Bernardelli ore 13 a Telelombardia

di REDAZIONETESTINA BERNARDELLI

Indipendenza o cos’altro? Quale è l’alternativa allo stato di perenne sudditanza che erode il potere d’acquisto delle pensioni, delle buste paga? Come staremmo se la Lombardia, il Nord, potessero contare su casse previdenziali separate rispetto al grande buco nero Inps?  E come sarebbe la sanità se dovesse vigere la regola: prima i nostri? Cosa ne sarebbe della scuola se le direzioni scolastiche regionali non fossero dei distaccamenti del ministero, come accade oggi?

Mercoledì alle 13 sulle frequenze di Telelombardia se ne parla con Roberto Bernardelli, presidente di Indipendenza Lombarda. Per capire se si può vivere rassegnati al peggio o se esista ancora una civile via di fuga dallo Stato che ha cancellato la rappresentanza, perché la maggioranza risponde a banche e massonerie, e perché l’opposizione non è da meno. All’avvicinarsi di due date importanti, i referendum per l’indipendenza di Scozia e Catalogna, mentre cresce il fermento attorno al referendum consultivo per l’indipendenza del Veneto e a quello che verrà per una Lombardia a Statuto Speciale, parlare di indipendenza non è più un’eresia.

Print Friendly, PDF & Email

Recent Posts

One Comment

  1. radetski says:

    …. quello che verrà per una Lombardia a Statuto Speciale….

    Non ci interessa o’ statuto speciale – che comunque non concederebbero mai (che fine ha fatto l’istanza del 75% erariale trattenuto in Lomb?…)

    Vogliamo solo l’indipendenza – totale – dallo stato itagliano.

Leave a Comment