribuisce al legittimo possessore il diritto incondizionato di farsi pagare una somma determinata alla scadenza indicata sul titolo. E’ quindi uno strumento che consente a chi si trovi privo di disponibilità liquide – problema di molti imprenditori da un decennio a questa parte – di rinviare un pagamento.

Il creditore può far circolare la cambiale o detenerla, per poi presentarla all’incasso una volta scaduto il termine. Essendo un titolo esecutivo, se il debitore non paga tempestivamente, il possessore del titolo può iniziare direttamente l’esecuzione forzata sui beni del debitore. Si distinguono due tipi di cambiale: la cambiale tratta e il pagherò o vaglia cambiario . La cambiale tratta contiene un ordine incondizionato, che l’autore del titolo (traente) rivolge a un terzo (trattario), di pagare una determinata somma di denaro al portatore del titolo (prenditore); il pagherò contiene la promessa incondizionata, rivolta dall’emittente al portatore, di pagare una somma determinata. Quando una cambiale non viene onorata, scatta il protesto.

Il possessore della cambiale dovrà dimostrare il rifiuto da parte del debitore di pagare la cambiale. Dovrà quindi consegnare la cambiale ad un pubblico ufficiale che certificherà il rifiuto del debitore di pagare il dovuto. I protesti vengono iscritti dalla Camera di Commercio nel Bollettino dei protesti cambiari. Oltre alle spese di protesto sono a carico del debitore gli interessi legali sul debito contratto. Per essere cancellato da tale elenco il protestato, dopo aver risolto il suo adempimento economico dovrà presentare richiesta alla Camera di Commercio, allegando a tale richiesta la ricevuta dell’avvenuto pagamento.

Recentemente, qualche attività ha reintrodotto il baratto, qualche attività commerciale riutilizza i librettini per la spesa a credito, ora torna in auge la cambiale; a quando il ritorno alla vita nelle caverne?

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Dan says:

    “a quando il ritorno alla vita nelle caverne”

    Ovvero ? Se non mi paghi prendo tua moglie e tua figlia per i capelli e le porto all’angolo della strada ?

    Siamo giusto un passetto prima e comunque ci siamo evoluti: adesso vanno bene anche i maschi.

Leave a Comment