Forza Allocchi: ecco il nuovo partito di massa dell’illusionista

di ARTURO DOILO

La popolarissima enciclopedia Wikipedia, alla voce “illusionismo”, afferma quanto segue: “E’ un’arte solitamente eseguita come forma di spettacolo di intrattenimento dove l’artista, comunemente detto mago o illusionista, prestidigitatore, crea effetti apparentemente magici usando trucchi che possono essere fisici (solitamente meccanici ma anche chimici, idraulici, ottici), psicologici oppure il più delle volte il trucco sta nell’abilità di mani del prestigiatore stesso”.

Nel paese dei Pulcinella, delle Wanne Marchi e dei maestri del gioco delle “tre carte”, nessuno spettacolo mette in scena tanti trucchi e patacche equiparabili a quelli della casta politica, che – non a caso – finisce sempre per esibirsi in un centralissimo teatrino da avanspettacolo collocato tra Montecitorio e il Senato, tra Rai, Mediaset e La7. Un tempo, i protagonisti erano per lo più nani e ballerine. Oggi, a turno, s’impadroniscono del proscenio le macchiette più disparate della cosiddetta “società (in)civile”, di volta in volta travestiti da professori, avvocati, imprenditori, medici (con laurea e senza laurea se padani), nullafacenti, boiardi di Stato. Un gran numero di piglianculo e una sfliza di quaquaraquà fanno loro da spalla durante il recital.

Il gran direttore artistico di questo cabaret della varia disumanità è, senza timor di smentita, uno solo, lui: l’impareggiabile Silvio da Arcore, monumento della barzelletta raccontata, che neanche Gino Bramieri riuscirebbe – se fosse ancora in vita – ad eguagliare.

Ieri, con gagliardo sprezzo del pericolo e sfrontatezza senza eguali ha raccontato la sua ultima facezia: “Risarciremo agli italiani l’Imu pagata nel 2012, con un versamento sul conto corrente o direttamente in contanti, agli sportelli delle Poste. Se una famiglia ha pagato 1200 euro di Imu riceverà un rimborso di 1200, se un pensionato ha pagato 900 euro riceverà un rimborso di 900, e così via”. Angelino Alfano, noto per la sua caparbietà e intransigenza nei confronti del “presidente-clown” s’è spellato le mani. La Santanché è tornata a gracchiare dalla contentezza e Cicchitto, dicono i meglio informati, si sarebbe dato di cilicio onde evitare eiaculazioni precoci dalla felicità.

Che illusionista il Cavaliere, che illusionista straordinario. Houdini e Copperfield, lasciatemelo dire in toscano stretto, gli fanno ‘na sega! Però, come ben sapete, ogni “magia” che questi uomini “straordinari” riescono a mostrarci non è altro che un trucco – come ci ha spiegato Wikipedia poco sopra -, si tratta solo di svelarli per mostrare che anche i “Re dell’incantesimo” un po’ burlesque non sono altro che dei nudi ciarlatani.

Per farla finita con la creduloneria popolare rispetto alle promesse da marinaio di Berlusconi, dovreste guardarvi la foto che alleghiamo qui a fianco, in cui compare il nome del mago “Silvan(o)” della Brianza tra quelli che danno il loro voto favorevole proprio alla norma che ha previsto l’introduzione dell’infame gabella sulla casa, voluta da quel Mario Monti che per 12 mesi gli scagnozzi parlamentari del presidente del Pdl han tenuto in piedi, votando ogni porcheria ed ogni tassa voluta dal confratello di Goldman Sachs.

Raccontar balle è un vezzo antico. Otto von Bismark, leale servo del Kaiser, l’illusionista che inventò il welfare pensionistico, soleva dire: “Non si dicono mai tante bugie quante se ne dicono prima delle elezioni, durante una guerra e dopo la caccia”. Se il Berlusca lo avesse incontrato, avrebbe deriso anche lui con un bel “cucù”!!! Fossi in lui fonderei un nuovo partito… Forza Allocchi!

Print Friendly, PDF & Email

Related Posts

24 Comments

  1. pippi says:

    Gent. sig.ra Caterina,
    seguirò il suo consiglio,
    Il mio sarà un voto di protesta ,

  2. marcello says:

    Il nano di Arcore è superdotato,
    ha rotto la nasa a Ruby e a tante altre….
    votatelo in massa perchè mi assomiglia
    usa come me i profilattici extra large… e
    gli piace molto la patonza….
    E’ simpatico, ricco,capellone,racconta bene le barzellette, ed è padano, che voltete di più…Ci ridà anche i soldi dell’Imu, condona tutto, cancella equitalia…insomma che aspettate a rivotarlo…
    E poi è pure incensurato

  3. pippi says:

    Basta con il nanerottolo di Arcore
    non ne posso più,
    dopo 20 anni ho il rigetto ….
    Mi sembra un incubo…
    ancora lui ma cosa ho fatto di male per meritarmi questa punizione!

  4. ivana says:

    Dobbiamo conquistare la Lombardia a tutti i costi.
    Non possiamo lasciarla nelle mani di Ambrosoli,
    votiamocompatti Lega e i comunisti non passeranno..

  5. airis says:

    A Pallino, vatte ammazzà cor gas.
    Ottone è un bravo ragazzo se vota Pdl-Lega…fa bene.
    Se vince er Cavaliere e Maroni co Storace e i fratelli d’Italia
    stamo a posto..
    Le tasse che i padani(bravi lavoratori) pagheno, ariveno a Roma, e ce aiutano ad annà avanti..
    Quei sordi serveno pure ai napoletani e ai siciliani…
    perciò Ottone
    vota Pdl o Lega e nonda retta a le chiacchiere o le stronzate de pallino… me raccomando nun fa scherzi sennò ce finisce la pappatoia…

  6. pallino says:

    Ottone sei uno spettacolo…….che ti sei laureato insieme al Trota …………???
    Lo sai perchè ti dico questo!
    Perchè
    perchè…perchè…non capisci un cazzo
    sei settimino…………..
    Lo vuoi un consiglio….infilati dentro un cesso e tira la catena….non faresti un soldo di danno..
    Tu non sei come il trota
    sei….peggio…..

  7. OTTONE says:

    Voi non capite un cazzo, se l’avesse detto bersani come avreste detto….ahhh va bene voto bersani e credibile oppure quella kekka di vendola! FATEVI DIRE DA QUESTI BASTARDI COMUNISTI PERCHE STANNO NASCONDENDO I NOMI DEI RESPONSABILI DEL CRAK MPS, TUTTA L’IMU SULLA PRIMA CASA E STATA VERSATA PER SALVARE LA BANCA SENESE, MONTI LO SAPEVA GIA DA TEMPO DEL DISSESTO FINANZIARIO DEL MONTE DEI FIASCHI DI SIENA, TUTTE LE BANCHE SONO COLLEGATE FRA LORO, CI HANNO FATTO CREDERE CHE L’ITALIA ERA SUL BARATRO…INVECE ERA LA BANCA CHE STAVA FALLENDO!!!!!! POVERI POLLI

  8. caterina says:

    sarà un nano, sarà tutto quello che vuoi, ma a fronte di chi mi ha appena messo una tassa tout cort e uno che mi dice che me la toglie e forse mi restituisce anche quella pagata, e non dubito che lo farà perchè pur di non perdere la faccia è in grado di metterci i soldi di tasca sua, perchè dovrei essere così masochista da rinunciare anche ad un vantaggio immediato… col voto si pensi prima di tutto ai propri interessi dal momento che non ci pensa nessuno… io che posso votare per Indipendenza Veneta, non ho dubbi che voterò per l’Indipendenza sperando di avvicinarne la data, ma se non fossi in Veneto non sarei cosi “allocca” da sacrificarmi per sta patria di re giorgio e compagnia…

  9. luca\S says:

    la cosa più comica è MARONI che crede ancora alle parole e promesse di quel buffone.. ahaha il 75 per cento? Ma figurati, Berlusconi gli avrà promesso il 110 per cento ! può promettere qualsiasi cosa, tanto poi non farà unca, non c’e’ na lira, hanno firmato LORO (lega compresa) i conti fino al 2020, per non parlare di 5 miliardi regalati alla Libia di Gheddafi (!) che non si sa che fine hanno fatto.

  10. airis says:

    Padani nun cacate er c…..o, dovete continuà a votà
    Lega-Pdl così me continua la
    pacchia con i sussidi del governo….
    I padani sò bravi lavoratori e pagano belle tasse…
    me raccomando dovete continuà ad aiutà coi soldi
    Roma, Napoli,Palermo ecc.ecc.
    Qui se lavora de meno e se evade de più…
    Bravo Maroni, bravo Cavaliere, speriamo che se vince..un’altra volta
    I soldi qua al sud ce servono perchè nun bastano mai…

  11. Druido Lombardo says:

    I fessi cittadini Lombardi (quelli con il residuo fiscale piu’ alto) aspettano di essere rimborsati di euro 7.100 annui (dati Unioncamere del Veneto): il futuro sgoverno Pdl – lega potrebbe iniziare i miliardi che pochi anni fa aveva regalato a regione Lazio e ai comuni di Roma, Napoli, Palermo e Catania per evitare il loro dissesto finanziario!

  12. Roberto Porcù says:

    @ Diego e Gianluca – Concordo sulla eliminazione dell’Ici e faccio notare la tempesta giudiziaria subita ed il continuo ostracismo da parte di Follini, Casini e Fini alla presidenza della camera.
    La spesa pubblica può diminuire molto tagliando sprechi e fraudolenti abbuffamenti: Monti che pur afferma della grande necessità di quattrini, non ha tagliato alcunché, Bersani corre per prendere il governo e sbianchettare i fatti del MPS, Grillo … ha qualcosa che non mi convince e gli altri partiti serviranno solo per infilare in parlamento deputati di disturbo.
    Certo, se un governo diminuisce le tasse e non taglia, e dice alla gente cosa, i politici locali continuano con il solito andazzo e diminuiscono i servizi ai Cittadini.
    Berlusconi ha fatto e continua a fare quattrini con tre reti televisive, io e tutti voi, proprietari di tre reti, dobbiamo finanziarle con un canone e poi il passivo di bilancio deve essere ripianato dal governo.
    Se Berlusconi vendesse finalmente la Rai alla fiera degli oh bei ho bei o a Porta Portese, ed eliminasse il fraudolento finanziamento ai partiti, come del resto ha promesso di fare, penso che potrebbe sicuramente rendere i quattrini dell’Imu sulla prima casa e ridare la fiducia che oa agli italiani manca.

  13. Don Ferrante says:

    Supponiamo, per assurdo, che la Lega sia composta da persone oneste e competenti: coma diavolo potrebbe governare “dignitosamente” la Lombardia, o addirittura il paese, assieme ai navigati pidiellini di ogni specie ?

    E’ credibile il programma leghista nelle attuali condizioni ?

    E’ pensabile che, dopo vent’anni d’ignavia dorata, gli stessi misirizzi possano produrre qualcosa di buono ?

    Beato chi crede alle favole, ma salvo chi si appoggia al muro !

  14. fuck itaglia says:

    avvisate il clown Silvio di Arcore che stiamo ancora aspettando il taglio delle tasse, della burocrazia e dei costi della casta politica e statale, promessi nelle precedenti legislature

  15. luca\S says:

    ps http://www.liberoquotidiano.it/news//852777/Tremonti-chiude-alla-Svizzera-Pdl–dice-no-a-20-miliardi.html

    il PDL nel 2011, con la Lega e Tremonti eh, disse di NO al rientro dei capitali dalla Svizzera..

    BOH. magari non cadeva il governo, non avremmo avuto monti, l imu votata da LORO, etc etc

    troppe cazzate dicono, e non fanno

    e intanto i conti svizzeri stamattina si saranno gia’ svuotati…. perche’ uno mica tiene i soldi li per anni, con prelievo dall italia OGNI ANNO, ma che siamo scemi?!?!?! 😀

    • gianluca says:

      I conti svizzeri si stanno svutando non da stamattina, ma da mesi e mesi, destinazione soprattutto l’Oriente. Per cui di cosa stiamo a parlare??? Glielo dicesse a Berlusconi quel genio di Brunetta che lo ispira in questo momento…

  16. diego says:

    Non sono per niente d’accordo . Perché mai la proposta del Berlusca non potrebbe essere reralizzata? A suo tempo promise di eliminare l’ICI e l’ha fatto. O no?

    • gianluca says:

      Si certo, costringendo poi gli altri – perché tutti, Berlusca compreso, di tagliare la spesa pubblica manco se ne parla – a mettere l’Imu per coprire i buchi che si erano creati. Facile fare così

    • Leonardo says:

      Non solo, aggiungo a quanto detto dal direttore, che introdusse e ritocco’ verso l’alto, ben 25 nuove tasse e accise!

    • Mauro Cella says:

      Gentile Diego, forse lei non è al corrente di quello strumento, la cui paternità è attribuita a Giulio Tremonti, chiamato “neutralità fiscale”.
      Significa che per ogni euro di tasse che si taglia da una parte bisogna recuperarne uno di gettito (non di tagli, attenzione) da un’altra parte, preferibilmente lontano dallo sguardo della maggior parte dell’elettorato.
      Tra le misure adottate ai tempi per portare all’eliminazione dell’ICI ci fu anche un subdolo aumento delle imposte sugli oli minerali.
      Uso il termine “subdolo” perché la circolare venne inviata ai grossisti (distributori) a pochi giorni dall’entrata in vigore del provvedimento. Ricordo ancora un mio fornitore, da cui mi recai a fare un acquisto il giorno dopo l’arrivo della suddetta circolare, che mi sventolò il pezzo di carta sotto il naso, visibilmente alterato per la tempistica della segnalazione e l’entità dell’importo.
      Gli olii minerali non sono qualcosa il cui prezzo è sempre sotto il naso dei cittadini e l’aumento può poi essere attribuito all’incremento del costo del petrolio, al ritocco al rialzo dei listini etc.

      Berlusconi da vent’anni cammina come un equilibrista sulla corda: da un lato promette tagli ed efficienza per tenersi buono l’elettorato, dall’altro non tocca la spesa pubblica, su cui campano non solo i classici “parassiti” ma un autentico esercito di imprese.
      Se è ovvio che ai secondi la situazione non solo vada bene ma faccia del bene, è inspiegabile come i primi, che hanno solo conti da pagare, continuino ad adorarlo.

      Forza allocchi qindi, anche se penso che il nobile rapace notturno si sentirebbe insultato…

    • caterina says:

      perchè no? in fondo eliminando i finanziamenti ai partiti si trova soldi da dirottare altrove e se tornassero nelle nostre tasche avremmo qualcosa in più da spendere, cioè in definitiva da rimettere nel mercato, noi e non i privilegiati dei partiti.

Leave a Comment