Borghezio: Cota candidato alle Europee? Vada a fare danni con il Pd

di REDAZIONE

Guerra in casa Lega Piemont. Mario Borghezio, europarlamentare della Lega Nord, attacca Roberto Cota. A La Zanzara su Radio 24 dice infatti che «se proprio insiste per candidarsi alle Europee meglio faccia danni da un’altra parte. E con il Pd sarebbe in linea, ci starebbe benissimo». Un Pd che Borghezio definisce come «un’accogliente Paperopoli democratica. Questo Pd – conclude – non è alieno dalle brutte figure, quindi Cota è in linea, potrebbe essere una cosa simpatica».

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

8 Comments

  1. corrado says:

    La prossima Regione che la Lega perdera’ sara’ il Piemonte, poi sara’ il turno della Lombardia e allora addio Macro-Regione.
    Grande Maroni, tutto cio’ che tocchi diventa di una sostanza marrone.
    La Lega e’ solo il cane da guardia al Nord del centralismo romano

  2. Mario says:

    Salvini se ci sei batti un colpo!
    Guardati dalle oscure manovre alle tue spalle, ti stanno preparando un bel servizietto.
    Sempre nell’ombra, oramai tramutato in perfetto democristiano, l’attivissimo Calderolo-Gancia sta piazzando i suoi uomini, in una Lega litigiosa all”interno e in grande difficoltà.
    Pensate che a Bergamo hanno organizzato un teatrino, tutto per candidare un altro suo fidatissimo.
    A Bergamo il segretario provinciale voleva istituire le primarie per i candidati alle europee, poi contrordine non ci sono i candidati, perchè?
    Perchè la campagna elettorale costa molto, e come dignitosamente afferma il segretario provinciale perché spendere se non si è sicuir di essere eletti?
    leggere per credere:
    http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/lega-annullate-le-primarie-non-ci-sono-i-candidati_1049884_11/

    Gran bel discorso, complimenti.
    Poi qualcuno a gran voce chiede a Belotti di candidarsi, lui fa il prezioso:Non sono sicuro di essere eletto.
    E dove recuperare i soldi?
    Ecco allora che sempre nell’ombra un gruppo di trombati e impresentabili, cerchiomagicisti, lecchini e poltronari, rappresentanti del peggio degli ultimi 10 anni di Lega in bergamasca si sta attivando per raccogliere i fondi per sostenere il “loro” candidato.
    Immaginiamo, se eletto, come sarà riconoscente ai suoi sponsor, che torneranno a succhiare per un altro giro.
    Bella presa per i fondelli ai militanti orobici, doveva essere una candidatura espressa dalla base, invece è espressione di un gruppo di potere che ha devastato il movimento.
    Fate voi le dovute riflessioni

    • Rik says:

      Confermo tutto quanto, hai fatto centro.
      Sono la rovina del pensiero autonomista/indipendentista.
      Rischiano veramente di prendere calci nel culo

    • Litania says:

      Ma si è mai visto il “Calderoli in Gancia” parlare da autonomista? Da federalista? Oppure fare qualcosa per la causa scritta nell’art. num 1 dello statuto della Lega? Il Roberto è l’essenza del democristianismo: occupare posizioni per avere diritti acquisiti.
      Il Daniele Belotti ha capito anche lui che è meglio accaparrarsi posizioni e diritti che puntare in alto verso l’obiettivo dell’autonomia.
      Entrambi, insieme a tutto la dirigenza leghista nazionale dal Trota in giù, si sono e si stanno dedicando solo all’amministrazione della cosa pubblica, avendo come orizzonte temporale le elezioni successive. Proprio come i partiti della prima repubblica. Questi partiti almeno diffondevano un’ideologia precisa: questi cosa diffondono?? E cosa difendono??
      Hanno interessi diversi da noi altri militanti in cerca di un futuro migliore per i nostri figli, il nostro territorio e le nostre proprietà!
      Pussa via!!

  3. Breenhin says:

    Invece Flavio Tosi lo teniamo vero?
    E magari ci associamo tutti alla sua fondazione “Riscotruiamo il Paese (italia) e andiamo alle cene con “Flavio Per L’italia Intera” vero?”
    Lui non ha fatto danni al Movimento vero?
    Ma va a dar via il culo, Borghezio, tu e tutti i capatz del Movimento.
    A me per il culo non mi prendete piú.
    Ormai il livello di ipocrisia e truffa ideologica dei politici della Lega é mostruoso.

    Secessione! Anche da voi peró.

  4. Moray says:

    Chi è meglio fra uno che vota per aumentarsi l’euro-stipendio e un altro che mette le mutande a carico del contribuente? Gli sciacalli si azzuffano per contendersi ciò che resta della carcassa elettorale lagaiola. Questo partitello rappresenta davvero il peggio dell’itaglianità. Per fortuna a superare la soglia saranno solo i tre partiti principali, che a questo punto possono persino essere definiti i meno peggio.

  5. Roberto says:

    ha parlato Borghezio…

  6. Lord Ferrel says:

    Così Cota cacciato dalla Giunta del Piemonte ora vuol andare in Europa… Ogni tanto Borghezio dice qualcosa di giusto.

    In ogni caso, come mai la lega, Borghezio compreso, che si dice contro l’Euro, non sta dicendo che c’è una raccolta firme per indire il referendum sull’ euro?

    Come mai il movimento 5 stelle non lo sta dicendo?

    Gioco delle 3 carte, non lo deve sapere nessuno così non si raccolgono le firme necessarie per il referendum e poi però dicono che siamo stati noi a non andare a firmare.

    Forza ragazzi, la raccolta scade il 18 aprile. è l’ultimo treno

Leave a Comment