Bossi: pronto a candidarmi alla segreteria. E denuncio la Lussana

di GIANMARCO LUCCHI

Come era prevedibile la prima opzione di Umberto Bossi non sembra essere quella di fondare un nuovo movimento, ma di cercare di riprendersi la Lega. ”Certo, sono pronto a candidarmi alla segreteria della Lega”: il Senatur, dopo lo strappo di ieri con il ”traditore” Roberto Maroni, rovescia il tavolo della Lega e lancia la sfida aperta al suo successore che intende scalzare dalla guida del Carroccio. Sfodera lo spadone di Alberto da Giussano Bossi intenzionato a far saltare le teste di chi ha preso il suo posto, ed e’ pronto a battersi per riprendere le redini del movimento; anche a costo di spaccare la Lega, di arrivare ad una conta rischiosissima per il futuro del Carroccio. Ma dopo l’intervista di ieri a Repubblica Bossi ha deciso di giocare il tutto per tutto e di combattere a viso aperto contro Maroni che ora lo accusa di danneggiare la Lega. ”Le tue sono tutte balle”, gli ha risposto tranchant Bossi poco prima di lanciare la sua provocazione con l’autocandidatura. Il senatur e’ apparso infastidito per le reazioni alla sua intervista a Gad Lerner nella quale ha criticato la gestione maroniana del Carroccio. Non gli sono andate giu’ le parole della direttrice della ‘Padania’ Aurora Lussana che in una intervista ha detto che i soldi per il nuovo giornale di Bossi li avrebbe messi Silvio Berlusconi. ”Ma come si fa a dire una cosa del genere – si e’ ribellato – La denuncio”.

Il Senatur si e’ solo affacciato alla riunione dei parlamentari leghisti e subito ha alzato i tacchi. ”Cosa gli ha detto?”, gli hanno domandato i cronisti. ”Ho dato una occhiata e me ne sono andato. Sono ancora li’ ”, ha risposto. Ma poi si e’ saputo che alla riunione erano presenti anche l’ormai ‘nemico’ Maroni, insieme a Calderoli e Cota. E non e’ escluso che fosse in corso proprio una sorta di ‘processo’ al vecchio capo. Di certo qualcuno ha pronunciato la parola proibita ‘espulsione’. Lo ha fatto ad esempio Flavio Tosi in una intervista: ”Quelle a Maroni sono offese gratuite. In una situazione normale quando c’era Bossi segretario se qualcuno avesse detto al segretario federale quello che lui ha detto a Maroni sarebbe stato espulso. Pero’ Maroni ha affetto per lui e non se la sente di espellerlo”, ha detto il segretario veneto del Carroccio per il quale ”ci sono zero possibilita’ che Bossi si riprenda la Lega”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

23 Comments

  1. Miki says:

    Ci sono 0 possibilita’ che Tosi sia davvero Leghista.

  2. Bepe says:

    Per essere eletti Segretario bisogna che i votanti al Congresso votino.

    • Miki says:

      Te li raccomando i delegati: Kim-Jong-Il in salsa Maroniana..
      Piu’ facile diventare segretario del pd,A MENO CHE da qui a un anno non rotoli qualche testa, prima presente al congresso-farsa di Assago

  3. Carlo says:

    La Lega non è nè di Bossi nè di Maroni, ma dei militanti, cioè di tutti coloro che GRATIS, e ribadisco GRATIS, lavorano da anni mettendoci la faccia con amici, parenti, conoscenti ecc per esaltare un ideale e proporre uno stato più efficiente che la smetta di opprimere e sfruttare il nord. Queste ultime polemiche dovevano essere evitate (almeno in piazza) solo per rispetto a tutta questa gente… con che faccia ora ci presentiamo nei gazebo e con quali argomenti possiamo provare a convincere la gente se neppure i vertici del partito sono d’accordo sulla linea da seguire e si insultano a vicenda??? Chi ci ha sempre combattuto ora si sta facendo delle grandissime risate e avrà UN argomento in più per denigrarci…

    • Miki says:

      Eh bien,mon prince: nascondere le cose e’ da vili. O si punta allo 0,2% mantenendo la testa alta,come i senzatetto che vanno in giro in giacca,sempre la stessa (come vorrebbe il nuovo corso maroniano) o si torna a lavorare per l’indipendenza della Padania, senza grotteschi panegirici come “prima il Nord” (che presuppone un sud) e festeggiamenti del 2 giugno con dichiarazioni lecchiniste di amore tricolorito.
      Ogni riferimento a Tosi e’ puramente voluto.

  4. Maurizio says:

    Preso per il bavero dall’altro B. e mandato dritto allo sfacelo. Triste declino di chi risvegliò le coscienze ma purtroppo frenò tutto quando bastava una spallata. Vent’anni persi e danni incalcolabili per il popolo padano.

  5. Berghemadler says:

    È anche vero che Maroni fino ad ora non ha fatto vedere un granchè. E soprattutto nessuno capisce come fa la “macroregione” e come la “usa”.
    Tant’è che gli “avversari”non mostrano di timore.
    Indubbiamente Bossi ha un altra forza trainante. Anche malato vale 100 Maroni. E il risultato delle urne è inequivocabile.
    E non commento la situazione del Veneto perchè la conosco poco. Ma è evidente che i galli sono un po’ troppi.
    Per esempio anche io non so più chi sostenere. E non sono certo contento.

  6. luigi bandiera says:

    Mi dispiace davvero ma le considerazioni e i commenti di NN perche’ il nickname e’ una sorta di NN non le voglio piu’ considerare.

    METTETICI I VOSTRI NOMI E COGNOMI SE VOLETE RISPETTO E CONSIDERAZIONE..!

    Perdonatemi ma io mi ci metto, perche’ voi no..??

  7. luigi bandiera says:

    Speta…

    ADESSO TUTTI ADDOSSO…

    Ma LORETO VA RISERVATA AD ALTRI..!!!

  8. Giuseppe says:

    Bossi!, la smetta una buona volta di recitar gioppinate! Alzare la testa contro un tremendo oppressore – lo Stato nazionale italiano – è roba seria, anche tragica, che tocca pesantemente il cuore e la mente delle nostre genti: non è roba da gioppini. E se ha pensato e saputo anche solo per un momento che tale fosse il suo invito alla ribellione contro l’oppressore, preso invece sul serio da milioni di padani, nel risparmiarmi ogni e qualunque richiamo al suo per ciò inesistente senso di responsabilità, sappia che lei merita tutta la nostra riprovazione per il volgare tradimento delle idee in cui crediamo da lei attuato.
    Se lei vuole divertirsi a girar le piazze quale saltimbanco per recitare con baracca e burattini, faccia pure, per carità!, nessuno glielo impedisce. Anzi, le aggiungo un suggerimento per poter esser lei più efficace: cominci col radunare la sua plurima ed estesa famiglia, la metta in cerchio, e vedrà che, vista l’acutezza, la cultura e la magica tensione dei suoi componenti, avrà la potente sensazione, e forse la conferma di quel che lei crede, che la sua recita nazionalpopolare (è, infatti, una lombardissima gioppinata, ma condita con ingredienti siculo-calabro-pugliesi) sia cosa da iscrivere a lettere d’oro nella storia del teatro mondiale. Quello di produzione lombrosiana, ovviamente.

    • Ciro Pomice says:

      Ue’ cumpa’! Anche tu su chisto sito di merr..!? Comunque Marone e’ o meglie per la Lega. Finalmente una persona seria,non quelle arlecchinate di Bozzi che ci voleva male.

  9. luigi bandiera says:

    Ragassuoli…

    Non dite cose che poi magari un po’ piu’ in la’ vi fanno arrossire.

    Certo, il CAOS sta prendendo il posto della normalita’ perche’ tutti STAVAMO BENE. UN TEMPO.

    Adesso che stiamo male TUTTI, basta uno spiffero e tutti sentono freddo.

    Succedeva cosi’ negli ambienti di un tempo: NELLA STALLA.

    Pensate che bastava una vacca in meno e’ si sentiva la differenza.

    Beh, io ho studiato in stalla… elettrotecnica ed elettronica… e via discorrendo col pascoli e il dantes… e le altre merdate, tipo cacca, sul risorgimientos e le altre merdate.

    Merda dopo merda insomma per diventare un tecnico ma talibano..! Criticato se non sgrafo in talibano perfettamente. Anzi. ETICHETTATO IGNORANTE..!
    Beh, era logiko e naturale che ignorassi il TALIBANO.

    QUINDI, DOPO STUDI APPROFONDITI ERO SCEMO MA TALIBANO..?

    Forse gia’ allora MINOTAURO..??

    TESTA DI KAX. No, volevo dire di vacca o di toro, e il resto CACCA..??

    Beh, quello e’ il risultato. Ero ETNO VENETO e di colpo mi sono trovato TALIBANO..??

    Come tutti gli altri ne’..? Ma adesso sono dr, in merda, loro.

    Merde insomma e a tre kolori.

    Andavamo alle superiori parlado la lengoea venetha… e tse se la parliamo ankora.

    Pensate che io ero sempre spinto in avanti perche’ parlavo bene il TALIBANO..!
    Cosi’ successe a roma da sempre predona.

    Ero “l’intellettuale” del gruppo.

    Beh, cercavo sempre parole nuove e molto diverse dalle solite che adoperavano gli alri e compagni di studio e di altro genere.
    Ma adesso, me ne sbatto..!!
    Non me ne frega proprio del CONTENITORE. DELLA LINGUA. Ne so una che nessuno o quasi sa… non mi vanto e non dico a chi non la sa che e’ un mona.

    Un intellettuale deve dimostrare che il suo contenitore contiene MATERIA GRIGIA. Va ben, roba PREGIATA..!

    Invece, non contenendo NULLA o ARIA FRITTA, sposta l’attenzione sul CONTENITORE..!!

    RAGAZZI…

    SVEGLIA..!!

    Se proff non hanno saputo dare cose positive per noi, piuttosto negative a dire il vero, cosa possiamo pretendere dai loro allievi..??

    Cantiamo questa che calza:

    il leone si e’ addormentato e piu’ non ruggirà ..??

    Parlo del LION DE SAN MARKO..!

    NOL VOL SVEJARSE KAXXO..!

    Quindi..???

    SOCCOMBEREMO..!!!!!!!!

    PSM

    PS:
    chiudo perche’ diventerebbe troppo lunga…

  10. LombardoVeneto says:

    Più che affetto ha una caga pazzesca.
    Tosi fa la cosa giusta: Tasi.

  11. Alterego says:

    Ma se anche la riprendesse in tutto o in parte, dobbiamo chiderci per fare che cosa?
    Per riproporre cosa? devolution? secessione? federalismo fiscale? o forse per rifare il cerchio magico?
    La credibilità è una sola una volta persa non si riacquista più.
    Bossi deve ritirarsi in buon ordine, se non vuole perdere anche il rispetto che ancora gli è dovuto.
    Dobbiamo rifare una nuova lega che riprenda i valori di 20 anni fa oggi purtroppo perduti.

  12. druides says:

    Non c’è nulla da fare. Quando la gente padana, si circonda di intriganti serpi levantive, l’unico destino possibile è, e sarà, sconfitta. O detto in altro modo, sudditanza al centralismo più bieco.

  13. lui s’è sempre cirkondato di mezze seghe sottomesse e plaudenti a bokka aperta …

    sa e konosce le nulle kualità ideali, di komando ed azione dei suoi “leghisti scelti e da lui stesso selezionati” e sà ke valgono poko o nulla… ki kontava, ki aveva ideali e kapacità progettuali e d’azione, li ha sempre eliminati …

    ora xò si kandiderà ad essere segretario del nulla, minaccioso ed arrogante, tentando di far dimentikare tutta la sua triste, korrotta e meskina vita politika da elettromediko e merkadante, credinord, kroazia, tanzania e dei suoi sodali belsito, rosi mauro, berloskone, etc.

  14. Matteo says:

    Povero Bossi, che pena mi fa…
    Pare uno zimbello nelle mani di scaltri ciarlatani che si nascondono dietro al cognome di uno che un tempo fu un eroe e che ora è solo un anziano malconcio …
    Guarda caso, il casino salta fuori quando al cerchio magico tagliano i sussidi…..

Leave a Comment