Bernardelli: Tassa da 7 milioni, emendamento Lega per aumentare la benzina ai liguri

di ROBERTO BERNARDELLI – Ridurremo le accise sulla benzina, diceva Salvini sulle lavagne in campagna elettorale. Come no… Oltre ad aver registrato in questi mesi aumenti considerevoli del carburante, ora il facile populismo elettorale ha lasciato il posto alla menzogna politica. Infatti il governo si è guardato bene dal togliere quella odiosa accisa regionale che veniva sfruttata per fronteggiare emergenze ambientali (era accaduto nel 2011 dopo l’alluvione del 2010). Morale, aumento confermato, checchè si legga e senta dire che non è stato aggiunto nulla. I cinque centesimi per litro in più arrivano grazie ad un emendamento dei relatori alla legge di Bilancio depositato alla Camera.

Correttamente il quotidiano www.huffingtonpost.it propone anche il video su Facebook del 28 ottobre scorso, in cui il viceministro leghista genovese Edoardo Rixi giurava che “dal 2019 non solo non aumenteranno le accise sulla benzina per i liguri, ma il prezzo del carburante diminuirà di 5 centesimi al litro. I liguri e i genovesi, in particolare hanno già subito importanti disagi ed extracosti collegati al crollo del viadotto Morandi. Il governo è contrario all’aumento delle accise sulla benzina in generale, a maggior ragione in una situazione di emergenza come quella che sta affrontando Genova”.

Come no! E dopo che il Pd gridava vendetta, Rixi replicava: “Non faremo pagare ai genovesi di più di quanto già non abbiano pagato in termini di disagio, di aumento nei tempi di spostamento e quindi di maggiori spese di carburante”.

E così, benzina facendo, non solo i liguri pagano il disagio mortale del ponte Morandi, ma subiranno la tassa occulta di almeno 7 milioni di euro. Alla fonte, cioè alla pompa. Dice Toti: “L’emendamento del Governo alla Legge di Stabilità relativo alle accise non comporterà alcun aumento delle tasse in Liguria, ma semplicemente si rinnoveranno accise in vigore da anni e utilizzate a sostegno dei territori colpiti da emergenze di Protezione Civile”.

A Roma tutti nicchiano. Dai Trasporti a Salvini. Mutismo totale. L’importante è solo chiudere i centri di accoglienza. Il Nord paga per tutti.

rixi

 

rixi2

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vedi anche: https://www.huffingtonpost.it/2018/12/03/il-governo-fa-dietrofront-e-conferma-laccisa-sulla-benzina-in-liguria-a-ottobre-aveva-detto-genovesi-gia-hanno-pagato-troppo_a_23606943

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

Leave a Comment