Bravo Maradona, avambraccio de dios, se ha fregato due volte l’Italia

di TONTOLO

Mi è sempre stato un po’ sui maroni – quelli un pochetto più in bassi del capo di via Bellerio -, ma in questi ultimi giorni mi sono ritrovato a essere un tantino maradoniano. Quel gesto dell’ombrello che l’ex mano de dios (ora soprannominato avambraccio de dios) dalle telecamere di “Che tempo che fa” ha indirizzato al Befera e ai suoi scagnozzi di Equitalia mi ha fatto godere come un riccio.

Non so se Maradona sia stato o no evasore fiscale, e sinceramente non piangerò se è riuscito a fregare lo Stato italiano, ma mi fa un sacco divertire il fatto che l’ex calciatore abbia detto a tutti: col cacchio che vengo ancora in Italia con qualcosa di sequestrabile. Se poi, come sostiene il buon Matteo Salvini, si è fatto pure pagare dalla Rai per andare in diretta a prendere per i fondelli Equitalia, allora godo doppio, perché l’argentino è stato capace di fregare due volte l’Italia.

PS. Avverto subito i moralisti d’accatto e di complemento di non sprecare un minuto del loro tempo per cercare di farmi la morale sul fatto che i ricconi devono pagare le tasse perché altrimenti l’Italia andrà sempre male. Questa è una rubrica in gran parte satirica, dove spesso si ragiona per paradossi, anche se in troppi fan finta di non capirlo o non lo comprendono proprio. Io nel mio piccolo sono in guerra con questo Stato di cacca e tutti coloro che ad esso si ribellano, utilizzando gli strumenti che hanno in base alla loro posizione, mi diventano simpatici. Non so proprio che farci…

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

13 Comments

  1. Io ho goduto come un riccio ed ho pubblicato un articolo simile. Maradona tutta la vita. Che poi lo Stato si sia impuntato tirando fuori una cifra e dichiarando che Maradona gli deve dare quei soldi vale come nulla. Pure io sono convinto che Letta mi debba 2 milioni di euro. Purtroppo però non ci sono basi di giustizia secondo cui questo è vero. E tantomeno possono esserci garanzie di giustizia in un posto in cui l’esattore guadagna personalmente dall’esazione e l’organo giudicante pure guadagna personalmente dall’esazione.

  2. max says:

    Ma siamo un paese di burattini,lo Stato italiano lo invita perché la Rai è la quinta essenza,il megafono di tutti i pirla d’Italia,ed è già la seconda volta,sapendo secondo loro che ha un presunto debito di 39milioni di euro comprensivo di interessi,che parte dal 1992.
    O lo arrestavano,e non possono essendo cittadino straniero oppure la piantano di invitarlo costruendo poi tutta questa manfrina ridicola.
    Ho rivisto il filmato e il gesto dell’ombrello è meritato,perché farsi portar via orecchini e orologi ogni volta che arriva in Italia per saldare un debito di queste proporzioni ci voglio mille anni.
    Ma chiedessero a Ferlaino e Napoli compresa quanti denari in nero senza pagare una liretta di tasse quando Maradona riempiva Soccavo a 50mila lire ad allenamento a cranio,siete ridicoli.
    Ricordiamo a tutti che i giocatori del Milan sono stati tutti condannati per evasione e non hanno pagato un fico d i multe,Franco Baresi ha fottuto così narrano le cronache qualche milionata di euro a correntisti della banca leghista ma nessuno si è strappato i capelli e finiamola.

  3. L'incensurato says:

    Un altro tontolo,più guitto di quello originale ma siamo lì

  4. Mister Libertarian says:

    Col suo gesto il grande Maradona è tornato a far sognare gli italiani!

    Chissà quanto avrebbero voluto essere al suo posto, e fare un gestaccio a Equitalia in diretta televisiva nell’ora di massimo ascolto!

    Grandissimo Maradona! Siamo tutti con te. Non un euro di più ai parassiti al potere!

  5. benassi says:

    Mi sembra che tanto il gesto dell’ombrella lo fanno in tanti, compresa la Lega che strepita e urla per avere la Rai expo a Milano. E oggi la Padania fa pure i nomi e cognomi di quelli (quelle) che dovrebbero trarne beneficio, che dovrebbero in qualche modo essere ‘compensati’ con un bel ulteriore posto da dirigente…senza pudore…senza vergogna e nel mentre invitano a non pagare il canone! Chiedi e pretendi, in nome di cosa non si sa….

  6. eridanio says:

    http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/1335660/Maradona-ha-ragione–non-e-un-evasore.html

    scusandomi per la citazione esterna però introduco questa speculazione.
    Se fosse come dice Bechis su libero, e se io fossi Maradona farei partire un’istanza di autotutela che andrei a depositare anche come esposto alla procura della repubblica contro Agenzia delle Entrate ed in concorso Equitalia, nonchè al padrino Ministero dell’Economia per tentata estorsione, stalking, teso a procurare un arricchimento indebito allo stato.

    All’agenzia dell’entrate quelli onesti se la fanno sotto per non avere il coraggio di stralciare una manifesta ingiustizia perché, per il clamore e l’importo, potrebbero temere che qualcuno (super-superiori, pm d’assalto, corte dei conti) un giorno chieda loro di rispondere di supposti danni erariali.
    Questo succede più spesso di quanto si creda e spesso per somme ordinare e modeste di onesti cittadini che rimangono appesi all’obbligo di un oneroso contenzioso anche in presenza di comprensibili esagerazioni o pretese inconsistenti.
    Quindi i buoni sono sotto scacco.
    Gli stronzi invece giocano un altra partita. sono in corsa per una carriera o un trasferimento o semplicemente devono mafiosamente restituire un favore.
    Questi strumentalizzano una situazione solo formalmente corretta al fine illegittimo di moralizzare i comportamenti dei cittadini infischiandosi degli affanni reali procurati ad un supposto contribuente trattato illegittimamente come capro espiatorio.

    Se i dipendenti dell’agenzia delle entrate in quanto spa vengono ad assumere in veste civilistica un incarico all’esercizio di una pubblica funzione non si possono comunque considerare esentati dal compiere il dettato che obbliga il funzionario all’eseguire il proprio incarico con imparzialità e con onore previsto dalla costituzione.
    http://www.senato.it/1025?sezione=131&articolo_numero_articolo=97
    http://www.senato.it/1025?sezione=131&articolo_numero_articolo=98
    I pubblici impiegati sono al sevizio della Nazione e non del gettito.
    Pertanto se si dimostrasse che l’agenzia delle entrate fosse al corrente della persecuzione di fatto di un contribuente anche al di fuori dei dettati dalle norme per causa dell’esercizio della propria funzione sarebbe tenuta senza indugio ad assumere i comportamenti motivati idonei per rimuovere detta persecuzione.

    Sarebbe forse tollerabile una manifesta persecuzione di stato, cosa giuridicamente impossibile oltre che giuridicamente inconciliabile con ogni legittimità opponibile ad un essere umano prima ancora che cittadino?

    Quale dimostrazione di malafede e dolo specifico serve perché l’indipendentissimo ed onorabilissimo ordine giudiziario muova il suo culone? (aaah dimenticavo che anche loro sono pubblici funzionari e pure loro potrebbero tenere famiglia).

    Con la dimostrazione della conoscenza e dell’inazione o la negligenza nel proprio ufficio più di un procuratore della repubblica dovrebbe intervenire pesantemente.

    Tutto questo in un paese normale. Sempre che le ultime specializzazioni dei procuratori non siano l’origliamento, l’intimo femminile, il talamo altrui. Ma qui sono sicuro di sbagliarmi. 😉

    Chiedo scusa per il tono sopra le righe, ma non se ne può più, a prescindere da Maradona.

  7. Gianfrancesco says:

    ti sarà anche diventato simpatico maradona, ma di sicuro lui se ne sta in argentina e i 40 milioni che non dà al fisco finiranno per toglierli di tasca ancora ai padani, quindi non lo trovo così utile, al massimo fa morale, ma come ha detto fabio è un derby tra di loro, né uno né l’altro fanno parte di ciò che siamo e rappresentano lo stato in cui vorremmo stare.

  8. fabio ghidotti says:

    Maradona è un terrone che ha vinto un mondiale di calcio giocando a pallamano. Un reazionario che giudica (come tutti i terroni) che l’imbroglio sia l’unica forma di sopravvivenza, perchè la rivoluzione è proibita da Allah.
    Se poi se la prende con l’italia…beh, è un derby, io sono neutrale.

    p.s. – NON era un intervento satirico.

  9. Alessandro F. says:

    Ha fatto benissimo! Interpretando, peraltro, il pensiero di tanti che legittimamente rifiutano di farsi derubare da Befera e soci. Mi piace pensare che se ci fosse qualche milione di gesti dell’ombrello all’indirizzo dell’erario … l’Italia fallirebbe nel giro di pochi giorni. Non ci credo molto, ma la speranza è l’ultima a morire. Come diceva Facco: “evasori di tutto il mondo, unitevi!”

  10. ingenuo39 says:

    Condivido e visto che è extracomunitario, penso che ora verrà preso come da esempio da tutti gli extracomunitari che sono venuti da noi un cerca di fortiuna magari a sbafo.
    Allegria!!!!!!

  11. Albert Nextein says:

    Un antipatico naturale, fuori di melone.
    Un primitivo buono solo a calciare palloni.
    Ma, come tutte le persone semplici e con poco affollamento corticale, ha afferrato immediatamente la sostanza delle cose.
    E ha attuato, coi giusti consiglieri, provvedimenti autonomi per difendersi.

  12. pierino says:

    condivido il sorriso ed il primo pensiero è stato “ha fatto bene”

Leave a Comment