Bitonci: quei manifesti abusivi della “Festa democratica”

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

“I quartieri Voltabarozzo e Sant’Osvaldo sono tappezzati di cartelli e insegne che indicano la direzione per raggiungere una festa del Partito Democratico, appesi ai semafori, sui pali della luce, addirittura sul ponte Quattro Martiri. E, come lo scorso anno, quando il PD è stato multato per affissioni abusive, non hanno alcun timbro da parte del Comune che ne certifichi la regolarità. Mi chiedo se l’assessore Carrai, così prodigo quando si tratta di multare ragazze in bicicletta o addirittura di rimuovere dei velocipedi in sosta, magari appoggiati a qualche palo, non voglia provvedere ad una verifica.”

Così Massimo Bitonci, capogruppo della Lega Nord al Senato e segretario della sezione cittadina.  “Il Partito Democratico, paladino dei controlli a tappeto su commercianti e piccoli imprenditori dimostri un minimo di moralità e dia prova di non aver utilizzato per l’ennesima volta delle affissioni abusive. Non è possibile che il principale schieramento che sostiene la giunta comunale, che ha fissato l’aliquota Irpef più alta possibile, lordi la città e non paghi nemmeno le tasse per le affissioni o attacchi manifesti in luoghi improbabili.”

Ufficio Stampa Sen. Massimo Bitonci

Presidente gruppo Lega Nord e Autonomie

IMMAGINI (clicca e ingrandisci)

Print Friendly, PDF & Email

5 Comments

  1. caro massimo, invece di fare l’anticomunista come Berlusconi e la lega, fai piuttosto tu qualcosa di indipendentista.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Articolo precedente

Befera difende sé stesso e chiede strumenti migliori contro l'evasione

Articolo successivo

Sondaggio: l'Ue va in direzione sbagliata, ma non se ne vuole uscire