La ministra Bonino: “Tra i clandestini possibili infiltrazioni jihadiste”

di REDAZIONE

Il ministro agli Esteri Emma Bonino ha lanciato l’allarme contro la possibile infiltrazione di elementi jihadisti o membri di al Qaeda tra gli immigrati irregolari che giungono in Italia attraverso il Mediterraneo. “Ci sono elementi, sospetti che tra i vari disperati ci siano anche elementi provenienti da gruppi jihadisti, qaedisti,” ha detto il ministro in una conferenza stampa a Bruxelles. Il ministro non ha parlato di rischio di terrorismo, ma ha inquadrato la questione come “una minaccia alla sicurezza” aggiungendo che le autorita’ sono a disposizione di “spezzoni di informazioni che cominciano a diventare consistenti”.

Bonino faceva riferimento in particolare alle imbarcazioni irregolari provenienti dalla Libia. Inoltre il ministro ha sottolineato che nel Mediterraneo ci sono vari traffici illegali che “vanno dalla droga alle armi”. Quanto al traffico di droga, il ministro ha fatto riferimento soprattutto alla “droga in arrivo dall’America Latina che sbarca nel Golfo di Guinea e trova questo canale aperto,” in riferimento alla Libia e al Mediterraneo.

Il ministro ha sottolineato di aver posto ai ministri degli Esteri e della Difesa Ue la questione che “tra i vari fuggiaschi non ci sono solo donne e bambini, ma anche segnali evidenti di persone provenienti da gruppi vari, da Siria e compagni, che vedono l’Italia come un paese di transito per andare altrove. Bonino ha aggiunto che “questo e’ un campanello ampiamente recepito e di i cui altri paesi avevano fatto segnale”.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

6 Comments

  1. Pedante says:

    Sulla scia dell’ultimo conflitto mondiale, l’élite dell’Occidente mira a ridimensionare l’identità europea perché un simile episodio non accada mai più. Tutto il resto è fumo negli occhi.

  2. giorgio says:

    Poveri noi, come siamo ridotti, un ministro peggio dell’altro, ma chi ci salverà ??
    Ma quando partiamo ??

  3. Bonnie Blue Flag says:

    Nuuuuuuuuuuuu!!!!!!!

  4. lory says:

    questa vecchietta ha scoperto l’acqua calda.

  5. Silvano says:

    Caro ministro,

    anche se fossero solo disperati, io credo siano peggio dei possibili terroristi.
    Questi ce troviamo in casa alle tre di notte, oppure che ci attendono sottocasa la sera per portarci via tutto.
    Siamo arrivati a pensare che ci è andata bene se non ci fanno del male.

    Mi sono sempre domandato:

    Perchè nessuno che ha subito un grave furto o eventualmente qualche caro morto, non fa causa prima al sindaco del paese e poi allo stato.
    La legge dice che il sindaco e poi lo stato sono responsabili della nostra SICUREZZA.

  6. carla 40 says:

    Come si dice dalle mie parti: dopo dieci fette ha capito che era polenta. Cosi’ la ministra Bonino si accorge del pericolo di infiltrazioni pericolose fra i migranti. Ma va la’… noi popolo ignorante lo avevamo capito da un pezzo.

Leave a Comment