Brexit, Usa e Nato per il fronte del NO. Ovviamente

gran bretagnaIl messaggio in arrivo dai grandi ‘ex’ di Stati Uniti e Nato e’ forte e chiaro: la Gran Bretagna fuori dall’Europa sarebbe un favore ai “nemici dell’Occidente”. La pensano cosi’ 13 fra ex segretari di Stato e ministri Usa, e cinque ex segretari della Nato. Questi su Times e Daily Telegraph hanno lanciato due diversi appelli contro la Brexit e il rischio che il Regno Unito, lasciando il ‘club dei 28′, si indebolisca sullo scenario internazionale e di conseguenza renda piu’ vulnerabile la stessa Alleanza Atlantica. Si ribadisce, come gia’ affermato di recente anche dal presidente Barack Obama, che Londra avrebbe una influenza minore nelle crisi internazionali, dove invece negli scorsi decenni ha fatto sempre sentire il suo peso.

Fra i firmatari, ci sono figure di grande spicco delle passate amministrazioni americane, come l’ex segretario di Stato Madeleine Albright e l’ex capo della Cia e ministro della Difesa Leon Panetta. Mentre sul fronte economico, il cancelliere dello Scacchiere britannico, George Osborne, lancia un altro allarme sulla Brexit, affermando che, in base alle stime del Tesoro, migliaia di posti di lavoro nel settore finanziario rischiano di andare perduti con l’eventuale uscita dall’Ue. Gli fa eco il National Institute of Economic and Social Research, ‘think tank’ britannico i cui economisti prevedono uno “shock” per l’economia nazionale, col crollo della sterlina del 20% e un brusco rallentamento del Pil 2017 all’1,9% in caso di Brexit, contro il 2,7% stimato invece per l’anno prossimo. Indicazioni simili erano gia’ arrivate dal Fondo monetario internazionale (Fmi) e dall’Ocse.

 

Print Friendly

Recent Posts

2 Comments

  1. Castagno 12 says:

    E’ sufficiente fare una semplicissima riflessione: 28 Stati europei sono stati inseriti in un agglomerato, progettato e voluto da stranieri, senza interpellare i popoli interessati – ci hanno promesso un mondo migliore e assenza di guerre – tutti insieme, amichevolmente ammucchiati e agli ordini di una Commissione europea dotata di membri che nessun Paese ha votato.
    Risultato: l’Economia e la Finanza hanno franato, le produzioni sono calate, la quota di miseria è aumentata, ci hanno fatto invadere, ci procurano i cambiamenti climatici con danni fuori controllo, il numero delle vittime è in continuo aumento ed ora ci vengono a dire che LASCIARE QUESTA ISTITUZIONE, USCIRE DALL’UE, COMPORTA DANNI MAGGIORI.
    O NON SI RENDONO CONTO DI QUELLO CHE DICONO, OPPURE HANNO CAPITO CON QUALI POPOLI HANNO A CHE FARE.
    Riguardo alle vittime, in dettaglio: per realizzare l’EURABIA hanno provocato un esodo verso l’Europa che ha generato migliaia di annegati, aggiungiamo i morti per i conflitti e gli attentati organizzati in vari Paesi per incrementare l’esodo, le vittime innocenti (bambini compresi) che l’italia, la Francia e la Gran Bretagna hanno procurato con i bombardamenti in Libia, i morti in Europa per i vari attentati, i suicidi dovuti ai disastri provocati dalle Banche e dalla crisi delle Imprese, i morti e le violenze ad opera degli stranieri, i morti per patologie procurate dall’assunzione di alimenti tossici e cancerogeni IMPORTATI GRAZIE AI PERMESSI DATI DALL’UE (vedi Internet).
    Questo E’ UN BOLLETTINO DI GUERRA, SENZA FINE !
    Voler restare in questo contesto, in questa situazione che Lorsignori ci indicano come “il meno peggio” SIGNIFICA ESSERE FUORI DI TESTA !

    Chi ha delle conoscenze in Gran Bretagna, farebbe bene a passare parola. Grazie.

  2. Castagno 12 says:

    I mondialisti mobilitano tutti i loro pezzi grossi per evitare che la Gran Bretagna, uscendo dalla gabbia Ue, crei un precedente. Già si sono adoperati con successo l’anno scorso: hanno impedito l’uscita, anche solo temporanea, della Grecia che, inevitabilmente ha poi registrato un incremento dei suoi danni.
    Ma gli europei tonti ancora non capiscono questi meccanismi.
    Ci hanno imposto l’Ue senza interpellare i popoli dei Paesi interessati. Questa prassi, antidemocratica, dava la garanzia, la certezza di vantaggi per Lorsignori e danni per i sottomessi. Nulla di difficile da capire.
    I Mondialisti ora non gradiscono un prematuro scioglimento dell’Ue.
    Hanno bisogno di completare il progetto dell’Entità destinata a rimpiazzarla: il SuperStato EURABIA..
    Quindi, non tentare immediatamente di uscire dall’Unione, rappresenta UNA SCELTA SUICIDA !
    Cosa posiamo sperare ? Il più vivace e intraprendente Movimento di opposizione,il M5S, aveva promesso di mandare a casa tutti i politici in carica. Invece si è inserito nel Sistema, si è accomodato e non ha intrapreso alcuna azione per tentare che l’italia LASCI IL RECINTO COMUNITARIO !
    BREXIT: è un valido e doveroso tentativo che purtroppo, in italia, nessuno vuole copiare.

Leave a Comment