Borghezio: fra Mussolini e Napolitano non c’è confronto, meglio il Duce

di REDAZIONE

“Non c’e’ confronto tra Mussolini e Napolitano, e’ come confrontare nel calcio Balotelli e Borghezio. Mussolini e’ di una categoria superiore, un grande personaggio storico, Napolitano non lo e’ e non lascera’ una grande traccia. Fra qualche anno non se lo ricordera’ nessuno, una nullita’. Se paragonato a Bossi, poi, Napolitano e’ una pulce. Umberto restera’ nei libri di storia”. Cosi’ Mario Borghezio, europarlamentare della Lega Nord, a La Zanzara su Radio 24. “Quello che ha detto Berlusconi- dice ancora Borghezio- lo pensano milioni di italiani. Mussolini ha fatto anche cose buone. Nel fascismo ci sono state alcune cose ben fatte come la legislazione sociale e poi ha trasformato l’Italia da arretrata e rurale in un Paese abbastanza moderno. Certo, le leggi razziali furono un’infamia”. “Napolitano e’ un sepolcro imbiancato- continua Borghezio- perche’ dei risarcimenti tedeschi ai nostri militari internati se ne e’ fottuto, non ha fatto un c…, si straccia le vesti davanti ai campi di concentramento con lacrimucce ipocrite mentre se ne frega dei risarcimenti”.

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

17 Comments

  1. fabio ghidotti says:

    uno come Borghezio, che ogni anno va a celebrare la battaglia dell’Assietta, è forse un piemontesista, non certo un padanista. E’ possibile ignorarlo, visto che ha danneggiato la Padania più di tanti politici pelasgici?

  2. Druido Lombardo says:

    Ormai da anni la Lega nord si connota sempre di piu’ come un partito italiano di destra. Notizia di questi giorni anche il busto di Mussolini che sara’ esposto dalla giunta Lega Pdl e UDC di Cesenatico. Una vergogna tutta italiana http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/29/cesenatico-comune-ospitera-busto-bronzeo-di-benito-mussolini/483035/

  3. Lucky says:

    borghezio ha fatto un paragone improponibile perchè i due personaggi non hanno niente per cui debbano essere paragonati.

    sul fascismo e mussolini che dire: ci ha portato in una guerra orribile e forse l’ha pure provocata aiutando hitler nella sua ascesa, ha voluto le leggi razziali vergognose e ignobili, per colpa sua abbiamo perso l’istria e la dalmazia terre originarie dei veneti, colonialista tra i peggiori e infine ha tradito la sua patria rinnegando il re mettendosi dalla parte dei nazisti, rinnegare il regno è per me cosa di nessun conto ma per un italiano di allora fu sicuramente tradimento. infine il tentativo di pulizia etnica perpetrato contro i tirolesi del sud, e pure, la ciliegina sulla torta, socialista!

    • Rodolfo Piva says:

      Bravo Lucky per aver ricordato il tentato genocidio culturale del popolo sudtirolese tentato dal fascismo con il divieto ai cittadini sudtirolesi di parlare la loro lingua madre e con l’italianizzazione dei cognomi e dei luoghi geografici del Sudtirolo. Questo è un altro fulgido esempio dell’imbecillità del regime che ebbe come esecutore il sig. Ettore Tolomei.

      • Lucky says:

        L’opera devastatrice sulla toponomastica del tolomei iniziò ben prima della presa del potere di mussolini, fu giolitti a dare l’incarico al tolomei, il cui lavoro venne concluso nei primissimi mesi dell’era fascista. questo per la toponomastica, al mussolini è giusto attribuire l’italianizzazione forzata del tirolo.

  4. Rodolfo Piva says:

    Credo che il giudizio sul fascismo e sul pelatone (Leggi B. Mussolini) con la smania di replicare i fasti dell’impero romano sarebbe opportuno lasciarlo ai reduci delle guerre intraprese da questo signore tipo i reduci (pochi rispetto ai tanti partiti) della campagna di Russia o agli abissini che hanno provato sulla loro pelle le piacevolezze del colonialismo italiano diretto da quel farabutto e criminale di guerra di Rodolfo Graziani, Maresciallo d’Italia, per il quale è stato eretto un sacrario a spese degli italiani nel Lazio lo scorso mese di agosto. Analogo discorso vale per i campi di concentramento in Libia ed al tentato genocidio etnico-culturale in Slovenia. Questi sono solo alcuni esempi. Tutto questo accadeva mentre il grande condottiero, che a rischiare la ghirba spediva gli altri, praticava il suo sport di puttaniere a Palazzo Venezia come si evince da cronache attendibili dell’epoca. Credo che la grandezza di una persona si veda anche nel modo come sa affrontare l’ultimo atto della sua carriera e non mi sembra che quello di Mussolini siastato esaltante. Catturato mentre tentava di scappare in Svizzera nascosto su un camion della Wermacht con indosso un cappotto da soldato tedesco. Un comportamento veramente coerente con le sue smargiassate………
    Per quanto riguarda Napolitano, supporter dell’invasione sovietica dell’Ungeria nel 1956, sono perfettamente d’accordo con il giudizio negativo.

  5. max says:

    chiunque conosca un po’ di storia o chiunque sappia fare una ricerca su internet si puo’ documentare e scoprire le cose positive fatte dal fascismo, cio’ non toglie che ci siano stati per i più cose negative che hanno ideologicamente offuscato la realtà.

    Nè neri nè rossi ma liberi con ?

    Padania libera

  6. giovanepadano says:

    Lo sputtanatore storico dell’idea di Padania, anzi, lo sputtanatore ufficiale del padanismo a livello internazionale: su youtube sono reperibili le sue interrogazioni parlamntari sugli ufo e i suoi racconti sull’alieno genovese che avrebbe conosciuto.
    Non è un caso che nella Lega 2.0 trovi quasi più spazio di prima: ora che non c’è più Bossi i militonti vanno tenuti a bada con qualche sparata ogni tanto, e Bobo non dà il massimo in questo campo.
    Se volete farvi 4 risate fatevi raccontare dalla sua segretaria qualche aneddoto, i primi a sfotterlo di brutto sono proprio i suoi collaboratori.

  7. Euskaldun says:

    Condivido, non è una dichiarazione così estrema anzi buon senso.

  8. Dan says:

    Ultimamente Borghezio riesce a dire e fare cose condivisibili.

    Siamo sicuri che non è un sosia ?

  9. Giovanni S. says:

    Ma come mai Borghezio si preoccupa per i risarcimenti ai militari italiani proditoriamente (nel tipico stile germanico) deportati nei lager ? Borghezio non è italiano. È padano-alpino. Di razza celtico-germanica. Per lui, il più’ grande personaggio della Storia Contemporanea e’ sicuramente Hitler. Napolitano non può certo suscitare la sua simpatia. È un Meridionale, un mediterraneo-pelasgico ! Secondo i “valori” del leghista, appartiene ad una razza inferiore.

  10. Carlos says:

    Io preferisco Grande Puffo!

  11. ivana says:

    Borghezio è un grande…
    Mussolini un grandissimo…
    Napolitano un mediocre..

Leave a Comment