Berlusconi sceglie Parisi. E Bossi avverte Salvini: in politica contano i programmi, non le persone

salvini bossi verona

“Berlusconi ha scelto solo una persona per organizzare il suo partito. E lì mi fermo. Ma in seguito dovrà ascoltare anche gli alleati”. Lo ha detto a Radio Radicale il fondatore della Lega Nord Umberto Bossi a commento della decisione annunciata da Silvio Berlusconi di conferire a Stefano Parisi un incarico di rilancio di Forza Italia.

“Salvini ha già detto di non essere d’accordo con questa iniziativa. Ma nel suo partito ognuno fa quello che vuole. Se Berlusconi – ha aggiunto Bossi – ha solo in mente di riorganizzare il suo partito va bene. In politica il problema sono i programmi. Non è mai la persona”. Bossi è convinto che il ministro dell’Interno Angelino Alfano è intenzionato a riaprire il dialogo con Berlusconi. “Anche Berlusconi – sostiene Bossi – potrebbe essere interessato. Ma Berlusconi deve anche pensare che è necessario ascoltare gli alleati”. Il dialogo precluderebbe la riapertura del confronto con la Lega Nord? “Con Salvini sicuramente! Però, buona norma vuole che è necessario coinvolgere anche gli alleati. Berlusconi lo sa. E al momento opportuno lo farà perché Berlusconi è tutto, tranne che uno stupido”.

Print Friendly

Related Posts

4 Comments

  1. Roberto Colombo says:

    è vero che, come dice Bossi, “in politica contano i programmi e non le persone” ma le idee cammino sulle gambe degli uomini; e lui dovrebbe saperlo bene visto che, dopo la sua malattia del 2004, la Lega Nord è rimasta la stessa ma il suo cerchio magico gliene ha combinate di ogni senza che lui neppure se ne accorgesse.
    lui, Bossi, diceva una cosa (le idee) e i suoi collaboratori (le gambe su cui quelle idee avrebbero dovuto camminare) facevano esattamente il contrario.

  2. Padano says:

    Il problema di Salvini è che si crede intelligente.

  3. Castagno 12 says:

    E’ delirante l’ammonimento di Bossi: “In politica contano i programmi, non le persone”.
    Ma i programmi non si realizzano da soli, dipendono dalle persone che li applicano. Il Programma di Gianfranco Miglio era ottimo. Ma Bossi, che avrebbe dovuto realizzarlo, HA SFASCIATO TUTTO.
    Bossi non ha dimostrato di essere un politico di razza, ma ” CHE RAZZA DI POLITICO ? “

Leave a Comment