Boeri, Inps: “pericoloso non alzare le pensioni ad almeno 67 anni”. Ma vogliono farci crepare prima di essere pagati?

StopaiLadridi ROBERTO BERNARDELLI – “E’ pericolosissimo toccare” il meccanismo che adegua l’età di pensionamento all’aspettativa di vita, “perchè può avere sia effetti in avanti che all’indietro”. Così il presidente dell’Inps, Tito Boeri, al Gr1 Rai. Dopo l’intervento della Ragioneria generale, Boeri ribadisce quindi la sua posizione sull’argomento, ricordando che guardando avanti ci sarebbe un “aggravio di spesa” che “noi stimiamo in 141 miliardi di euro”.

Una sola domanda a Boeri: hanno anche deciso quando farci crepare prima di prendere la pensione? Risposta non c’è, perché è evidente che non incasseremo mai la pensione, abbiano pagato una vita per quelli che arrivano dietro di noi. Anzi, peggio, per coprire i furti di quelli che ci sono andati prima di noi a 40 anni, o falsi invalidi, o politici e sindacalisti dal vitalizio facile. Boeri, prova a dire di no!

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

6 Comments

  1. RENZO says:

    Per le pensioni chiedere al Paglia che più di venti anni fa diceva che il vero debito pubblico…nascosto… era quello pensionistico… mentre quello ufficiale era di molto minore anche perchè non teneva e non tiene conto di quello pensionistico!
    Però con l’indipendenza della Padania staremmo certamente bene.
    Lamentarsi adesso è come chiudere la stalla quando i buoi non solo sono scappati ma già se li sono pure mangiati…. gli altri!
    Chi è causa del suo mal……..
    WSM

    • luigi bandiera says:

      E COSI’ SIA..!

      Pero’ io ripropongo il mio pensiero, sembra solo mio, che e’ quello che segue.
      in italia ci sono due categorie di cittadini piu’ o meno responsabili del disastro nostrum in tutti i sensi che sono:
      1) quelli che VERSANO (uno sopra l’altro);
      2) quelli che FIGURANO IL VERSAMENTO (cioe’ nonm versano e veramente NESSUN TOIN).

      Ad oggi ci sono piu’ FIGURANTI IL VERSAMENTO che VERSANTI uno su l’altro, per cui: fallimento in ATTO..!

      Pero’, cedendo alle voci assumono a tutto spiano statali e para statali che appunto FIGURERANNO IL VERSAMENTO.
      Cosi’ facendo si accelerera’ il processo che ci portera’ al FALLIMENTO.

      Se non si invertira’ l’ANDAZZO SCHIZZOFRENICO non ci saranno Santi che tengono; non avremmo pensieri filosofici idonei per il salvataggio; saremmo destinati all’oblio.

      Scrivevo, inutilmente: l’intellighenzia italiana in particolare ma occidentale e’ MALATA, moolto malata, e agisce in modo contrario all’azione necessaria per risolvere i nostri bisogni e per portarci alla GUARIGIONE intellettuale, morale e sociale insomma.

      I casi piu’ in vista dello sfacelo sono molti ma basta citarne alcuni per rendere l’idea:
      1) FAMIGLIA=DISTRUTTA, non ci si sposa piu’ ma si convive, a partire dai leaders e vip;
      2) FARSI INVADERE (dopo guerre di cui i molti morti e necessarie commemorazioni, per scacciare lo straniero) e guai ad opporsi agli invasori;
      3) RELIGIONE CRISTIANA (LA SERENISSIMA HA NA -CEXA PAR KANTON-) ABIURATA IN BLOCCO;… Colpa anche dei vescovoni pure loro parte dei malati occidentali…
      4) LA CULTURA VERA OMESSA, SE NON SOTTOCULTURA, E INSEGNATA A MO DI ROMANZESCA FARSA TRIKOLORITA…
      E ECC. ECC. ECC..
      Avete letto no cosa ha detto il signore Perce in Estonia..? Ve lo ripropongo e tra l’altro ha detto: …”Quel regime comunista ha rappresentato tutto ciò che i popoli liberi rifiutano. Ha cercato di sradicare la vostra identità, le vostre tradizioni, la vostra lingua, ciò che voi siete – e i legami con la famiglia e la fede. Ma in tutti questi decenni di brutale occupazione – prosegue – sono orgoglioso di dire che gli Stati Uniti d’America non hanno mai accettato le rivendicazioni illegittime dell’Unione Sovietica sui tre Stati baltici. La vostra perseveranza ha ispirato nazioni libere in tutto il mondo, ed è un onore stare dalla vostra parte”.”

      Parole che piacciono molto ai SERENISSIMI e NON SOLO cioe’ a tutti i PADANI CHE SOGNANO LA LIBERTA’ MA PORTATA DA -GLI ALTRI-…

      Tutto il resto del disk e’ qui:
      http://www.occhidellaguerra.it/gli-usa-in-estonia-contro-putin/

      La logica ci porta a considerare l’occidente MALATO e in fase terminale.
      Stiamo soccombendo e non lo sappiamo perche’ ci hanno STOCKOLMANEIZZATO. Resi stockolmone insomma. O forse meglio scrivere Kastrati..?
      Non col bisturi ben s’intende, ma con l’ ARMA DELLA PSICOLOGIA.
      E’ stato un lungo e continuo lavoro ma alla fine ce l’hanno fatta.
      Grazie komunisti..!
      Voi si siete “partigiani”, altro che bae de muso…

      Piangiamo e preghiamo…
      Preghiamo e piangiamo…
      Amen

  2. lombardi-cerri says:

    Ma non avete ancora capito? L’ideale dei delinquenti che ci governano è che uno muoia il giorno dopo che è andato in pensione.

  3. luigi bandiera says:

    Per colpire il piu’ basso ne inventano di tutti i colori: arcobaleno per intenderci.
    Se si osserva attentamente si nota che ce la mettono tutta per mettercelo li’…
    Tempo fa hanno eliminato la SCALA MOBILE. Con la Fornera la hanno reintrodotta ma non sui prezzi della merce ma sull’eta’ pensionabile.
    Sempre per noi pensano e agiscono, in NEGATIVO.
    Ghe vegnese un ssciopon…
    I dixe da e me bande…

  4. L.I.F.E. FEDERALE E: Ricci says:

    Se il centralismo fiscale –finanziario italiano avesse prodotto risultati soddisfacenti, non ci sarebbe motivo per cambiare,ma invece gli effetti sono sotto gli occhi di tutti: esplosione del debito pubblico,eccesso di fiscalità unito ad evasione,irresponsabilità nella spesa da parte degli enti locali esonerati dalla responsabilità di tassare e di rendere conto ai tassati,
    burocrazia asfissiante,trasferimenti di redditi piuttosto che di capacità produttiva dal Nord al Sud dell’Italia,la burocrazia asfissiante,la rilevante disoccupazione,la partitocrazia,ect.

    Questo significa senza equivoci che il centralismo governativo italiano ha fallito e deve prendere atto della nostra volontà di riconoscere i principi riguardanti la funzione di regione a Statuto Speciale, che noi abbiamo proposto nel 1995 con atto ufficiale,
    rivendicato in questi anni,ma inascoltato dai vari governi centralisti !

  5. Alessandro Guaschino says:

    Io sto aspettando che qualche gruppo di persone che hanno iniziato a lavorare negli anni 80 si metta finalmente a fare ricorso e protestare. Se protestano sono dei votanti e quindi i partiti non potranno ignorarli. Se fanno ricorso voglio vedere come va a finire, queste sono persone che hanno iniziato a versare i contributi “obbligatoriamente” (se non pagavano arrivavano cartelle) e all’Inps, non potevano scegliere, come in America o in Svizzera, un fondo pensione di loro gradimento. Hanno versato con certe regole. Poi le regole le hanno cambiate nel 1992 (dal retributivo al contributivo) e acon la Fornero anche l’eta in cui andare in pensione. Se gli bocciano il ricorso allora le regole devono essere uguali per tutti quindi anche per i babypensionati, le pensioni d’oro, certe pensioni come quelle die ferrovieri e dei postini che incassano più del versato, altrimenti accolgono il ricorso, si torna adnadare in pensione con 40 anni di contributi e si liberano tanti posti di lavoro per i giovani. I soldi? Questa è gente che ha sempre pagatao e versato, i soldi li vadano a chiedere a chi ha ricevuto una pensione che non gli spettava….

Leave a Comment