LEGA, SPARANO MA HANNO ANCORA LE CHIAPPE CALDE

di TONTOLO

Io, da leghista, trovo che la cosa più triste della’articolo di oggi sul Corriere sia l’intervento dell’ex direttore della Padania Boriani: ma che persona è mai uno che adesso scopre e dice ste cose (“vedo un movimento in seria difficoltà, non si vede una proposta politica che sia una”) dopo che per mesi e anni ha cacciato balle e tenuto gli occhi chiusi stando alle sue belle scoperte di oggi? Era bravo a dare le caramelle al capo e a ridere se raccontava di toccare il culo a questa o quella, il bravo direttore ma oggi fa il suo giornaletto? ma dove va? A Marchi invece riconosco una dignità fuori dal comune e si è fatto anni di purgatorio senza sputar veleno o sentenze e oggi trionfa e purga tante merde!

Questo è un post scritto da Carmela Lorusso all’articolo del nostro direttore su Bossi che dice bravo a Belsito. L’è proprio simpatica  ‘sta Carmela, che la dise de esser leghista. E mi ghe credo, perché nelle sue parole c’è tutta la delusione di un amante tradito. La nostra amica fa una bella sviolinata a Marchi che, son sicuro conosendolo un pocheto, si vergogna di essere tirato in ballo in prima persona. Ma è tutto vero quello che afferma Carmela: Marchi ha fatto il suo lungo purgatorio senza mai sputare addosso alla Lega, e adesso che il Carroccio è in crisi profonda, come scrive Cremonesi sul Corrierone, può permettersi di dire la sua senza che nessuno lo possa tirare per la giacchetta (tra l’altro le giacche le indossa assai raramente, forse se crede ancora un toso!). Altri, invece, che fino a ieri hanno sparato cazzate a raffica dandole da bere ai militanti (dovrei dire militonti, ma ho sempre paura de offende della brava gente in fin dei conti), un minuto dopo la poltrona calda di via Bellerio eccoli subito a fare la lezione. Ma andi a cagher sul giazz!

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

18 Comments

  1. paperino says:

    Livore spicciolo, sinceramente non lo capisco. E non ho capito perché si sta mettendo sotto accusa uno che nell’articolo appare solo in una foto per di più senza didascalia (evviva la professionalità di questi giornalisti!). Cos’avrebbe detto di male? In fondo se il programma della Lega è quello di raccogliere le fotografie dei militanti che hanno voluto farsi seppellire in camicia verde… apppposto siamo!

    • Leonardo says:

      Beh, le do una spiegazione tecnica (non entro nei contenuti del suo post). Non c’è didascalia perchè l’unico rappresentato in foto è il soggetto dell’articolo.

  2. t&s says:

    chissà cosa avrà detto di male il direttore Boriani..
    ha solo detto la verità ma certo non ha parlato male di nessuno… anche se avrebbe avuto delle ragioni per farlo visto che è stato silurato solo per essere maroniano.. informatevi prima di parlare..o forse fa comodo a qualcuno metterlo in cattiva luce anche nei confronti di Maroni..(vero Marchi??)

    • gianluca says:

      Mi spiace per Lei ma io non ho mai cercato nulla dopo essermene andato e men che meno cerco adesso. Visto le posizioni che questo giornale tiene, e se Lei ragionasse con la sua testa, dovrebbe arrivare alla stessa conclusione… A me, come scrive Tontolo, la giacchetta non può tirarmela nessuno. E’ l’unica cosa di cui sono certo.
      dir

      • t&s says:

        conosco le posizioni del suo giornale e soprattutto ragiono con la mia testa.. quello che non concepisco è come si possa però arrivare ad offendere le persone solo per una frase detta.. adesso Lei potrà purgare anche tante merde come scrive Tontolo ma lo faccia con le persone che stanno realmente mandando alla deriva la Lega e visto che la giacchetta non può tirargliela nessuno lo faccia davvero.

    • alessia says:

      Che Boriani non parli male di nessuno questa è abbastanza nuova….che sia maroniano è un’altra perla, visto che i calderoliani lo davano per loro, i cerchisti per loro, i bossiani antichi per loro e via dicendo …insomma o li ha presi in giro tutti (cosa non difficile viste le intelligenze..) o era talmente sopra le parti da essere patrimonio della Padania intera! A parte le risate ho seguito Marchi per anni e credo davvero che non abbia bisogno di Maroni e soci per fare il giornalista, lo ha dimostrato in tanti anni di essere un eccellente cronista e uno dei pochi acuti commentatori di politica (anche se, mi sia consentito, Facco in questo campo ha una ‘visionarietà’ maggiore e forse una sensibilità più vicina al popolo) . Ma torniamo a Boriani…è sempre poco elegante dire che tutto va male adesso e aver fatto titoli deliranti e pezzi sotto dettatura di quelli che oggi critica fino a due mesi fa. Eleganza che a Marchi non è mai venuta meno. E se permette un uomo e’ in primo luogo stile. Sedenò in bunn tucc.

      • t&s says:

        evidentemente Alessia sai cose che io non so..che Boriani parli male di qualcuno neanche, ma evidentemente i muri di Bellerio parlano molto.. io comunque mi riferivo a quest’articolo in cui lui dice: “vedo un movimento in seria difficoltà, non si vede una proposta politica che sia una”..
        Cosa ha detto di così grave? c’è qualche leghista che non la pensa cosi? farlo passare per ipocrita e voltagabbana per questa frase mi è sembrato un po’ troppo.

  3. gabardi says:

    Compereresti un’auto usata da quest’uomo?????

  4. civiati says:

    Non avete capito un cavolo, questo è l’uomo che affosserà la Lega, è custode di segreti importantissimi, in particolare sull’arma ssoluta e definitiva studiata dai professoroni di via Bellerio e che si chiama ‘vento del nord’. Si tratterebbe di un mix di verza, cotechini, costine, carne di porco e spezie in grado, una volta ingerita, di flatulare mortalmente un’area di 200 km/quadrati.

  5. ginelli says:

    Oh ma come è invecchiato in questa foto il Boriani! Era entrato in quel giornale ancora bello tonico e con i capelli anche se stempiato, devono averlo consumato..anche se è un pò più grasso di prima, specie sulle mani. Ma mi ricordo che lo aveva imposto il labbrone Paragone che diceva di aver bisogno un uomo macchina. E mi ricordo che Paragone diceva anche che lui non capiva niente di politica perch’ veniva dalla cronaca e dallo sport…Si vede che ha studiato e poi ha avuto il professor Toccacioni come maestro. Poi si sarà consultato anche con Cota e Bitonci e Tosi e Zaia e Gobbo e Calderoli e Mauro e altri illustrissimi e quindi ha capito tutto in fretta. Però adesso lo vedo gonfio…mah il tempo passa.

    • ginelli says:

      e anche a lui gli è aumentato il labbrone…sarà una roba che si è fatto le punture che è di moda o magari a furia di baciare….

  6. ruppi says:

    ma non è che questa batwoman è il direttore della Padania?

  7. Ferruccio says:

    Buonasera sig.a Batwoman…..

    Come stà !!!!

    Ci dia un suo ponderato giudizio sugl ultimi fatti della

    Lega Nord di Brescia……transitati per Arezzo

    • batwoman says:

      Buona sera a lei, Ferruccio.
      Sto bene, grazie. E lei?
      Sono felice che trovi i miei giudizi interessanti al punto di chiedermene di specifici, ma temo che esista una sola parola che definisca bene i fatti che mi indica ed è una parolaccia: stronzate.
      I protagonisti dei fatti in questione, in questi giorni, stanno facendo cose giornalisticamente molto più intriganti su facebook, ma per fortuna l’indipendenza , e tutte le altre testate giornalistiche del mondo, non sono attrezzati al punto da coglierle e così, ancora una volta, per grazia del SIgnore che confonde i nemici dei Santi e dei Pazienti, la Lega Nord è salva.
      Per ora lo spettacolo se lo gode, in silenzio, solo il popolo dei leghisti su Fb.

  8. cairoli says:

    Potevano chiamare la Lussana, o la Faverio, o il Salvini o il Carcano o la Bianchi Clerici che faceva un giornale anche per i leghisti giapponesi…insomma c’era una elite di giornalisti con grandi curricula…perchè dice che non voleva nessuno?

  9. batwoman says:

    Boriani non piaceva a nessuno, ma nessun altro voleva far il direttore. Però lo chiamavano il ladro di campanelli, Chissà perchè…

Leave a Comment