Bossi: con Le Pen alleanza transitoria. Boso: la Lega non è di destra

di REDAZIONE

«Salvini ha fatto bene a trovare un’intesa con la Le Pen ma è un accordo transitorio». Umberto Bossi benedice l’alleanza Lega-Front National per le Europee e la partecipazione del Carroccio ad un gruppo parlamentare europeo con l’estrema destra francese ma mette in guarda dall’appiattirsi sulle «posizioni estremistiche» del partito francese. «La mia famiglia – spiega – è stata partigiana, fatta di combattenti. Siamo diversi». «Politicamente – conclude – si possono fare lotte in comune ma, ad esempio, la Le Pen combatte contro il centralismo dell’Euro per tornare al centralismo francese del franco. Noi, invece, non vogliamo lasciare il centralismo dell’Euro per tornare al centralismo romano».

«Il segretario Salvini fa benissimo a parlare con tutti e non capisco questi presunti democratici che si scandalizzano perchè parla con la Le Pen. Tuttavia è bene che tutti ricordino che la Lega non è un partito di destra. Certamente non è di sinistra ma non appartiene neppure alle destre che in genere sono nazionaliste mentre noi siamo indipendentisti e autonomisti»: lo ha detto all’ANSA Erminio Boso, leader dell’ala indipendentista del Carroccio. «Io ho fatto campagna elettorale alle europee per la Lega – aggiunge – per portare voti al Movimento e ho fatto il mio dovere, facendo una giusta battaglia contro l’euro e contro l’Europa dei burocrati. Ma non sopporto che ci etichettino come partito di destra. Siamo quanto di più lontano ci sia dalle destre nazionaliste e da qualsivoglia forma di fascismo, se ci fosse mai una svolta del genere sarei il primo a lasciare la Lega». «Detto ciò – conclude Boso – Salvini parli anche con il diavolo pur di arrivare a realizzare il nostro progetto che è l’autodeterminazione dei popoli europei».

Print Friendly

Recent Posts

10 Comments

  1. lucia says:

    C’è niente da fare.Basta il nome e si scatena come un riflesso pavloviano la canea.

  2. Annibale says:

    Bozzi approva la disgustosa svendita del movimento ai nazifascisti (terroni e austro-franco-belgi), il che significa che il flusso di denaro (900,000 euro o un milione all’anno poco cambia) sotto forma di “spese mediche per il capo” continua a essere regolarmente erogato. Alla fine nella famigghia Bellerios si trova il modo di far avere a tutti la propria scodella di trippa. E tutti son contenti, compresi i militonterrimi in preda ai vinacci di Erbusco che a Pontida plaudono beoti Gordo, Kota, Calderusa che mangia la banana e altri soggetti che sarebbero scartati da qualunque circo appena un po’ serio.

  3. braveheart says:

    CHE SCHIFO….TUTTE LE VOLTE LA CASTA LEKKA NODDE CI PROPINA ……”PER IL NOSTRO PROGETTO CI SI ALLEA ANCHE CON IL DIAVOLO…”
    SONO 20 ANNI CHE FANNO ALLEANZE CON MAFIOSI ..TANGENTISTI…PUTTANIERI…….NAZIFASCISTI…..
    RISULTATO ZERO…..
    INVECE SI ALLEANO CON TUTTO E DI PIU’ PER RACCATTARE UNA POLTRONA E RELATIVE PREBENDE ROMANE E DI STRASBURGO……
    FANNO CAMPAGNA ELETTORALE CON TANTO DI FELPA A ROMA E NAPOLI PUR DI AVERE LO 0,5%……
    BASTAAAAAA……

    • Annibale says:

      Caro Brave, inutile scaldarsi, prendiamone atto: siamo un popolo che gode a spolparsi in tasse per pagare tablet, scorte e stipendi feudali a gente come Salvini, Buonanno, Ciocca, Tosi, Fontana e Borghezio. L’unica strada è andarsene in silenzio, magari ad aprire un chiosco di gelati in Germania.

      • ugo says:

        ho alcuni conoscenti in Germania del nord ,vicinoColonia per la precisione , magari possono darti una mano ad aprire una gelateria .Non usare là certi termini che scrivi sui tuoi commenti ,sono piuttosto sensibili. Loro non bevono vinacci di ERbusco ,magari una birra buona sì . BUON viaggio .

  4. alberto andretta says:

    bossi e boso, 1 cadavere e un eunuco mentale di fatto si autoridicolizzano per l’ennesima volta,a tal proposito non conoscono neanche cosa sia la vegogna in quanto vi sono gia’ da tempo passati sopra,inoltre non si possono definire personaggi da circo,quelli del circo dispongono di professionalita’ questi qua’anche buttandoli nell’immondizia rovinerebbero l’inceneritore o la discarica ,si anche quella,firmato,alberto andretta,cogollo del cengio,vicenza.

  5. Annibale says:

    Boso sarebbe “leader dell’ala indipendentista del Carroccio”? Esiste un’ala indipendentista nel Carroccio? Esiste ancora un indipendentista nel Carroccio? Ma soprattutto, esiste ancora il Carroccio o piuttosto un Msi in salsa verde? Fantastico Bozzi: parlava di “accordo transitorio” anche quando decise di riallearsi nel 2000 col Berluska. Diceva: “non immaginerete nemmeno grazie a questa alleanza come cambierà il vostro tenore di vita nei prossimi 10 anni”. Abbiamo visto.

  6. pippogigi says:

    Che persone che per più di 10 anni si sono messi a fare la stampella a Berlusconi, a portare a casa nulla in materia di indipendenza, autonomia, federalismo (ma tanti soldi si), che hanno ingannato un popolo, che hanno portato quasi alla scomparsa della Lega si mettano a pontificare sulle scelte di Salvini è un po’ come sentire un prete pedofilo che parla di morale o un politico che parla di onestà……

  7. U.nione K.onfederale C.isalpina says:

    “…conclude Boso – Salvini parli anche con il diavolo pur di arrivare a realizzare il nostro progetto che è l’autodeterminazione dei popoli europei… ”

    buffone… hai avuto tutto x fare kuella di Padania, k’è kasa tua, e t’allarghi all’€uro.pa !?

    … fetenti ! … altro ke voti… kalci in kulo !

    Padania libera da voi ciarlatani alla Boss ! … e solo kosì lo sarà …

  8. Crapa de legn says:

    Per avere le poltrone servono i voti !
    I voti si possono raccogliere di qua e di là, a Nord ed a Sud, a destra ed a sinistra: “è la somma che fa il totale” !
    Raccontare panzane a raffica costa poca fatica e non richiede molto cervello: il popolo dei pirla applaude sempre !
    Nel gennaio ’94 el Cid Campeador giurava che “il mafioso di Arcore” ci avrebbe dato il federalismo, infatti mandò subito Miglio a…..spasso !
    Poi vennero diversi “anni del samurai”, con alleanze sodomite, spregevoli e truffaldine: per la nobiltà legaiola la tavola era sempre imbandita !
    L’indipendenza consisterebbe forse nell’abbandonare lo Stato romanocentrico/mediterraneo per consegnare anima e corpo della virtuosa Padania alla comica intelligentia leghista ?
    Sono vecchio, non mi aspetto molto perché ho già visto e fatto molto, ma mi vergognerei di finire la vita con il rimorso di aver contribuito ad impestare le generazioni future con il morbo verde !
    Sotto il giogo romano posso ancora sperare nella redenzione, sotto quello belleriano non avrei speranze ma una sola certezza: di essere stato un imbecille che se l’è cercata !

Leave a Comment