Burqa, la Svizzera cede al politicamente corretto

burquaMai dire mai. In Svizzera avanza il fronte del politicamente corretto nel dibattito sulla legge anti-burqa. “Il giurista Filippo Contarini attende solo che l’iter parlamentare sulla Legge anti-burqa – all’anagrafe Legge sull’ordine pubblico – sia terminato prima di inoltrare ricorso al Tribunale federale. «Al momento siamo in due – ci dice Contarini – io e uno studente di diritto, Martino Colombo, ma chissà, magari col tempo la lista si allunga». La contestazione avanzata è che il divieto vada a  ledere la «libera espressione politica, cosa che, attenzione, non ha nulla a che fare con fenomeni come i black boc», come riporta il Corriere del Ticino.

Al contrario. A detta del diretto interessato «coprirsi il volto non è da interpretare come una brutta cosa. Anzi, l’etimologia stessa della parola persona deriva dal greco e significa maschera. Perché allora impedire di nascondere il volto, quando non c’è alcun pericolo per la società?».

Ora però c’è da raccontarlo al voto popolare che il 22 settembre 2013 approvò con il 65,4% sì l’iniziativa promossa da Giorgio Ghiringhelli.

Ma per Contarini, spiega al quotidiano del Ticino, «Dalle urne è emerso un parere chiaro», ammette il nostro interlocutore, per poi sottolineare come «in seguito però c’è stata una vera e propria manipolazione della discussione pubblica. Io voglio fare un ricorso perché a causa della volontà di emanare una legge contro il burqa, e non avendo il coraggio di fare una legge contro il burqa, hanno fatto una norma contro la libertà di tutti noi. Ovvero una legge che non permette di esprimere il dissenso pubblicamente in forma anonima, cosa che invece non è vietata in nessun Cantone, a meno che non si tratti di grandi manifestazioni».

La fase di consultazione delle autorità chiamate a far rispettare la nuova legge è terminata a fine gennaio. L’entrata in vigore è così auspicata per il 1. aprile 2016, spiega il giornale ticinese.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. luigi bandiera says:

    Ah…. questa l’e’ bela.
    Cede la Svizzera e noi no..? Non abbiamo mica ceduto noi..?
    Meno male che la colpa adesso va alla Svizzera.
    Si, e’ proprio cosi’: noi siamo salvi..!
    ah ah ah
    Povero occidente, mi sembra un desaparecidos…
    O ho capito male..?

Leave a Comment