Calabria: spesi 12.000 euro per comperare 10 bandiere italiane

di REDAZIONE

Come si può apprendere dalle colonne del Corriere della Calabria, il Consiglio Regionale della Calabria presieduto da Frncesco Talarico ha acquistato nei giorni scorsi dieci nuove bandiere da posizionare negli uffici più importanti di Palazzo Campanella.

In tutto, le 10 bandiere sono costate alle casse del Consiglio Regionale 12.148 euro, quindi1.248 euro ciascuna, come “si evince dalla determinazione numero 270, datata 11 maggio 2012, e firmata del segretario generale del consiglio regionale Nicola Lopez“, da quanto scrive il Corriere della Calabria.

Appare evidente che, senza queste nuove bandierine, i nostri dirigenti e amministratori non avrebbero potuto sventolare ai quattro venti l’orgoglio dell’appartenenza alla Regione Calabria: adesso i calabresi sono tutti più soddisfatti e, anzi, per emulazione, in molti stanno pensando di acquistare simili bandierine (magari di più piccole dimensioni, per pagarle un pò meno …) da posizionare all’interno delle loro abitazioni per tenere alto il vessillo della Calabria, terra da amare!

FONTE ORIGINALE: http://www.strettoweb.com/2012/06/il-consiglio-regionale-della-calabria-acquista-10-nuove-bandiere-e-le-paga-1-248-euro-ciascuna/42306/

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

20 Comments

  1. luigi bandiera says:

    Usano qualsiasi mezzo per far passare il loro credo.

    http://notizie.it.msn.com/topnews/napolitano-chiama-azzurri-che-emozione

    Torneranno i balila..??

  2. Marco Casano Arrighetti says:

    Fanno ribrezzo, mi vergogno per loro.

  3. Martesan says:

    Non è difficile capire perchè a loro questo stato piace tanto.
    E’ più difficile capire il perchè piaccia ancora ad alcuni degli imbecilli di altre latitudini che quelle “bandiere” le hanno pagate di tasca propria.

  4. luigi bandiera says:

    Distratti…

    Cosa non si fa per la patria.

    Molti persero la vita per la patria.

    12.000 euris del kax, magari nordici, cosa sono al confronto delle vite perse..?

    Io ho certi conati con vedo certi colori che non vi dico…

    Forse sara’ il caso di IMPARARE DA LORO..!!

    Comprare ma con il grano altrui.

    Amen

  5. ferdinando says:

    Banditi!

  6. Unione Cisalpina says:

    un pezzo di stoffa trikolore, un bordo kolorato giallo (similoro il kolore… ma non il kosto del bandierone) ed un’asta plastifikata kon punta metallika prestampata, € 1.200

    ma la spending review non doveva e prevedeva di komperare in stock kuesti artikoli x maggior konvenienza ed evitare frodi e le solite tangenti !?

    … sai kuante sono le fabbrike di bandiere di tutti i tipi…

    forse hanno approfittato della non entrata in vigore del provvedimento e da soliti furbi italiani, hanno agito preventivamente in tutta fretta, kome, d’altro kanto, lo ha fatto, in extremis, la sicilia, ke, kon lesto kolpo di mano, ha assunto 20.000 parakulati siciliani a stipendio (rendita) parassitario fisso permanente… e tutti zitti… silenzio…

    possiamo dire ke in kuesto kaso ci andata ankora bene

  7. peppe says:

    Che bello……….domenica avremo 10 bandiere nuove di pacca da tirare fuori……..

  8. Arcadico says:

    Non c’e’ la Corte dei Conti che dovrebbe vigilare?

    Se li mandassimo tutti a casa senza stipendio e senza liquidazione credo che la prossima volta starebbero più attenti!!!

    Anzi facciamo così ogni errore commesso debbono risarcirlo di tasca loro!!

    Non è possibile tramite una associazione di consumatori costituirsi parte civile??

  9. peppe says:

    arrestateli tutti

  10. ask says:

    piu sono morti di fame e pezzenti e piu fanno gli ameri-cani coi soldi degl’ altri!!! proprio dei beduini, la vergogna dell ‘europa!!!!

  11. Sandro says:

    Magari sono quelle made in Cina al costo di 50 centesimi l’una……….

  12. carlo says:

    non è un problema calabrese,è che si è consolidata l’amoralità dei nostri rappresentanti politici,sanno che gli è rimasto poco tempo e stanno raschiando il barile.

  13. luciano says:

    io spero che le giovani generazioni del sud laureati
    dico laureati perche’ non sono uguali al trota possono
    cambiare le idee di vecchi partiti parassiti per il loro
    futuro ci vuole pazienza e speranza per un futuro nuovo

  14. Samuel says:

    ..che dire, non c’è assolutamente vergogna in queste persone; non c’è limite all’indecenza in questo belPaese dei furbetti. C’è una classe politico-amministrativa che ha abbondantemente mangiato, ma come prigioniera di una eterna voracità, continua a ingurgitare i nostri valori, il buon senso e i nostri soldi. Pagare 10 mila euro per delle semplici bandiere significa fregarsene del giudizio della gente, non avere una coscienza e soprattutto non provare vergogna. Se la sfacciataggine, come spesso accade, diventa un valore..questa è la politica che ci meritiamo.

  15. giuseppe potenza says:

    Io, calabrese, dico: ma vergogna niente eh!!. E poi ci chiudono gli ospedali…

    • FrancescoPD says:

      la vergogna poi passa,… ma tu che li hai a portata di mano, storpiali a monito per i posteri!

    • Dan says:

      Avvolgiti nella bandiera: ti curerà lei !

      (ops, anche i morti vengono avvolti nella bandiera: sarà una metafora dello strozzinaggio attuato dallo stato ?)

  16. Diego Tagliabue says:

    Pazzesco! Magari sono quelle della stamperia del 150simo, che è fallita.

Leave a Comment