BITONCI ACCUSATO DA UN MILITANTE: “MI HA PICCHIATO”

di GIANCARLO PERINA

Massimo Bitonci, sindaco di Cittadella (Pd), ha espresso qualche giorno fa la sua intenzione di querelarci. La sua “sensibilità” lo avrebbe portato a scorgere non meglio ingiustificate accuse nei suoi confronti per via di un “Lega degli onesti” citato tra virgolette dal nostro giornalista, che faceva riferimento alle parole dell’ex ministro Roberto Maroni.

Un po’ troppo sensibile il Bitonci, a quanto pare, dato che – come riportato dal “Corriere del Veneto di ieri, avrebbe messo le mani addosso ad un militante durante una riunione di sezione.

Le accuse gli vengono rivolte da Renato Toniolo, militante leghista di 66 anni, che avrebbe scritto una lettera al segretario nazionale Gianfranco Gobbo ed al parlamentare Federico Bricolo: “Bitonci mi ha picchiato – riporta il quotidiano – Bitonci mi ha seguito e all’esterno, aggredendomi prima verbalmente e poi fisicamente, facendomi cadere a terra”.

Testimone della vicenda sarebbe una signora. E qui, inizia la replica del sindaco padovano: “E’ una stupidaggine di dimensioni colossale – sostiene il primo cittadino – non ho picchiato nessuno, ci sono decine di persone che hanno assistito ai fatti”.

Per Toniolo, Bitonci non avrebbe dovuto presenziare ad una riunione in quanto non militante della sezione in cui si svolgeva l’incontro. Per il sindaco, invece, le accuse di Toniolo sono un falso.

QUI L’ARTICOLO DEL CORRIERE VENETO INTEGRALE:

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

One Comment

  1. Albert says:

    Bitonci el fa pi pianzer che ridare…..

Leave a Comment