Pdl-Lega: Maroni non si presenta. Berlusconi: no alle loro condizioni

di REDAZIONE

La richiesta di un’alleanza in Lombardia prima di discutere di quella (eventuale) sul piano nazionale e anche il no, ribadito ancora, a una premiership di Silvio Berlusconi sarebbero i principali punti di divergenza fra la Lega e il Pdl. Lincontro di oggi a Milano, in via Rovani, ha rimandato ancora le decisioni di qualche giorno: al Pdl non sarebbe nemmeno piaciuta limpuntatura di Maroni su una condivisione totale del programma legato alla sua candidatura lombarda.

Al vertice con lex premier Silvio Berlusconi c’era però solo il senatore della Lega Nord Roberto Calderoli. Il segretario federale della Lega Nord, Roberto Maroni, non si è presentato e ha fatto sapere attraverso un tweet di essere in Via Bellerio ad organizzare la campagna elettorale. Al vertice con Berlusconi sono intervenuti, oltre allex premier, il segretario del Pdl, Angelino Alfano, il coordinatore del Pdl, Denis Verdini, il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, e il coordinatore organizzativo della Lega Nord, Roberto Calderoli. Quest’ultimo ha lasciato dopo circa due ore la residenza milanese di Berlusconi, in via Rovani. Lex ministro, unico esponente della Lega presente, non ha rilasciato dichiarazioni. Il segretario Angelino Alfano ha invece twittato questa considerazione: “Discussione con Lega ancora in corso. Alcune importanti questioni, però, non ci convincono e potrebbero indurci a separare nostro percorso”. Insomma il clima non marca bene per l’accordo, almeno sembra.

La Lega Nord chiede di tenere il 75% delle tasse in Lombardia e questo e un punto non negoziabile: il segretario regionale del Carroccio, Matteo Salvini, lo ha sottolineato dicendo che se il Pdl non e in grado di mantenere questo impegno e un problema suo. Se cosi fosse – ha osservato in un comunicato – auguri a loro e buon lavoro a noi. La candidatura di Maroni – ha detto – ha un fondamento, che il 75% delle tasse pagate dai Lombardi rimanga in Lombardia. Questo significherebbe ogni anno 40 miliardi di euro in piu, miliardi nostri peraltro, per le nostre aziende, le nostre famiglie, i nostri treni e i nostri ospedali. Questo per noi e un punto non negoziabile. Il PDL non e in grado di mantenere questo impegno, perche chi glielo va a spiegare al Sud? – ha aggiunto – . Problemi loro. Se cosi fosse auguri a loro e Buon Lavoro a noi!.

Lex premier Silvio Berlusconi, lasciando la sua residenza di Milano si e fermato a conversare con i giornalisti e sul tema dellaccordo o meno con la Lega Nord ha voluto precisare che il Pdl puo vincere anche senza la Lega. “Noi pensiamo – ha detto Berlusconi – di avere la possibilita di vincere anche se andassimo separati”. Lex premier ha poi aggiunto che non e possibile accettare le condizioni della Lega, a scatola chiusa. Ci sono cose che non ci convincono. In questo momento e tutto aperto, non possiamo accettare le cose a scatola chiusa”. Berlusconi a chi gli chiedeva conto del fatto che la Lega vuole prima sciogliere il nodo dellalleanza in Lombardia per poi affrontare quello dellalleanza a livello nazionale, ha risposto “non e possibile procedere in una direzione come questa. Io spero che lalleanza si possa fare ma non e una cosa obbligatoria”.

“Berlusconi pensa che la Lega possa diventare un partito piccolo e ininfluente. Ogni volta che vedo Asterix in tv penso che i piccoli se sono determinati vincono”. Cosi il segretario della Lega lombarda, Matteo Salvini, affida a Facebook la risposta al leader del Pdl, Silvio Berlusconi che ha definito il Carroccio un piccolo partito ininfluente ai fini elettorali.

La Lega si conferma: nulla da e tutto pretende. Viva Albertini presidente. Lo ha scritto Roberto Formigoni su Twitter. Il presidente uscente della Regione Lombardia ha partecipato nel pomeriggio al vertice del Pdl con Silvio Berlusconi, a cui era presente per la Lega Roberto Calderoli, e con queste parole ribadisce il suo commento di ieri sulla richiesta del Carroccio di non subordinare lalleanza in Lombardia a quella nazionale.

 

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

22 Comments

  1. Paolo Bampo says:

    L’impressione che io ricavo (ma potrei anche sbagliare no?) è che la Lega Nord diventi sempre più Lega Lombarda.
    L’accordo con Berlusconi per Maroni è subordinata alla candidatura del barbaro sognante alla presidenza della Lombardia.
    L’ alleanz Lega-PDL è possibile se Berlusconi si impegna a lasciare il 75% del prelievo sulle tasse alla Lombardia…
    e il Veneto?…e il Piemonte? Figli di nessuno?
    Zaia non aspettare per il referendum, quelli vogliono solo tirarti il pacco! o per caso ti fa comodo così?

  2. Jesse James says:

    Albertini e’ un burattino nelle mani dei montani e lavora per far perdere il centrodestra. Uno così vile se fossimo in tempi seri verrebbe immediatamente giustiziato.

  3. lancillotto says:

    Domanda per chi la sa lunga: ma questi due relitti in via di demolizione, sono veramente Lombardi? O c’è in cotali “esempi” di sangue Insubre/Brianzolo?

    Lo chiedo perchè veramente non lo so, e perchè mi riesce sempre più difficile pensare a qualcheduno che meglio esprima le pessime caratteristiche dell’italione doc più di quanto non riescano a farlo costoro.

  4. Guanetti says:

    Silvio tieni duo che la lega molla! Lo sai no? Tutta scena come la finta vergine che vuole alzare il prezzo matrimoniale….

  5. Castagno12 says:

    Nei vari commenti si leggono accuse reciproche e previsioni inutili: sparirà questo o quell’altro.
    Forse sarà giusto ciò che è stato scritto, ma è rigorosamente inutile.
    Si dovrebbe prestare attenzione al nostro futuro, anzichè occuparsi di entità marcescenti e totalmente dannose per noi.

    Andate a guardare le presenze nei reparti maternità delle varie cliniche e negli asili.
    Forse capirete CHI E’ DESTINATO A SPARIRE !
    Aggiungete poi i continui ingressi e sbarchi di clandestini in bell’italia. Evviva !
    Tutto questo, negli ultimi venti anni è stato tollerato e voluto da tutti i “politici” che sono stati votati dall’85% degli aventi diritto.

    C’è un sistema per incominciare a togliere la terra sotto i piedi di Lorsignori, restando nella legalità. Milioni di italiani dovrebbero rinunciare ad un servizio che viene giudicato comodo, ma che ha un costo reale che l’utente non ha quantificato. Ne ho parlato nel mio commento del 25 Dicembre, in coda all’articolo di Marcos Polesel.

    Ma i più; forse ignorando i meccanismi di questo servizio, non hanno ancora capito che i vantaggi per l’utente vengono abbondantemente annullati dai danni che provocano alla collettività (utenti compresi !).
    E questo servizio rende sempre più forti i gestori del Sistema che ci tiene sottomessi.
    Per questo motivo hanno intenzione di rendere obbligatoria detta utenza: è ciò spiega cosa rappresenta per Loro.

    Comunque non è pensabile possano arrivare dei risultati utili per un popolo che parla, scrive, ma non fa niente.

  6. Veritas says:

    Albertini sarà responsabile in eterno di aver consegnato la Lombardia alla sinistra, anche

  7. Albert Nextein says:

    Due partiti obsoleti.
    Da sciogliere.
    Inutili, e quasi non più rappresentativi di una middle-class ridotta a livello di zombies.

    Berlusconi, voce.
    Maroni, organo Hammond.
    Forse per loro questo è il futuro adeguato e meritato.

    • Aquele Abraço says:

      Se il problema è questo, non ho dubbi, le mie simpatie vanno tutte a un buon musicista o cantante, che sia professionista o dilettante. Verso i politici nutro grande diffidenza e spesso disprezzo.

  8. Rodolfo says:

    Ma basta con questo teatrino! Lo sapete anche voi e fate la sceneggiata o siete scemi? Maroni sta solo facendo ammuina perdirla nella lingua che gli è cara…fa la sceneggiata perche teme che parte dei suoi elettori lo mandi a cagare.. Poi dirà che la alleanza era inevitabile e che lui ha tenuto duro… Che pena e che schifo….

  9. Dan says:

    PdL e Lega, due rottami che cercano di tornare sulla cresta dell’onda rottamandosi a vicenda: insieme o da soli, sono destinati all’oblio.
    La somma di due valori infinitesimali è a sua volta infinitesimale

  10. piùingenua says:

    E cosa aspetta Berlusconi ad andare a vivere di rendita ? perchè allora si arrabbia tanto se la Lega lo vuole scaricare ? Sembra essere lui quello che ha paura di sparire … e per sempre
    forza Maroni ce la puoi fare anche da solo

  11. Flit says:

    Un nababbo che, ogni giorno, passa 100.000 € all’ex consorte e “mantiene” un harem (voglio essere elegante) spropositato è sicuramente in grado di soddisfare le miserevoli e volgari esigenze degli ex “morti di fame” saliti sul Carroccio per sbarcare il lunario ed arraffare tutto il possibile alla faccia dei militonti e dei nordiglioni (nordisti coglioni) !

    Da molti anni i leghisti, falliti in tutte le attività intraprese, sono servi del “banana” che li ha più volte salvati: anche stavolta, dopo tante scenette da postribolo, tutti in camera !

    La repellente ammucchiata PdL-Lega porterà consenso o gonorrea ?
    Nel dubbio….asteniamoci !

    • piùingenua says:

      Nordisti coglioni ? sei proprio alla frutta … idee zero

      • Flit says:

        Cara nordigliona, purtroppo non sono più neanche alla frutta !

        Se la sono mangiata tutta i tuoi capibanda della Regione Lombardia, quelli sì pieni di idee ….., di fatture e di scontrini !!!

        Siete gente senza vergogna !

        • Timoteo Bosso says:

          Flit posso anche darle una parte di ragione sulla casta politica lega che si è data alla ladronaggine peggio dei loro predecessori sostituendosi a “rm ladrona” e ladroneggiando molto di piu’ . Pero’ molta gente era in buona fede ed e’ stata truffata dal gruppo di furbi compreso il maroni e soci , pwertanto le sue offese alla gente in buona fede sono ignobili e le ritiri.

          • Flit says:

            La gente in “buona fede” che non sa e non si accorge di nulla deve occuparsi della famiglia e del proprio lavoro !
            Chi ha supportato ed armato la banda inqualificabile che ha depauperato ed avvilito il Nord è un irresponsabile senza giustificazioni: la buona fede è solo la palese dimostrazione della sua imbecillità !
            Ringrazi il cielo se ci si limiti alle offese verbali e che nessuno passi alle vie di fatto……con i manici delle scope !
            Ripeto perché forse non sono stato chiaro: le scelte politiche sono assolutamente libere e segrete: chi sbaglia….dovrebbe pagare ! I militonti ed i nordiglioni, invece, han fatto e fan pagare a noialtri le loro colpe !
            Timoteo, onori Dio: si vergogni e si metta a cuccia !

  12. ingenuo39 says:

    Una volta era la lega che diceva cose concrete, ora, mi sa tanto che è Berlusconi. Adesso, l’ unico che puo dire andate tutti a quel paese, io vado a vivere di rendita con la mia o le mie (sempre cavoli suoi) fidanzate e voi arrangiatevi è il Berlusca. Questa, cari leghisti è la realtà.

    • kantando says:

      Mi sa che sei proprio ingenuo, come ti firmi.
      Berlusconi senza la Lega, l’unico partito che ancora se lo fila, sparirebbe o quasi in Parlamento, e nelle Giunte regionali e Comunali. Proprio il fatto che non si ritiri a vita privata, come potrebbe, dovrebbe farti capire, se tu non fossi così “ingenuo”, che ha bisogno di rimanere in Parlamento per difendere i suoi innumerevoli interessi privati, e per evitare ciò che finora, con leggi ad personam autoconfezionate, è riuscito ad evitare, alla faccia di tutti gli ingenui italioti: la galera…

      • Veritas says:

        Sempre a parlar di Lega e PDL. Ma la Lombardia, grazie ad Albertini, andrà alla sinistra e così, i vari Formigoni (non riconoscente per i 17 anni che la Lega gli ha permesso di governare) lo stesso Albertini, che è pure stato sostenuto dalla Lega, impareranno la lezione?? Ne dubito perchè è molto evidente che non riflettano. Perchè dovrebbero capire che una volta conquistata la regione, la sinistra -col voto agli extracomunitari- non la toglierà di mezzo piu’ nessuno

Reply to Veritas Cancel Reply