Bruciare un clochard non è reato. Ma non rispettare tutti i diritti è normale. Vita, lavoro al Nord valgono zero

L'auto in cui la sera del 19 dicembre 2017 un clochard di 64 anni, Ahamed Fdil, Ë morto carbonizzato a Santa Maria di Zebio (Verona). Due minorenni di 13 e 17 anni sono accusati dell'omicidio del senzatetto. 12 gennaio 2018. ANSA/ US VIGILI DEL FUOCO +++ NO SALES - EDITORIAL USE ONLY +++

di STEFANIA PIAZZO – Organizzare la morte di qualcuno per non annoiarsi è normale. Lo hanno premeditato due minori, uno di 13 e l’altro di 16 anni. E il risultato del loro assassinio, dare fuoco ad un clochard e ucciderlo, è che non passeranno nessun giorno in carcere. Il tredicenne non è imputabile, l’altro sarà messo in prova. Fine della trasmissione. Se nei prossimi tre anni l’adolescente avrà avuto un comportamento adatto, il reato verrà dichiarato estinto. Non è stato ucciso nessuno. Accade nel veronese, nel Nord est traino del Pil nazionale. Poca disoccupazione, molto denaro. Il benessere genera mostri. Non è un luogo comune, ma deve farci interrogare quale senso di onnipotenza della vita altrui possa scaturire dal conto in banca. Infinito. Star bene legittima a fare strada bruciata attorno, a spazzare via il debole. A decidere per il suo futuro.

D’altra parte il passo è breve. I diritti ci sono ancora? Sulla carta. Si possono serenamente tranquillamente mandare a quel paese. Diritti sul lavoro? Quali? E’ sempre colpa della crisi? Del residuo fiscale che se ce l’avessimo allora cambierebbe tutto? Quanto comodo nero genera il  Nord? Quanto lavoro non riconosciuto produce senza diritti? Diritto alla salute? Potenti direttori sanitari decisi dai partiti pagati a suon di milioni e liste d’attesa di quasi un anno nel potente Nord dell’efficienza apparente. Diritto alla pensione? Beh, se hai i contributi pagati. Magari. Di quale stagione dei diritti e della giustizia sociale stiamo parlando? Chi vuole liberare il Nord da questa morsa di barbarie e inciviltà?

Direte che al Sud è ancora peggio. Certo, ci sono due Italie, ma si può tirare a sorte per vedere cosa si vince. Il Nord ha imparato in fretta la furbizia di farla franca.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

4 Comments

  1. giancarlo says:

    Ecco cosa accade quando la politica distrugge la famiglia e la società solo per perseguire i propri vantaggi.
    I nostri ragazzi sono nati in un’italia senza anima, senza un vero retroterra culturale.
    Si è voluto annullare le diversità esistenti prima dell’unità e adesso ci ritroviamo ragazzi annoiati, virtuali, senza alcun ideale, ma solo desiderosi di poter apparire o fare qualcosa di eclatante.
    Come se no n bastasse abbiamo anche un grave problema mai risolto. QUALE ???
    Esattamente sono le 90 TESTATE NUCLEARI esistenti a GHEDI e AVIANO.
    Perché proprio nel Nord sono state piazzate? Si badi bene che sono le più numerose d’europa.
    Vogliamo che i nostri figli e nipoti vivano in un territorio ad alto rischio nucleare ?
    Come mai nessuno ne parla, eppure non possiamo ignorarne l’alto pericolo che rappresenta.
    Come mai i governatori del Nord Italia non fanno assolutamente nulla per portare alla ribalta un simile grave stato i cose ???
    Gli USA e la NATO stessa perché vogliono portare la distruzione proprio qui nel Nord Italia ???
    Adesso Trump si è voluto sfilare dall’accordo con la Russia sugli armamenti nucleari e cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi mesi ed anni ??
    “POVERO NORD……siamo diventati territorio di servitù e schiavismo il tutto condito dalla retorica e da tanta demagogia sia spicciola che balorda.
    WSM

  2. Ric says:

    Beh , con un pò di fortuna dovrebbe andare tutto in mano a Landini , e penso che stavolta sia la volta buona .

  3. caterina says:

    La cosa che manca oggi e’ la mancanza di responsabilita’ dei genitori, che non sanno piu’ essere maestri di vita per i pripri figli, i quali invece ne assorbono il peggio dell’ignoranza e della loro frustrazione…. Va bene mettere in casa di correzione i ragazzi, ma io metterei in prigione i genitori….

  4. Grande Nord - Liguria says:

    Mi chiedo, Berlusconi perseguitato x altri motivi e condannato. È meno grave bruciore persone? Questa è la Legge ma non la Giustizia.

Leave a Comment