Blondet: ci portano alla guerra col sotterfugio

mali guerrarassegne stampa

 

 

di MAURIZIO BLONDET – “Per mezzo dell’inganno tu dovrai fare  la guerra”, ordina YHVH agli ebrei da qualche parte della Torah.  Il Mossad ne ha fatto il suo motto.  Il fatto gli Stati Uniti pratichino l’ultima offensiva imperiale  “by way of deception”, di nascosto, attraverso il sotterfugio e la menzogna, la violazione dei patti sottoscritti con altri stati, la fornitura di armi  ai jihadisti che dicono di combattere, e  commettano atrocità  gravissime, è  l’indice più chiaro delle “menti” da cui il loro potere è dominato: menti che non  possono concepire il potere imperiale   come “chiamata di genti diverse a fare qualcosa di grande assieme”,  ma solo come  dominio basato “terrore”:  “susciterò il terrore di te nelle nazioni”,   ha promesso YHVH. Nessun obbligo di lealtà e di verità verso il resto del genere umano.

Gli ultimi inganni:

Il 12 ottobre navi americane hanno sparato missili contro una postazione radar in Yemen:    sono per la prima volta intervenuti direttamente a fianco della monarchia saudita contro i ribelli Houthi, partecipando ai massacri sauditi e alle loro atrocità. Prima lo facevano di nascosto, ovviamente.  La scusa per   questo atto diretto di ostilità  contro il popolo più povero del mondo, è che i ribelli Houti avrebbero lanciato  missili contro una nave americana, USS Mason: frusta e meschina replica dell’”Incidente del Tonchino”, la menzogna che l’America scelse per giustificare il suo intervento diretto in Vietnam.

Nelle prossime ore sentirete raccontare che gli Stati Uniti  e l’alleanza anti-terroristica  hanno “liberato Mossul dall’IS”.  La realtà è  che “L’Arabia Saudita ha concluso un accordo perché l’ISIS lascino Mossul, in segreto e sicurezza, per la Siria”. Notizia data dal giornalista (britannico nonostante il nome) Nizar Nayouf:

Nizar Nayouf @nizarnayouf

Breaking news:Sources in #London say:“#US& #Saudi_Arabia concluded an agreement to let #ISIS leave #Mosul secretly& safely to #Syria”!

9:28 AM – 12 Oct 2016

Anche  questa è una frusta replica: del trucco con cui, a fine agosto, un contingente turco di 1500 uomini “liberò Jarablus” in Siria dall’IS – in realtà gli emissari di Erdogan hanno stretto  un accordo coi terroristi, che se ne sono andati pacificamente in segreto e senza colpo ferire,  in modo che la Turchia si è impadronita di Jarablus –  stroncando con ciò l’avanzata curda, e (per il momento) le speranze curde di avere uno stato.  Oggi,  la finta “liberazione di Mossul” è ritardata da Erdogan, che non vuole che questo si traduca in un aiuto ai curdi.  Probabilmente vuol mettere su Mossul il cappello turco, strappando un pezzo di territorio all’Irak. Come fa’ pensare questa sua frase, riportata da un altro giornalista britannico (ebreo), Eliah Magnier:

“Erdogan: la Turchia parteciperà a Mossul  come ha partecipato a Jarablus.  L’esercito turco non prende ordini dal primo ministro dell’Irak, che dovrebbe conoscere i suoi limiti”.

segue su:

“Col sotterfugio tu farai la guerra”, ora è il metodo della Superpotenza. Anche con la Chiesa.

 

Print Friendly

Related Posts

3 Comments

  1. giancarlo says:

    Mi scuso per TRUP = TRUMP …scrivo troppo in fretta!!!!

  2. giancarlo says:

    Sono sempre stato un ammiratore degli U.S.A sino a prima del loro intervento in IRAQ.
    Mi sono documentato ed ho dovuto prendere atto che anche prima alcuni dei loro interventi militari lasciavano dubbi atroci circa le loro motivazioni.
    Oggi tifo per TRUP solo perché ha detto che Lui ammira Putin e considera la Russia un possibile partner non solo commerciale. Mi sovviene la NATO “OTAN” che invece di perseguire la pace sembra fare di tutto per provocare la RUSSIA come se fosse il solo problema del mondo.
    Oggi non guardo più agli U.S.A con gli occhi del passato. Sono diventato molto critico in molte cose, ma specialmente sul fatto che gli U.S.A. non sono stati dichiarati i tutori della pace del mondo e della democrazia da N E S S U N O. Si sono loro presi la carica di questo e ciò indica una mancanza di democrazia all’interno della NATO e dell’O.N.U.
    Non si muove foglia che gli U.S.A. non voglia !!!!!!
    Ma se è così, ed è così ,perché gli altri paesi e specialmente l’italia continuano a seguirli con il paraocchi e fanno le scimmiette del non vedo, non sento non parlo??????
    La Russia è Ortodossa e questo vorrà dire qualcosa o no ? I Russi sono europei come noi o no ?
    La Russia da sola può fare molto ma non tutto. Lo stesso l’Europa ma sembra che abbia sempre bisogno dello zio Tom, ma soprattutto ubbidire ai suoi ordini.
    Ebbene tutto ciò ha del ridicolo per non dire del pericoloso.
    Come mai non si fa nulla per bloccare gli scafisti in Libia ?? Ma quando gli ha fatto comodo gli U.S.A. hanno bombardato la Libia nel golfo della Sirte o no ?
    Che il popolo bue lo sia veramente ne abbiamo prove di continuo, ma personalmente non mi faccio più, né abbagliare dagli U.S.A. né convincere sulla loro politica estera che rimane, dispiace dirlo, guerrafondaia.
    Se vogliono fare i Cow Boys e credono di essere ancora nel Far West, dove vince sempre il più forte e quello con la pistola facile, ebbene dovranno ricredersi. Oggi hanno più nemici che amici e se fossero più intelligenti la Russia se la terrebbero come alleato e non come possibile nemico.
    La stupidità regna ovunque e non capire che i pericoli vengono più dalla Cina, dai paesi medio orientali e perché no anche dalla Turchia che naviga più di là che di qua.
    Le guerre non hanno mai risolto alcunché, salvo quando servono per finirle definitivamente.
    Oggi come domani il mondo ha bisogno di pace e la NATO non è più un’organizzazione di difesa, ma è diventata col tempo un’organizzazione di offesa. Per il momento si limita a provocare la Russia, ma domani? Con un’altra bugia si potrà scatenare la terza guerra mondiale.
    E’ sempre più urgente che ogni paese, stato, nazione diventi indipendente e sovrana nell’interpretare ciò che avviene nel mondo e non farsi più “guidare” in decisioni che potrebbero essere catastrofiche.
    Coloro che fabbricano armi dovranno rispondere direttamente a Dio del loro operato… di lavori o business ce ne sono molti altri, e spero che le loro sofferenze all’inferno siano eterne !!!!!!!
    WSM

  3. lombardi-cerri says:

    Infelice il gruppo di Stati con i quali si alleerà l’Italia : ha già perso in partenza !

Leave a Comment